Come funziona la surroga del mutuo: significato, requisiti e tempistiche

Come funziona la surroga del mutuo: significato, requisiti e tempistiche
Il post ti è stato utile?
di | 31-07-2019 | Mutui

In un periodo in cui i tassi d’interesse dei mutui sono più favorevoli, può convenire rivedere le condizioni del proprio finanziamento per trarne qualche vantaggio economico. Il consumatore ha a disposizione due opzioni: la rinegoziazione o la surroga del mutuo.

Nel caso della rinegoziazione del mutuo, il mutuatario contratta nuovamente le condizioni del proprio piano di ammortamento, chiedendo un tasso d’interesse più allineato a quelli di mercato. La banca può accettare o rigettare la richiesta.

Nel caso della surroga del mutuo, invece, il mutuatario si rivolge a un altro istituto di credito che, dopo aver valutato la situazione creditizia, decide di prende in carico il finanziamento alle proprie condizioni. La prima banca mutuante non può opporsi alla portabilità del mutuo. Ecco, nel dettaglio, come funziona la surroga.

Sommario

Surroga del mutuo: come funziona

La surroga del mutuo è stata introdotta con il Decreto Bersani (decreto legge 31 gennaio 2007, n. 7) e offre la possibilità ai mutuatari di ridurre economicamente la rata di rimborso del finanziamento, grazie alla portabilità del mutuo presso un altro istituto di credito che offre tassi d’interesse o condizioni più convenienti.

Nella negoziazione con la nuova banca, il mutuatario potrà ottenere condizioni migliori in termini di tasso d’interesse (tipologia o entità) e/o in termini di piano d’ammortamento.

I costi della surroga del mutuo

Il mutuo di surroga ha un importo pari al debito residuo del finanziamento originale e il mutuatario, per l’operazione, non dovrà pagare alcuna spesa: i costi amministrativi per l’accensione del nuovo mutuo e le spese notarili sono a carico della nuova banca mutuante.

L’unica spesa da parte del mutuatario riguarda la tassa d’iscrizione della surroga nei registri immobiliari. Nel 2019 tale costo ammonta a 35,00 euro.

Surroga del mutuo: dopo quanto tempo

Dopo quanto tempo è possibile richiedere la surroga del mutuo? Come abbiamo visto nell’approfondimento: Surroga del mutuo, dopo quanto tempo si può fare, non esiste una tempistica definita dalla normativa bancaria. Tuttavia, gli istituti di credito saranno più predisposti ad accettare una richiesta di surroga quando un mutuatario si sia già dimostrato solido, affidabile e puntuale nel pagamento delle rate. Si consiglia, dunque, di attendere almeno un anno dalla stipula del contratto di mutuo iniziale.

Tempistiche della surroga

Continuando a parlare di tempi: quanto ci vuole per concludere un’operazione di surroga? Qui, la legge non lascia spazio per discrezionalità. L’articolo 120-quater del Testo Unico Bancario indica in 30 giorni lavorativi dalla data di richiesta di surroga, il periodo entro il quale la procedura di portabilità del mutuo deve concludersi.

Requisiti necessari per la surroga

Per sapere quali sono i requisiti in presenza dei quali è possibile effettuare la surroga del mutuo bisogna fare riferimento a due norme: l’articolo 1202 del Codice Civile e il decreto legge 7/2007, art. 8 “Portabilità del mutuo; surrogazione”, nonché al buonsenso.

Ecco le condizioni che rendono possibile il trasferimento del mutuo:

  • Posizione creditizia impeccabile del richiedente: non si tratta di un requisito richiesto dalla norma, ma sicuramente richiesto dalla banca affinché accetti la domanda di surroga.
  • Atto formale del notaio: il trasferimento dell’iscrizione ipotecaria e il mutuo surrogato devono risultare da un documento sottoscritto davanti a un notaio.
  • Destinazione della somma mutuata: l’atto formale deve riportare in modo vincolante la destinazione della somma richiesta alla nuova banca.

Quando conviene la surroga del mutuo

La surroga del mutuo conviene nel caso in cui le condizioni del mercato, in termini di tassi d’interesse, siano variate di molto rispetto al periodo in cui è stato acceso il mutuo. La possibilità di trasferire il finanziamento senza costi rilevanti e senza troppe noie amministrative, dà la possibilità di migliorare sensibilmente le spese mensili di una famiglia, approfittando di tassi più vantaggiosi o abbandonando un tasso variabile non più conveniente in favore di un tasso fisso.

Per scoprire quali sono le attuali condizioni del mercato, vi invitiamo a utilizzare il comparatore che potete trovare qui sotto.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti
02 20011111

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.