Velocità minima garantita

Velocità minima garantita
4.3 (85.71%) 7 votes
di | 06-09-2017 | Internet ADSL e Fibra

Si sente spesso parlare di velocità minima garantita ma non tutti sanno ancora di che cosa si tratta: come il nome lascia intendere, si tratta della velocità di trasferimento dati che il fornitore del servizio Internet (il provider) dovrebbe garantire ai propri clienti. È, quindi, la velocità che viene pubblicizzata negli spot delle offerte?

In realtà no: la velocità minima garantita viene ormai associata alla banda minima garantita, pur avendo alcune differenze (precisamente si parla di velocità minima garantita quando ci si riferisce alla velocità media durante la giornata, ma generalmente oggi è praticamente un sinonimo della banda minima garantita) . Senza entrare troppo nello specifico per non confondere le idee, diciamo subito che l’AGCOM (l’Autorità Garante per le Cominicazioni) ha regolamentato questo argomento per fare in modo che all’utente venga garantito un servizio di connessione dati sufficiente, ad una velocità minima, anche nei momenti della giornata in cui si registrano delle congestioni o altri limiti tecnici.

La velocità minima garantita deve essere un’informazione chiara e ben visibile sulla documentazione del provider: il potenziale cliente, quindi, deve essere informato su questo dato sia al momento della sottoscrizione del contratto che tramite i vari canali informativi, come ad esempio il sito Internet dell’operatore stesso.

Sommario

Come verificare la velocità minima garantita

Ma cosa succede se la compagnia a cui siamo legati non rispetta la velocità minima garantita? In questi casi il cliente può decidere di disdire il contratto senza penali o costi aggiuntivi, attraverso i canali ufficiali previsti dal fornitore del servizio. Per far ciò è necessario che l’utente dimostri effettivamente che l’ADSL o la fibra ottica per cui si è pagato non abbia la stessa velocità minima garantita, o meglio, la banda minima garantita prevista sul contratto.

Come possiamo fare per verificare questo e per ottenere un risultato che abbia valore legale? Sul nostro articolo dedicato alla misurazione della velocità Internet vi avevamo segnalato diversi servizi per effettuare lo speed test gratuito della connessione dati a seconda della compagnia telefonica. Pur essendo un misuratore preciso e utile questo tipo di test non fornisce, purtroppo, una prova valida per effettuare un reclamo ufficiale.

L’unico in grado di fornirvi tale documentazione è il software messo a disposizione dalla stessa AGCOM: stiamo parlando di NeMeSys Misurainternet, un tool gratuito e facile da utilizzare, che necessita tuttavia di diverse ore di test (24 ore circa, per effettuare 96 test) per potervi fornire un rapporto completo sulle prestazioni della vostra linea dati fissa, da confrontare con velocità minima garantita dichiarata dal provider.

Se volete saperne di più in merito potete dare uno sguardo alla pagina ufficiale del software NeMeSys: troverete anche tutte le informazioni sul download e sull’utilizzo del programma, differenziate in base alla piattaforma che utilizzate (è compatibile con Microsoft Windows, MacOS e Ubuntu).

Banda minima garantita dei principali provider

Ma qual è la velocità minima garantita degli operatori principali? Ecco alcuni dati utili:

  • TIM: con questo operatore la banda minima garantita è di 7,2 Mbps sull’ADSL 20 Mega, 21 Mbps con la fibra a 30 Mega e 60 Mbps con la fibra a 100 Mega;
  • Vodafone: la compagnia garantisce una velocità di 2,1 Mbps sull’ADSL e 21 Mega con la fibra ottica;
  • Infostrada: gli utenti di questo provider avranno una velocità minima garantita di 7,2 Mbps in ADSL, 21 Mbps in fibra ottica e 50 Mega con la fibra da 100 Mbps;
  • Fastweb: il provider Fastweb offre una banda minima garantita di ben 10,2 Mbps sull’ADSL, 15 GB con la fibra ottica “standard” e 60 Mega sull’ultrafibra.

Se volete avere informazioni più complete in merito alla velocità minima garantita in download di tutti i provider e delle singole offerte proposte, vi rimandiamo alla pagina dedicata al confronto banda garantita in download pubblicata sul sito dell’AGCOM.

La vostra attuale offerta ADSL o fibra non vi soddisfa più? Se state pensando di cambiare operatore ma non sapete ancora quale scegliere vi ricordiamo che su Comparasemplice.it avete a disposizione un servizio gratuito per il confronto delle migliori tariffe ADSL disponibili sul mercato italiano. Potete anche richiedere una consulenza, anch’essa gratis e senza impegno d’acquisto, contattandoci tramite uno dei seguenti canali:

  • via telefono, al numero verde 800 709 993, attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 21;
  • via mail, all’indirizzo info@comparasemplice.it;
  • via chat, cliccando sul pulsante dedicato che trovate in basso a destra della pagina.
0321.085995