Controllo contrassegno assicurazione auto? Sì, con smartphone e tablet

Controllo contrassegno assicurazione auto? Sì, con smartphone e tablet
Il post ti è stato utile?
di | 06-09-2016 | Assicurazioni, News e Varie

compagnie assicurative L’addio al contrassegno cartaceo per l’assicurazione auto ha generato parecchi dubbi negli automobilisti, ma anche nelle forze dell’ordine che praticano i controlli per combattere l’evasione dalla Rc Auto, piaga deplorevole e pericolosa che da sempre coinvolge il nostro Paese e che con il contrassegno digitale si vuole tentare di sconfiggere. Ad oggi comunque restano ben 4 milioni i veicoli che circolano nel nostro Paese senza la copertura RC auto.

Polizia, carabinieri e guardia di finanza, oltre che i vigili urbani, erano soliti fino a poco tempo fa, durante i loro controlli e fermi di auto in fase di circolazione su strada, verificare la presenza, bontà e validità in corso dei contrassegni di assicurazione delle macchine, ma ora che non esiste più il contrassegno, ovvero non c’è più l’obbligo di mostrare il tagliandino sul parabrezza come possono fare?

Il Ministero dell’Interno è quindi dovuto scendere in campo con un’apposita circolare di pochissimi giorni fa  (è datata infatti solo 1 settembre 2016), che secondo il sito www.sportfair.it recita che sarà possibile per gli automobilisti esibire l’assicurazione auto anche in formato digitale sul proprio smartphone o tablet, oppure si potrà esibire “una stampa non originale del formato digitale stesso”.

Ci permettiamo di restare perplessi, perchè a questo punto tanto valeva lasciare il contrassegno cartaceo originale, se devo andare in giro con una stampa non originale dello stesso oppure obbligare persone magari anziane e poco pratiche di tecnologia, ad usare telefonini o tablet per provare la copertura assicurativa del proprio veicolo.

Comunque che si si tratti di auto, moto o scooter le assicurazioni costano sempre parecchio: cerchiamo quindi almeno di risparmiare scegliendo la compagnia più conveniente. E come si fa? Semplice, basta sfruttare il comparatore gratuito di tariffe presente sulle nostre pagine 🙂

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV