App Coronavirus: 5 consigli per tenersi informati correttamente

di | 12-03-2020 | Cellulari, News e Varie
App Coronavirus: 5 consigli per tenersi informati correttamente

La situazione di eccezionalità in cui ci troviamo è senza dubbio un motivo d’ansia e di angoscia in più per molti di noi: il Coronavirus e le conseguenti misure restrittive del Governo per contenere i contagi incide sul nostro modo di vivere e sul rapporto con gli altri. Mai come ora, quindi, è necessario mantenere la lucidità, anche nella scelta delle fonti da cui informarsi.

L’uso massiccio di social e messaggistica istantanea ha due facce diametralmente opposte: da una parte ci permette di restare in contatto con amici, parenti e colleghi di lavoro e di rendere meno pesante la distanza imposta, anche dal punto di vista fisico, da questa situazione surreale. Dall’altra, invece, sono un insidioso veicolo di bufale, notizie e messaggi falsi. WhasApp, Facebook, Twitter, e altri strumenti simili possono diventare veicoli di “contagio” attraverso fake news, audio e video fantasiosi e altri contenuti pensati per generare panico o per scherzi tutt’altro che divertenti.

Sommario

App store limitati: stop alle fonti non affidabili

Non a caso Google e Apple, le principali società operanti nel settore della telefonia mobile, hanno deciso di fare pulizia sugli store ufficiali Android e iOS, eliminando le applicazioni non affidabili a tema Coronavirus. In particolare Apple, secondo quanto riferito dall’emittente CNBC, si sta impegnando per accettare solo le app rinconosciute e approvate da enti governativi, ospedali e organizzazioni che operano nel settore sanitario.

Google ha fatto, sapere, inoltre, di aver cominciato ad eliminare applicazioni non riconosciute che speculano o spettacolarizzano sui disastri naturali, le tragedie, i morti, con l’unico scopo di guadagnare: se si effettua una ricerca con la parola “Coronavirus” o “Covid 19” sul Play Store, inoltre, non viene visualizzato alcun risultato. Sull’App Store di iOS, invece, qualche app compare, ma nessuna in italiano.

Quali sono, quindi, le migliori app per informarsi sull’emergenza Coronavirus in Italia e nel mondo? Ecco 5 consigli da tenere presenti per restare aggiornati sulla situazione, attingendo da fonti autorevoli e attendibili.

App del vostro Comune

La maggior parte dei Comuni oggi dispone di un’app ufficiale con cui informa i cittadini sulle ultime notizie, le ordinanze, i decreti governativi e tante altre informazioni. In questi giorni le applicazioni delle varie città stanno offrendo news e altri contenuti legati all’emergenza Coronavirus. È sicuramente lo strumento migliore per avere informazioni ufficiali, aggiornate e dedicate al proprio Comune.

Tra le applicazioni di questo tipo più note troviamo quelle sviluppate da G-Lab o rilasciate dalle stesse amministrazioni. Cercate il nome della vostra città direttamente sullo store Android e iOS, scaricando il titolo più apprezzato e con lo sviluppatore più “riconoscibile”.

COVID-19 Tracker (solo per iOS)

Disponibile solamente per iOS, COVID-19 Tracker è un’app che vi aggiorna sullo stato della pandemia di Coronavirus nel mondo, con tutte le informazioni e i dati ufficiali diramati dall’OMS. C’è anche una mappa interattiva, che mostra la situazione in tempo reale anche in base alla vostra localizzazione. Da segnalare anche una sezione “Feeds” su cui vengono raggruppate le news condivise via Twitter dalle testate giornalistiche più note e dagli enti nazionali e internazionali sul tema.

Si tratta di un’app non essenziale ma interessante, soprattutto per chi vuole conoscere le statistiche e i numeri esatti della crisi. Unico neo: è disponibile solamente in lingua inglese.

App di notizie

Su questo punto le opinioni sull’attendibilità o meno delle notizie potrebbero essere divergenti: nell’epoca degli smartphone, della condivisione e dei social, il lavoro dei giornalisti sembra essere relegato in secondo piano. Inoltre, una parte della carta stampata e delle TV è stata oggetto di criticate in queste settimane, accusata di eccessivo allarmismo e spettacolarizzazione delle notizie.

Tuttavia i principali mezzi di informazione possono contare su professionisti e fonti che permettono di attingere alle fonti ufficiali, ai numeri reali, approfondendo fatti e problematiche. A prescindere dalle proprie idee politiche o da come la si pensi, è sempre importante puntare a fonti di notizie verificate e verificabili, non certo utilizzando app legate a partiti e movimenti politici, siti sconosciuti o testate scandalistiche.

Per avere un ventaglio più ampio di informazione, opinioni e punti di vista, potete installare un’app “aggregatrice” di notizie, come ad esempio:

  • Google News;
  • App News;
  • News Republic;
  • Flipboard;
  • Newscron;
  • app di agenzie di stampa (come Ansa, Adnkronos, AGI, etc…).

Protezione Civile Italia (solo per Android)

Sviluppata da APP CHANNEL, è un’applicazione che permette di avere utilissime informazioni, dal meteo alla viabilità, fino alle comunicazioni del Ministero della Salute. Per la situazione eccezionale è stata aperta una sezione “Situazione attuale” dedicata alle news, ai dati e alle mappe legate al Coronavirus.

 

Applicazioni locali di istituzioni e autorità

Alcuni enti hanno deciso di rilasciare delle applicazioni dedicate ad una specifica area geografica, con informazioni utili rivolte ai cittadini che vi risiedono. Tra di esse troviamo, ad esempio, AllertaLOM, uno strumento tutto nuovo della Regione Lombardia per rimanere aggiornati sul tema Coronavirus.

Chiedete informazioni ai vostri amministratori o visitate il siti ufficiali di Provincia e Regione per sapere se anche nella vostra zona sono disponibili servizi simili.

Insomma, le app per tenersi aggiornati e informati correttamente sull’emergenza Coronavirus non mancano: la salute prima di tutto, ma anche l’informazione e l’affidabilità rivestono un ruolo cruciale nelle situazioni di emergenza. La sfida contro questa pandemia passa anche nel contrasto alle fake news, alla disinformazione e agli allarmismi ingiustificati.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.