Bolletta luce: Arera comunica un aumento del 59% dal 1° ottobre

di | 29-09-2022 | News e Varie, News Gas e Luce

Arera ha comunicato la nuova tariffa dell'energia elettrica per il IV trimestre 2022, segnando un rincaro cospicuo delle bollette. Evitato il raddoppio dei costi con interventi mirati da parte dell'Autorità.

Bolletta luce: Arera comunica un aumento del 59% dal 1° ottobre
Confronta

Il costo della bolletta della luce cresce del 59% nel IV trimestre 2022. A partire, quindi, dal 1° ottobre, il prezzo dell’energia sale ancora, toccando “prezzi mai visti prima” come dichiara Massimo Ricci, direttore della Divisione Energia di Arera, l’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente.
L’aumento delle spese per l’energia elettrica su base annua cresce fino a toccare i 1.322 euro a famiglia (più del doppio se rapportati ai 632 euro del 2021). Il dato è calcolato su una famiglia italiana tipo, con consumi medi intorno ai 2.700 kWh all’anno.
L’aumento delle tariffe riguarda tutti i clienti del mercato di maggior tutela, che corrispondono a circa 7 milioni di utenze. Pur non interessando i clienti attualmente nel mercato libero, si tratta di un rincaro estremamente significativo, soprattutto in un periodo nel quale i cittadini sono alle prese con un rincaro generale delle materie prime in numerosi settori.

Il prezzo della luce nel dettaglio

Arera, nella nota ufficiale, ha comunicato il nuovo costo dell’energia elettrica per il IV trimestre 2022. La nuova tariffa sarà in vigore dal 1° ottobre.

Il prezzo di riferimento della luce per il cliente tipo sarà di  66,01 centesimi di euro per kWh, tasse incluse, suddiviso in questo modo:

  • Spesa per la materia energia: 53,45 centesimi di euro per i costi di approvvigionamento dell’energia e 1,91 centesimi di euro per la commercializzazione al dettaglio.
  • Spesa per il trasporto e la gestione del contatore: 3,85 centesimi di euro per i servizi di distribuzione, misura, trasporto, perequazione della trasmissione e distribuzione e qualità.
  • Spesa per oneri di sistema: 0 centesimi di euro.
  • Imposte: 6,80 centesimi di euro per le imposte (IVA e accise).

Per quanto riguarda il gas, invece, il prezzo di riferimento per un cliente tipo nel mercato di maggior tutela sarà aggiornato alla fine di ogni mese e pubblicato nei primi giorni del mese successivo. La nuova tariffa del gas, quindi, sarà pubblicata a inizio novembre.

Gli interventi di Arera e del Governo

Gli interventi del Governo con il decreto Aiuti bis non hanno evitato del tutto l’aumento dell’energia elettrica nel IV trimestre dell’anno, che graverà ulteriormente sulle tasche di famiglie e imprese. Tuttavia, i rincari sarebbero stati ancor più significativi senza i provvedimenti adottati dal Governo e dall’Autorità: pur rimanendo su livelli molto alti, infatti, si è scongiurato un aumento che sarebbe stato il doppio rispetto al trimestre precedente e che avrebbe toccato il +100%. Arera, infatti, con un intervento straordinario, “limita l’aumento dei prezzi dell’energia elettrica posticipando eccezionalmente il recupero della differenza tra i prezzi preventivati per lo scorso trimestre e i costi reali che si sono verificati, anch’essi caratterizzati da aumenti”.
Inoltre, vista la criticità del momento, Arera ha inviato una segnalazione al Governo chiedendo di posticipare ulteriormente la fine del mercato di maggior tutela di energia elettrica per le microimprese, fissato al prossimo 1° gennaio e, di conseguenza, anche per i clienti domestici. Spetterà al nuovo Governo e al prossimo Parlamento riunire un tavolo e rendere eventualmente ufficiali queste istanze.

Compila il modulo!

Sarai contattato gratuitamente da un nostro operatore per una consulenza sulle migliori offerte

  • Servizio Gratuito Nessuna commissione
  • Nessun obbligo Nessun impegno
  • Le migliori offerte Prezzi bassi

Richiedi Proseguendo si accettano i Termini e le Condizioni del servizio

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.