Osservatorio TCL Agcom: crolla l’ADSL (+19%), esplosione della fibra (+52%)

Osservatorio TCL Agcom: crolla l’ADSL (+19%), esplosione della fibra (+52%)
5 (100%) 1 vote
di | 17-01-2019 | Internet ADSL e Fibra, News e Varie

Dai dati dell’Osservatorio Agcom relativi a settembre 2018 e resi pubblici oggi, la tendenza è chiara: sempre più italiani passano alla broadband e ultrabroadband, abbandonando le connessioni in rame. Un trend del mercato Internet e telefonia che va, chiaramente, di pari passo con l’estensione della copertura delle reti su base fibra (FTTC, FWA e FTTH) sul nostro territorio.

Sommario

Andamento totale delle linee fino al 3 trimestre 2018

A settembre 2018 si registrano 20,40 milioni di accessi alla rete; con un calo di 800 mila unità rispetto al trimestre precedente (giugno-agosto 2018) e di 900 mila unità su base annua.

Fonte immagine: Osservatorio Agcom

Il dato più interessante è senz’altro la crescita degli accessi attraverso rete ultrabroadband in netta controtendenza rispetto all’andamento degli accessi in rame (ADSL). Le connessioni ADSL hanno infatti perso il 18,9% su base annua, mentre le connessioni più performanti hanno fatto registrare, in tutti i casi, incrementi notevoli. In particolar modo per le connessioni con tecnologia FTTC, la cui crescita è stata sostenuta dall’aumento dei servizi wholesale di TIM.

  • Fibra su rete mista rame (FTTC): +70,7%
  • Fibra su rete mista radio (FWA): +5,8%
  • Fibra pura (FTTH): +51,5%

Segmentazione del mercato per velocità di download: 40% con velocità oltre i 30 Mbit/s

Gli accessi alla rete con velocità comprese tra i 10 e i 30 Mbit/s sono diminuiti di 1,3 milioni di unità, mentre crescono di 1,93 milioni di unità in un anno gli accessi con velocità maggiori o uguali a 100 Mbit/s (4,2 milioni di accessi a settembre 2018). Gli accessi con velocità maggiore o uguale a 30 Mbit/s rappresentano il 40% del totale delle connessioni.

Fonte immagine: Osservatorio Agcom

Mercato Internet e telefonia, quote per operatore: TIM perde, Vodafone guadagna

Pur rimanendo leader di mercato, TIM (51,2%) perde in un anno 3,1 punti percentuali, lasciando spazio alla crescita di Vodafone (13,6%, +1,5 punti percentuali) e, in misura minore, degli altri operatori.

Linkem continua a conquistare fette di mercato, affermandosi come principale provider FWA, spartendo con Eolo il 75% del segmento.

Fonte immagine: Osservatorio Agcom

Per quanto riguarda le connessioni più veloci (broadband e ultrabroadband), ancora una volta è TIM a fare la parte del leone nel mercato ma, anche qui, registra una perdita di 1,1 punti percentuali su base annua (44,5%).Anche in questo ambito, Vodafone cresce conquistando il 15,4% del mercato, mentre Wind Tre (14,4%) e Fastweb (14,8%) registrano una leggera flessione.

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV
0321.085995

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.