Surroga mutuo: quando è possibile richiederla

Surroga mutuo: quando è possibile richiederla
5 (100%) 1 vote
di | 15-07-2019 | Mutui

In tempi di tassi ai minimi storici, è fondamentale sapere quando è possibile richiedere la surroga del mutuo. Prima di analizzare le modalità e le tempistiche per fare domanda di portabilità del mutuo, conosciamo meglio questa opportunità.

Sommario

Cos’è la surroga del mutuo

La surroga del mutuo (o portabilità del mutuo) è il diritto del titolare di un mutuo di trasferire a titolo gratuito il proprio finanziamento presso una banca o istituto di credito subentrante che offre condizioni di finanziamento migliori.

La surroga non è da confondere con la rinegoziazione: una nuova contrattazione con la quale il cliente chiede migliori condizioni alla stessa banca mutuante.

Come funziona

Il mutuatario, dopo aver individuato l’offerta di finanziamento alle condizioni preferite, fa richiesta alla banca subentrante di acquisire l’esatto importo del debito residuo. Quest’ultima effettuerà le sue valutazioni e deciderà di accettare o meno. Nel caso in cui accetti la surrogazione, il mutuante surrogato subentrerà nelle garanzie, personali e reali, accessorie al credito. Sarà la stessa banca subentrante a prendersi in carico le comunicazioni con la vecchia banca e le operazioni di raccolta dei documenti che accompagnano il finanziamento originale.

La banca uscente non potrà opporsi alla richiesta e dovrà collaborare con la banca subentrate a rispettare i tempi per il perfezionamento dell’operazione.

Con Legge n. 40/2007 (nota come Legge Bersani), è stata introdotta la gratuità della surroga: tutta l’operazione avviene senza alcuna spesa da parte del mutuatario e senza la necessità di passare nuovamente dal notaio.

Surroga mutuo: dopo quanto tempo si può fare

La legge non dà indicazioni per ciò che riguarda le tempistiche minime da rispettare prima di avvalersi del diritto di portabilità del mutuo. Tuttavia, l’articolo 120-quater del Dlgs 385/1993 (Testo Unico Bancario) stabilisce che l’operazione di surrogazione deve concludersi entro 30 giorni lavorativi dalla data di richiesta da parte del mutuatario alla banca mutuante surrogata.

Nonostante non esista un vincolo temporale per richiedere la portabilità del mutuo, è necessario valutare che la banca subentrante concederà con più facilità la surrogazione nel caso in cui il mutuatario abbia dimostrato (con il rimborso di un buon numero di rate) un’impeccabile solvibilità. Una richiesta di surroga dopo i primissimi mesi non deporrebbe in favore del titolare del mutuo in fase d’istruttoria per la concessione della portabilità. È consigliabile contattare la banca individuata per la surroga per accertarsi delle tempistiche eventualmente stabiliti dall’istituto.

Surroga della surroga: è possibile?

È possibile chiedere la surroga di un mutuo di surroga? La risposta è affermativa. Non c’è nulla, a livello normativo, che imponga un limite alle operazioni di portabilità. Tuttavia, il limite viene dal buon senso. Un cliente che ha cambiato più volte e in breve tempo la banca per il mutuo è sospetto e non saranno molte le banche ad accettare la sua richiesta. Ricordiamo che, se da una parta la banca uscente è costretta ad accettare la richiesta di surroga, la banca entrante può scegliere discrezionalmente se accettare o meno.

Quando conviene ricorrere alla surroga

Com’è facile intuire, l’opportunità di richiede una surroga va valutata confrontando le offerte proposte dal mercato dei mutui. Un mutuo sottoscritto qualche anno fa, oggi potrebbe presentare condizioni sfavorevoli rispetto ai finanziamenti attuali. Come per tutte le valutazioni sui mutui, si consiglia di confrontare i TAEG per raggiungere una decisione che può cambiare decisamente gli importi delle rate mensili o la durata del piano di rimborso.

Qui sotto è possibile confrontare le migliori offerte attualmente disponibili sul mercato.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti
02 20011111

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.