Bari e Matera, prime città 5G d’Europa grazie a TIM, Fastweb e Huawei

Bari e Matera, prime città 5G d’Europa grazie a TIM, Fastweb e Huawei
5 (100%) 2 votes
di | 28-05-2018 | Internet ADSL e Fibra, News e Varie

Entro la fine del 2018, il 75% degli abitanti di Bari e Matera potranno contare sulla copertura della connessione 5G. Entro il 2019, la totalità della popolazione avrà accesso alla connessione di ultima generazione. Non si tratta di fantascienza, ma di una proiezione nel prossimo futuro di cui godranno le due città del Sud Italia, divenute polo di sperimentazione delle applicazioni rese possibili dalla rete G5: un progetto voluto dal Mise e reso realtà dal Consorzio Bari-Matera 5G, formato da tre grandi realtà del mondo TLC come TIM, Fastweb e Huawei.

Sommario

Il polo dell’industria 4.0: le prime applicazioni 5G

La spinta da parte di ministeri e aziende per la realizzazione di una rete 5G in Italia, non è una pulsione astratta. Questo tipo di accesso a Internet e alle connessioni da remoto libera un potenziale innovativo e produttivo di particolare importanza strategica. E, per una volta, il nostro Paese sembra aver ingranato la marcia giusta, nel momento più opportuno.

Il lavoro del Consorzio Bari-Matera 5G ha già trovato applicazioni pratiche, dimostrando che, le applicazioni rese possibili dalla rete ad alta velocità e bassa latenza, possono portare a un altro livello competitivo l’industria e il turismo (per cominciare) del nostro Paese.

Le antenne che si accenderanno tra la fine del 2018 e la fine del 2019 nelle due città sono il culmine di una rete wireless servita da fibra ottica.

Realtà virtuale per il turismo digitale

Domani, ci sarà ancora bisogno di spostarsi, per godere delle bellezze archeologiche e artistiche di cui l’Italia è ricca? Ci auguriamo, per il bene della nostra economia, di sì. Tuttavia, l’interesse verso una terra può nascere “virtualmente” per diventare spinta alla scoperta del territorio reale.

Matera, nel 2019, sarà Capitale italiana della Cultura: una nomina che permetterà a molti di venire a conoscenza dello straordinario patrimonio storico e architettonico conservato in questa città. Il 5G può diffondere questo patrimonio globalmente, a portata di visore. Grazie alla realtà virtuale, il visitatore può immergersi nelle strutture, interagire con oggetti e con gli altri visitatori, può seguire una guida alla scoperta dei retroscena delle location e delle opere.

Realtà aumentata per l’assistenza da remoto

Dimenticate i video tutorial: quando si tratta di manutenzioni complesse, quello che vi serve è un vero esperto, accanto a voi, che vi illustra, passo passo, ciò che c’è da fare. A meno che non abbiate a disposizione una connessione 5G, uno Smart Helmet e un servizio d’assistenza da remoto. È quanto è stato dimostrato a Bari, nell’industria navale. Il progetto del Consorzio Bari-Matera 5G ha dimostrato che la realtà aumentata è una soluzione d’eccellenza per gli operai addetti alla manutenzione dei motori delle imbarcazioni: le indicazioni tridimensionali, fornite da un assistente esperto da remoto, permettono di smontare e rimontare una macchina complessa. Uno strumento che si adatta sia al lavoro sul campo (industria, sanità, servizi B2C…), che alla didattica.

L’acceleratore sul 5G: l’assegnazione delle frequenze

Lo straordinario progetto MISE-Consorzio è l’anticipatore della rivoluzione della Giga Society, dell’Industria 4.0 e della Smart Mobility. Nei prossimi mesi, assisteremo a un evento epocale, che accelererà il nostro viaggio verso il futuro socio-economico dell’Italia. Si tratta dell’assegnazione delle frequenze per le trasmissioni 5G. L’AgCom ha annunciato, da pochi giorni, la definizione del piano regolatore per la definizione dell’asta e la tutela di una copertura omogenea del territorio.

L’asta si concluderà a settembre 2018.

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV
0321.085995

Titolo Popup

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.