Ping della linea ADSL: cos’è e come migliorarlo

Ping della linea ADSL: cos’è e come migliorarlo
5 (100%) 3 votes
di | 02-05-2017 | Internet ADSL e Fibra

A quanti di voi è capitato, durante un test di velocità della vostra linea Internet di casa, di leggere la voce “ping” sul risultato, oltre al download e all’upload della connessione, senza sapere di che si trattasse? In realtà ci si riferisce a questo valore molto spesso, soprattutto quando si parla di prestazioni della linea dati. Ma che cos’è esattamente il Ping della linea ADSL? Come facciamo a sapere quando è soddisfacente e quando no? E ancora: esistono delle pratiche che consentono di migliorarlo?

Cos’è il ping della linea ADSL

Cerchiamo di rispondere innanzitutto alla prima domanda, ossia cos’è il ping di una linea ADSL: si tratta di un programma, basato su una misurazione in millisecondi, che testa il tempo di trasferimento dati del nostro computer (o smartphone o tablet) verso il server centrale. Durante il test viene effettuato l’invio di un pacchetto dal dispositivo e la ricezione dello stesso. In pratica i dati vengono spediti e tornano indietro: con la misurazione, quindi, viene misurata la latenza.

Con la misurazione del ping, quindi, si può verificare un ritardo del trasferimento dati delle connessioni ADSL (e altri tipi di tecnologie per l’accesso ad Internet), ottenendo un’informazione preziosa atta a valutare la qualità della linea dati posseduta.

Più è basso, meglio è

Cerchiamo di non entrare troppo nei dettagli tecnici relativi a questa importante misurazione. Cos’è il ping di una linea ADSL lo abbiamo riassunto nel precedente paragrafo, evitando di addentrarci nel mondo delle sigle, dei comandi e dei protocolli Internet. La cosa più importante da sapere, quindi, è che il ping è un valore importante per misurare la qualità del servizio e la “rapidità” della risposta alle richieste effettuate dal cliente.

Ma come possiamo sapere se un ping è adeguato oppure no? La regola generale è che più un ping è basso, più la rete testata è rapida nelle risposte. Se, quindi, notate dei valori ridotti durante i test, potete stare tranquilli. Ecco delle linee guida sui valori del ping:

  • tra 0 e 30 ms: è il livello ideale e ottimale per una connessione Internet di qualità;
  • tra 30 e 50 ms: anche in questa fascia abbiamo una linea rapida e di ottima qualità, seppure lievemente inferiore nelle prestazioni;
  • tra 50 e 60 ms: su questo range la “reattività” della connessione non è eccezionale ma siamo comunque su buone performances;
  • tra 60 e 80 ms: potremo definirlo il livello minimo che un ping deve avere per avere una rete ADSL di sufficiente qualità.

Un ping basso è spesso cruciale per l’utilizzo di alcuni servizi, come ad esempio il gaming online, dove i tempi di latenza e reazione devono essere necessariamente immediati. Ovviamente il ping è influenzato da diverse variabili, che lo rendono un po’ “ballerino” nelle misurazioni. Se notate degli andamenti costanti, con variazioni di pochi millisecondi (al massimo 5), siamo sicuramente nella normalità. Se, invece, il ping ha prestazioni altalenanti, con picchi e crolli distanti tra loro in termini di ms, allora c’è qualcosa che non va.

In questi casi è consigliabile rivolgersi al proprio servizio clienti e, nel caso in cui vi siano problemi tecnici, aprire una segnalazione di guasto per risolvere il problema.

Come migliorare il ping

Detto questo, in molti si staranno sicuramente chiedendo: ma è possibile migliorare il ping in qualche modo? Ci sono delle tecniche che permettono di aumentare le prestazioni e ridurre i tempi per il trasferimento dati? In realtà si può fare ben poco a livelli utente: esistono in commercio dei programmi o delle guide che agiscono sul registro files del sistema che promettono di migliorare il ping ma che, in realtà, non possono risolvere il problema se è legato alle scarse prestazioni della linea stessa.

Come abbiamo scritto in precedenza, l’unica soluzione è chiedere il supporto del servizio clienti del proprio provider, che potrà misurare le effettive prestazioni della connessione e cercare una soluzione (tecnica o commerciale) che possa soddisfare l’utente.

Se non sapete ancora quanto è veloce e reattiva la vostra connessione, vi consigliamo di utilizzare lo speedtest di ComparaSemplice.it: il servizio, nato in collaborazione con BroadBand, vi darà dei risultati precisi sulla latenza, la velocità di download e di upload della vostra connessione Internet. Lo speedtest è affidabile ed utilizzabile per misurare non solo l’ADSL, ma anche altri standard come il Wireless, la fibra ottica e l’Internet Satellitare.

Ora , quindi, sapete cos’è il ping della linea ADSL e come misurarlo. Se le prestazioni del vostro attuale provider non vi convincono, potete prendere in considerazione il passaggio ad un’altra compagnia: per farlo potete utilizzare il nostro servizio di confronto tariffe, gratuito e facile da utilizzare, che comparerà per voi tutte le migliori promozioni e offerte degli ISP italiani. Volete il supporto o il parere di un esperto? Su ComparaSemplice.it avete a disposizione anche una consulenza gratuita e senza impegno d’acquisto: per richiederla contattateci al numero verde 800 709 993 (attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 20), scriveteci all’indirizzo di posta elettronica info@comparasemplice.it oppure via chat direttamente sul nostro portale. Con i nostri servizi riuscirete a risparmiare oltre 400 euro all’anno sulla bolletta Internet e telefono di casa.

0321.085995