Mondiali 2018: il palinsesto e le novità Mediaset

Mondiali 2018: il palinsesto e le novità Mediaset
Il post ti è stato utile?
di | 08-06-2018 | Mediaset

È iniziato il conto alla rovescia in vista dei Mondiali 2018, al via dal 14 giugno con la sfida tra i padroni di casa della Russia e l’Arabia Saudita. L’Italia, che non è riuscita a superare la Svezia nei playoff, non sarà presente (non accadeva dal 1958), ma l’evento attirerà certamente grande attenzione in tutti gli appassionati che faranno il possibile per non perdersi le gare in programma fino al momento dell’incoronazione della squadra campione del mondo, previsto nella in occasione della finalissima del 15 luglio

Per la prima volta il torneo sarà trasmesso interamente da Mediaset. Tutte e 64 le partite saranno in chiaro in modo completamente gratuito, senza la necessità di pagare un canone o un abbonamento. Non mancheranno nemmeno gli approfondimenti per vivere al meglio le emozioni che ci regaleranno i protagonisti in campo. Anche la flessibilità sarà una caratteristica distintiva. Le gare saranno infatti visibili anche su tutti i device per non perdere nemmeno un minuto quando non si ha la possibilità di stare davanti alla Tv di casa.

Sommario

Mondiali 2018: 500 ore di diretta interamente in chiaro sulle reti Mediaset

Mediaset ha perso recentemente i diritti su Champions League ed Europa League, che saranno visibili sulle reti Sky fino al 2021, ma ha deciso di fare un importante sforzo per regalare a tutti gli appassionati uno degli eventi più attesi: i Mondiali 2018. In Russia ci sarà un’assente illustre, la nostra Nazionale, ma saranno comunque in tanti a fare il possibile seguire le imprese dei campioni più amati. L’intero torneo sarà disponibile in diretta anche sulle reti spagnole del Gruppo Mediaset, primo e unico polo televisivo europeo di tv in chiaro.

Il servizio proposto sarà davvero di alto livello. Sono previste infatti 1.000 ore di produzione tra partite, rubriche di approfondimento, pre e post partita. Complessivamente si conteranno ben 500 ore in diretta. L’emittente di Cologno Monzese potrà contare su cinque studi a Milano, oltre a due in Russia, uno dei quali installato proprio di fronte alla Piazza Rossa. L’emittente potrà inoltre contare su un nuovo commentatore in più, l’ex capitano e oggi dirigente dell’Inter, Javier Zanetti. Non mancheranno altri volti conosciuti quali Arrigo Sacchi, Marco Amelia, Bernardo Corradi e Ciro Ferrara. Tra i telecronisti spiccano Sandro Piccinini, Massimo Callegari e Pirluigi Pardo.

Mondiali 2018: tutto in chiaro e personalizzato

I match, come detto, saranno tutti trasmessi in chiaro e distribuiti su varie reti. Oltre a Canale 5, Italia 1 e il nuovo canale 20, si è deciso di fare le cose in grande. Mediaset Extra avrà infatti una veste inedita con ben 24 ore di palinsesto interamente dedicate alla manifestazione.

Non è finita qui. I telespettatori che vorranno vivere al meglio le emozioni della competizione potranno usufruire della “realtà aumentata“. Semplicemente attraverso il telecomando e la connessione Internet di casa sarà possibile scegliere di rivedere un momento importante oppure usufruire della funzione “Restart“. che consente di rivedere dall’inizio un programma o un incontro.

Mondiali 2018: tutta la giornata dedicata all’evento

Mediaset ha predisposto diversi programmi in tutto l’arco della giornata che consentiranno di vivere appieno l’atmosfera della competizione. Ce n’è davvero per tutti i gusti: dalle analisi sulle scelte degli allenatori alle interviste ai protagonisti, dalle rubriche all’informazione. Il tutto senza dimenticare l’intrattenimento, tratto distintivo della rete.

Si parte dalle 8, con “Buongiorno Mosca“, in onda su Mediaset Extra in onda fino alle 10.45 con la conduzione di Dario Donato. Un’occasione per iniziare a farsi un’idea sugli eventi in programma nel corso della giornata.

Spazio dalle 11.15 fino alle 12.15 con “Casa Russia” su Italia Uno. Padrona di casa la giornalista Monica Bertini.

L’informazione resterà un tratto distintivo di Italia Uno, dove continuerà ad andare in onda a partire dalle 13 “Sport Mediaset“, il tg sportivo condotto da Mikaela Calcagno. Grande attenzione sarà ovviamente rivolta ai Mondiali 2018, ma senza dimenticare il calciomercato, che entusiasma sempre l’estate degli appassionati.

Le gare saranno ovviamente l’aspetto più interessante. Ogni azione dei match sarà approfondita negli studi pre e post partita condotti da Giorgia Rossi.

L’assenza dell’Italia, nostro malgrado, ci permetterà anche di ironizzare su quello che accadrà in campo. Al termine delle partite della sera non mancheranno quindi due programmi da non perdere anche per i meno calciofili. Dalle 22 su Canale 5 ecco “Balalaika – Dalla Russia col pallone”, in onda dalle 22.00, subito dopo i match in prima serata su Canale 5. Conducono Nicola Savino e Ilary Blasi, con la partecipazione straordinaria della Gialappa’s Band. Presenti anche Belen Rodriguez, Diego Abatantuono, il Mago Forest, Alberto Brandi, Ciro Ferrara, Elena Tambini, Giorgia Rossi e Monica Bertini. Alla stessa ora su Italia 1 “Tiki Taka Russia“, prevista su Italia Uno subito dopo i match in onda sull’emittente. Conduce Pierluigi Pardo. Con Andrea Pucci, Cristiano Militello e
Ria Antoniou.

Ulteriori risate sono garantite dalla Gialappa’s Band, che commenterà le gare in onda su Mediaset Extra con il consueto sarcasmo.

Cosa ci aspetta dopo il Mondiale

Le aspettative di Mediaset in vista di Russia 2018 sono davvero elevate. Le gare sono tutte previste in orari favorevoli al pubblico italiano, senza alcun problema legato al fuso orario, quindi si pensa possano essere in tanti a seguirle.

Anche a livello economico puntare sulla manifestazione si è rivelata finora una scelta vincente. A sottolinearlo è stato il presidente Piersilvio Berlusconi: “Già oggi abbiamo superato il break even – ha detto il dirigente -. Come speravamo i mondiali genereranno margine. È andata particolarmente bene: il risultato finale genererà un margine interessante per l’editore“. Tutta da definire invece la situazione in vista della prossima stagione sportiva. I diritti per la Serie A, infatti, devono essere ancora assegnati e l’emittente di Cologno Monzese non esclude di prendere parte al bando. “Abbiamo sempre trovato il modo di avere dello sport: non c’è niente di definito, ma lo sport in equilibrio tra costi e ricavi a noi interessa – continua Berlusconi -. Coglieremo tutte le opportunità possibili, di più non posso dire, ma siamo orgogliosi della nostra redazione sportiva e loro resteranno con noi“.

Le novità per i telespettatori potrebbero non essere finite qui. Il recente accordo commerciale raggiunto con Sky potrebbe prefigurare ulteriori novità. Una di queste potrebbe essere alle porte: il ritorno di Retequattro, Canale 5 e Italia 1 sulla piattaforma Sky (ai tasti 104, 105 e 106). Ulteriori collaborazioni non possono essere escluse: “La collaborazione ha disteso molto i rapporti: abbiamo alcune visioni che coincidono sulla tv in chiaro e sulla pay-tv” – ha concluso il presidente Mediaset.

0321.085995