Quanto dura in media un modem? Quello che devi sapere

Quanto dura in media un modem? Quello che devi sapere
Il post ti è stato utile?
di | 14-02-2019 | Internet ADSL e Fibra

Ci siamo occupati spesso di modem in questi mesi e, in particolare, di come la regolamentazione oggi permetta al cliente di un operatore ADSL o fibra di utilizzare un dispositivo acquistato autonomamente, anche al di fuori del listino degli stessi provider. Abbiamo anche visto quali potrebbero essere i migliori modem di quest’anno, segnalando prodotti di varie fasce di prezzo e con differenti caratteristiche. Tuttavia c’è una domanda che in molti si pongono prima dell’acquisto: quanto dura in media un modem? Conviene l’acquisto o magari è meglio accettare il comodato d’uso proposto dall’operatore, quando disponibile?

Come potrete immaginare, non possiamo dare una risposta assoluta per questo importante quesito: un modem (o un router) è, come tutti i dispositivi elettronici, soggetto a guasti e malfunzionamenti con il passare del tempo, ma non vi è una vera e propria data di scadenza. Inoltre, non si tratta solamente di una questione di prezzo: possiamo trovare, infatti, modem economici che hanno già diversi anni di utilizzo e che funzionano alla perfezione e dispositivi di fascia alta già rovinati e che necessitano di una riparazione o un ricambio.

Sommario

Perché un modem si rompe

Molto spesso il modem rimane acceso per lunghe ore durante la giornata ed è sempre in funzione, anche 24 ore al giorno: è chiaro che un utilizzo intenso potrebbe accorciare la vita al dispositivo rispetto ad un uso più parsimonioso. Gli sbalzi di corrente, le scariche elettriche generate da un lampo durante un temporale o un ambiente molto polveroso sono tra le minacce più comuni per un modem e potrebbero rovinare il terminale in tempi brevi, pur essendo sulla carta nuovo di zecca.

Come prolungare la vita al modem

La domanda da porsi, quindi, non è tanto quanto dura in media un modem o dopo quanti anni cambiare router, bensì che cosa si può fare per allungare al massimo la vita di questi dispositivi. Ecco alcuni consigli:

  • spegnere il modem quando possibile: se non state utilizzando la connessione e non vi servono le telefonate in VOIP durante alcune fasce orarie, perché tenerlo acceso? In questo modo, inoltre, potrete anche ridurre il consumo di energia del router e risparmiare qualcosa sulla bolletta;
  • spolverate l’area in cui il dispositivo è posto e il modem stesso, per evitare che la polvere possa rovinare le connessioni elettriche. Controllate regolarmente le prese e i connettori, così da impedire gli accumuli di polvere anche su questi componenti (almeno una volta ogni 2-3 mesi);
  • non lasciare il modem vicino ad altre fonti elettromagnetiche o che potrebbero creare problemi, ad esempio elettrodomestici, dispositivi metallici, etc…;
  • scollegate il modem in caso di temporali e fulmini frequenti: spesso basta una sola scarica per bruciare completamente il dispositivo o i cavi;
  • controllate regolarmente la presa di corrente su cui è collegato il modem, per evitare malfunzionamenti o sbalzi di tensione.

Quanto dura in media un modem: cambio di tecnologia

Potrebbero esserci dei casi in cui sia necessario cambiare il modem, non per un malfunzionamento del dispositivo, ma perché si è passati da una tecnologia di rete ad un’altra, ad esempio facendo il salto da ADSL a fibra ottica (potrete effettuare una verifica gratuita della copertura ADSL e fibra per sapere quali soluzioni sono disponibili nel vostro Comune). C’è da dire che moltissimi modelli in commercio sono compatibili con entrambe, ma chi possiede un device da lungo tempo potrebbe non avere la possibilità di continuare ad utilizzarlo per sfruttare i vantaggi della nuova connettività. Leggete attentamente le caratteristiche del prodotto e verificate se è davvero incompatibile con i requisiti richiesti dalla vostra rete.

Modem dell’operatore vs modem acquistato dall’utente

Ma perché, allora, non utilizzare il modem proposto dall’operatore? Potrebbe essere una possibilità, spesso anche gratuita. Tra i vantaggi principali di questa scelta abbiamo sicuramente una maggiore assistenza, un aggiornamento automatico del firmware e un’ottimizzazione massima per il servizio che si sta utilizzando.

Nella maggior parte dei casi, però, stiamo parlando di modem in comodato d’uso gratuito che, secondo le condizioni di contratto, dovrebbe essere restituito nel momento in cui si cambierà compagnia. A voi la scelta, quindi, in base alle vostre esigenze. Avete ancora dei dubbi? Contattateci al numero che trovate in alto a destra della pagina per ricevere una consulenza gratuita e senza obblighi d’acquisto o, in alternativa, scriveteci a info@comparasemplice.it o direttamente sulla live chat attiva nel nostro portale.

Chi siamo


Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV
0321.085995

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.