Andamento mercato Energia consumer: febbraio 2018

Andamento mercato Energia consumer: febbraio 2018
5 (100%) 1 vote
di | 21-03-2018 | Energia, News e Varie

Dopo la pausa delle festività natalizie, in cui i consumatori sono concentrati su altre spese, gennaio e febbraio sono i mesi in cui il mercato dell’energia elettrica prende a rifiorire. In particolar modo nel 2018, febbraio è stato un mese vivace, per ciò che riguarda l’attenzione dei consumatori: l’interesse è incrementato del 17% rispetto a novembre e del 35% rispetto a dicembre. Un picco di volume che non ha precedenti e che, probabilmente, segna una svolta nella domanda: più consapevole del risparmio possibile nel mercato libero e più mobile, a caccia della bolletta più bassa a parità di consumi.

A smuovere il mercato può aver contribuito anche la prospettiva del passaggio obbligato verso le offerte Placet per tutti quei consumatori di tutela simile e del mercato tutelato nel prossimo futuro: le offerte sono state introdotte a gennaio 2018 e i fornitori del mercato energia avevano la scadenza di marzo per renderle pubbliche sui loro siti. Tuttavia, gli aumenti del prezzo della materia prima energia nel primo trimestre 2018 hanno pesato sulle bollette degli utenti domestici del mercato tutelato o coloro che, nel mercato libero, hanno scelto contratti a prezzo variabile, invitando a valutare le altre offerte del mercato.

Enel, Eni, Iren, Edison, Acea, Hera: quali sono stati gli operatori del mercato preferiti dai consumatori? Di seguito, i dati registrati da ComparaSemplice.it, per avere una panoramica delle quote di mercato del comparto energia elettrica consumer.

Le quote di mercato energia elettrica dei maggiori fornitori: febbraio 2018

A differenza del mercato Internet e telefono, il comparto luce si caratterizza per una maggiore frammentazione delle quote. Un fattore che trova le sue motivazioni anche nel differente radicamento sul territorio di riferimento dei diversi operatori che, spesso, nascono proprio come realtà locali (e, in alcuni casi, rimangono tali).

L’offerta di Enel è stabile nella prima posizione della classifica, con il 21,44% del mercato dei nuovi utenti, spostandosi impercettibilmente dalla posizione di gennaio 2018. Eni mantiene la seconda posizione (16.97%), ma cede qualche punto percentuale rispetto al mese precedente (circa un punto percentuale).

I due fornitori maggiori a livello nazionale, insieme, rappresentano circa il 38% del mercato dell’energia. Il restante, viene dai restanti.

Edison guida il seguito, con una percentuale (3,31%)di nuovi contratti che si distacca nettamente dalle prime due quote. Iren perde la terza posizione conquistata a gennaio, ma mantiene una percentuale che non esclude un nuovo sorpasso (3,21%). Acea (2,46%) torna ai livelli di novembre, dopo aver scalato fino al 3,85% a gennaio. A2A si mantiene sotto il 2% (1,81%). Hera Comm (1,76%), dopo aver scavallato il 2% per ben due mesi (dicembre e gennaio), torna ai livelli di ottobre.

 

L’analisi

Enel ed Eni guidano il mercato grazie alla capacità di creare offerte realmente nuove: non si limitano a seguire i trend dei prezzi al kWh, ma innovano in comunicazione e in soluzioni promozionali per il risparmio. Una spinta che, a inizio 2018, ha cavalcato l’ondata di malcontento rispetto agli incrementi in bolletta (non solo tariffari) e ha permesso di capitalizzare la voglia di cambiamento dei consumatori.

Enel Energia ha messo in campo le sue Flash Offer: promozioni lampo che, grazie ad azioni di Real Time Marketing, ha sapientemente collegato a eventi stagionali. Come nel caso delle Olimpiadi invernali, contesto nel quale il brand ha ottenuto grande visibilità anche in qualità di sponsor. Il bonus in bolletta di Enel Speciale luce 50, ad esempio, offre la possibilità commerciale di comunicare una promozione dai vantaggi evidenti e immediati, che fa breccia nell’attenzione (e nel portafoglio) del consumatore. Le offerte lampo di Enel per l’energia elettrica continuano anche nel mese di marzo, proseguendo la strategia che è risultata vincente nei mesi passati.

Come Enel, anche Eni è impegnata in una campagna pubblicitaria, esponendo il brand in un periodo sensibile dell’anno. La comunicazione è supportata da un’offerta che, anche in questo caso, propone bonus e bundle (Sky, Fastweb). L’offerta Eni Link, ad esempio, dà diritto a 35 euro di sconto in bolletta, che raddoppiano nel caso di dual fuel. Lo sconto progressivo di Eni Easy, che premia la fedeltà del cliente, a febbraio si è andato ad aggiungere all’omaggio di benvenuto in Eni con un anno di Sky Tv gratis. Una soluzione che unisce la necessità della fornitura luce, del risparmio e dell’intrattenimento.

Gli altri operatori del mercato energia elettrica, nel mese di febbraio hanno proposto offerte che non si sono distanziate molto da ciò a cui il mercato è già abituato.

 

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.