Aumenti Netflix nel 2019? Ecco cosa c’è da sapere

di | 11-10-2018 | Netflix, TV

La maggior parte di voi sicuramente conoscerà il costo di Netflix di quest’anno e quali aumenti sono stati applicati a partire dall’autunno 2017, ritoccando l’intero catalogo: purtroppo, però, le cose potrebbero cambiare ancora, con ulteriori rimodulazioni in negativo per gli utenti. Secondo le indiscrezioni circolate in queste settimane, infatti, pare che il noto servizio di streaming video si stia preparando ad un nuovo aumento, probabilmente a partire dal prossimo anno. Perché questa decisione?

Sommario

Richieste dall’UE per una produzione maggiore in Europa

Tutto sarebbe legato ad una richiesta dell’Unione Europea al gruppo (non solo a Netflix, ma anche ad Amazon per il servizio Prime Video), affinché venga garantita la produzione di almeno il 30% dei contenuti nel Vecchio Continente. Poco meno di un terzo delle serie e dei film Netflix, quindi, dovrà essere europeo, ma con un conseguente aumento dei costi per la società.

Tale richiesta non è stata ancora ratificata ma lo potrebbe essere già dalla fine del 2018, seguita dal probabile aumento del costo dei tre abbonamenti del servizio. Come già specificato in precedenza, stiamo parlando di rumors e non di dichiarazioni ufficiali: la società, infatti, non si è ancora espressa in merito e si attendono le mosse definitive dell’UE sul tema.

Quanto potrebbe aumentare?

Un aumento sul prezzo di Netflix potrebbe avere delle conseguenze negative sull’andamento del servizio in Europa e, in particolare, nel nostro Paese? Secondo dati recenti diffusi da comScore, Netflix conta in Italia quasi 5 milioni e mezzo di utenti, con oltre 27 milioni di ore di fruizione. Numeri che potrebbero cambiare con la decisione di aumentare ulteriormente il costo dei piani, creando una situazione abbastanza paradossale in cui l’utente europeo potrebbe pagare di più di quello americano, nonostante quest’ultimo possa accedere ad un ventaglio di contenuti ben più ampio. Si ipotizza un incremento di 3 euro sul pacchetto Premium, che salirebbe a 16,99 euro al mese rispetto agli attuali 13,99 euro, mentre non è chiaro su quali saranno i ritocchi per gli altri due pacchetti (Base e Standard).

Quarto piano in 4K?

Ma i possibili aumenti Netflix nel 2019 non sono gli unici rumors che circolano in questi mesi: già dall’estate scorsa, infatti, si era ipotizzato il lancio di un quarto piano, dal costo di 16,99 euro al mese, che andasse ad affiancarsi a quelli già presenti, scongiurando cosi l’aumento di prezzo e diversificando ulteriormente l’offerta. Il nuovo pacchetto avrebbe il supporto per la risoluzione 4K e la possibilità di guardare i contenuti su quattro dispositivi contemporaneamente. L’indiscrezione era stata data per quasi certa verso luglio ma, stando alle notizie più recenti, tale modifica appare improbabile.

Insomma, pare che scongiurare gli aumenti Netflix per il prossimo anno stia diventando una missione davvero impossibile: vedremo se la situazione riserverà delle sorprese inaspettate nelle prossime settimane e se il costo del servizio potrà essere mantenuto invariato anche per il 2019. Se state valutando un nuovo pacchetto TV in streaming in vista di eventuali aumenti, vi ricordiamo che su CompraSemplice.it potete confrontare gratis le offerte Pay TV online e trovare gli abbonamenti più adatti alle vostre preferenze e alle vostre tasche.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.