L’assassinio di Gianni Versace: da stasera la Serie Tv su Sky

L’assassinio di Gianni Versace: da stasera la Serie Tv su Sky
5 (100%) 1 vote
di | 19-01-2018 | News e Varie, SKY, TV

La programmazione di Sky si arricchisce periodicamente di serie Tv di ogni genere in grado di catturare l’interesse di un pubblico sempre più esigente. Non è un caso che questo genere di contenuti siano compresi nel pacchetto base Sky Tv, visibile a tutti gli abbonati. L’attesa è già altissima per la nuova storia in onda da stasera, “L’assassinio di Gianni Versace“, che racconta come sia stato ucciso poco più di vent’anni fa il celebre stilista. L’appuntamento è fissato per ogni venerdì a partire dalle 21.05 su Fox Crime (canale 116 della piattaforma satellitare), a meno di 48 ore dalla messa in onda negli USA.

[banner id=”25785″]

La serie anche su Sky On Demand

Chi non potrà seguire l’episodio alle 21.05 potrà sintonizzarsi su Fox Crime+1 (canale 117), che ripropone i contenuti a un’ora di distanza.

In alternativa, tutti gli abbonati possono usufruire anche di Sky On Demand, il servizio che consente di seguire gratuitamente i contenuti a cui si ha aderito quando preferisce. La serie sarà disponibile in streaming anche su Now TV, la internet di Sky, e sull’applicazione Sky Go.

Una serie antologica di successo

“L’assassinio di Gianni Versace” è il secondo episodio della serie antologica “American Crime Story”, ideata da Ryan Murphy ed è basata sul libro della collaboratrice di “Vanity Fair USA”, Maureen Orth, pubblicato in Italia con il titolo “Il caso Versace”.

La prima stagione della serie antologica è stato dedicato alla storia di Oj Simpson, ex giocatore di football americano accusato dell’omicidio dell’ex moglie e del cameriere Ronald Lyle Goldman, avvenuto il 12 giugno 1994. Il 3 ottobre 1995 è stato poi assolto dalle accuse.

“American Crime Story” non si fermerà qui: è prevista una terza stagione dedicata all’uragano Katrina, che ha sconvolto New Orleans nel 2005.

La storia

La serie inizia dagli ultimi istanti di vita di Gianni Versace, ucciso nella sua villa di Ocean Drive, a Miami Beach. Emblematica la scelta della colonna sonora utilizzata per raccontare istanti così tragici: l’Adagio in Sol Minore di Albigioni, che non fa che accrescere la tensione nel telespettatore.

Il realismo caratterizza tutti gli episodi. Questa caratteristica è stata realizzata grazie alla scelta degli autori di effettuare le riprese proprio all’interno dell’ex dimora dello stilista, poi rivenduta e trasformata in un hotel di lusso. I telespettatori hanno così la possibilità di vedere da vicino lo sfarzo dell’abitazione, dove spicca una piscina con mosaico in oro a 24 carati in cui fa colazione prima dell’omicidio.

Il delitto era avvenuto alle 9 di una mattina che sembrava essere iniziata come tutte le altre. L’italiano era infatti da poco tornato a casa dopo essere uscito per comprare i giornali, ma viene freddato all’ingresso da Andrew Cunanan. Risalire all’autore dell’omicidio inizialmente non era stato facile: i due si erano infatti incontrati solo una volta alla San Francisco Opera. Un momento rimasto però impresso nella mente dell’assassino, che aveva iniziato a perseguitare il designer. La sua unica colpa? Non avere mai risposto ai numerosi messaggi.

L’omofobia al centro della storia

Raccontare gli ultimi istanti di vita di Gianni Versace ci porta inevitabilmente a raccontare il suo rapporto con il compagno, Antonio D’Amico. Vivere la propria omosessualità negli anni ’90, nonostante l’atteggiamento più aperto di gran parte dell’America, non era infatti semplice. Ryan Murphy, sceneggiatore della serie, arriva ad avanzare un’ipotesi clamorosa sull’accaduto. L’assassinio di Versace si sarebbe potuto evitare se solo la polizia avesse avviato un dialogo con la comunità gay.

Andrew Cunanan, la persona che ha tolto la vita al celebre stilista, si era infatti macchiato precedentemente di quattro omicidi, tutti a danni di omosessuali. Murphy non usa quindi mezzi termini: se le altre vittime fossero state eterosessuali, probabilmente le autorità avrebbero catturato il colpevole prima che uccidesse Versace.

Serie Tv Sky su Versace: un cast stellare

La serie Tv su Versace, che ripercorre gli ultimi istanti di vita dello stilista, punta anche a ripercorrere la sua personalità. Non mancheranno quindi diversi flashback per ricordare il segno indelebile lasciato nella moda italiana e non solo.

La composizione del cast è quindi stata studiata con particolare cura. I ruoli del designer e della sorella Donatella, avranno il volto di  Édgar Ramírez  Penélope Cruz. Ricky Martin e Darren Criss (visto nel telefilm “Glee”) interpreteranno invece Antonio D’Amico, il compagno di Gianni, e l’assassino Cunanan.
Giovanni Cirfiera sarà Santo Versace.

0321.085995