Riaprono le scuole: ecco le app utili per risparmiare

Riaprono le scuole: ecco le app utili per risparmiare
Il post ti è stato utile?
di | 11-09-2015 | Come risparmiare, Internet ADSL e Fibra

Dopo avervi fatto presente alcune offerte per “studiare” risparmiando, passiamo in rassegna alcune app che, in concomitanza con la grande riapertura di Settembre delle scuole, permetteranno agli studenti di risparmiare qualche euro. In questo post stiliamo una lista delle applicazioni web e mobile più interessanti del momento!

Il corredo scolastico sarà anche quest’anno abbastanza salato, secondo L’Osservatorio nazionale Federconsumatori ogni studente dovrà sostenere una spesa media intorno alle 514 euro, in lieve aumento dunque; stazionarie invece rimangono quelle spese strettamente connesse al consumo di libri, dizionari, compendi. Per un totale di 531 euro per ogni alunno…

Pick my book è la prima piattaforma “web e app” per Android e iOS che consente ad ogni studente di mettere in vendita i libri, senza peraltro nessun limite riguardo l’anno di pubblicazione. Basta caricare il titolo e il prezzo; lo scambio avviene a mano senza nessuna possibilità diretta di spedizione.

Conoscete la famosa catena “il Libraccio”? Ecco, adesso c’è un app in soccorso di chi vuole risparmiare sui libri scolastici. L’app consente dunque di trovare i libri adottati dalla classe dello studente, cercarli e acquistarli direttamente online!

Si torna a scuola? Ecco in tema di libri non poteva di certo mancare Amazon, sempre agguerritissima.
Con l’iniziativa “15 e lode“, sconto del 15% per quanto riguarda trecentosessantamila testi scolastici degli istituti primari e secondari!!!

Altra iniziativa sicuramente di rilievo ci viene proposta dal portale bSmart. Il portale bSmart.it è stato creato dalla start-up Applix Education e quest’anno dà a 125 mila tra studenti e insegnanti un’enorme opportunità: quella di studiare e fare lezione in un modo decisamente più innovativo e coinvolgente! E’ infatti possibile scandagliare contenuti multimediali in grado di arricchire 1.200 libri di testo digitali già presenti all’interno della piattaforma.

Che fine ha fatto il diario? Compagno di ogni avventura, il diario è diventato digitale. L’app Diario di Scuola.net è l’esempio di un’evoluzione che non poteva essere ritardata ancora per molto. Appunti, annotazioni, quello che più vi pare, tutto in formato “digitale”.

Dite addio al vecchio e famigerato dizionario. Quasi tutte le case editrici che producono dizionari, da latino e greco (vedesi l’ottima proposta di Campanini-Carboni) alle lingue moderne, hanno messo a disposizione interessanti app che vi permetteranno di risparmiare qualche euro consultando il materiale online nei siti dei rispettivi fornitori. Anche l’enciclopedia Treccani ha fatto un ottimo lavoro, consultate il sito ufficiale!
Non è che detestiamo i dizionari (anzi sono utilissimi in quanto stimolano la comprensione del cervello umano alla ricerca della giusta soluzione) ma in tempi di crisi, noi ci teniamo alle vostre tasche e a quelle dei vostri figli!

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV