Costi anomali in bolletta? Ecco le nuove regole

Costi anomali in bolletta? Ecco le nuove regole
Il post ti è stato utile?
di | 26-08-2016 | Energia, Gas, Leggi Norme Regole, News e Varie

A partire dal mese di agosto, il garante ha annunciato la modifica del meccanismo di riconoscimento dei prezzi in caso di sbilanciamento, per far fronte ai costi anomali in bolletta che si sono registrati di recente. Questo provvedimento dovrebbe porre fine alle speculazioni che si sono verificate nei mesi passati.

Da cosa dipendono i costi anomali in bolletta

Le nuove regole per contrastare ulteriori speculazioni sul mercato dei servizi di dispacciamento sono in vigore dal primo agosto. L’AEEGSI – l’Autorità competente – ha preso questo provvedimento in seguito al caso scoppiato nei mesi scorsi riguardo i costi anomali in bolletta. Un caso, ha ammesso la stessa Authority, connesso anche a comportamenti anomali dei fornitori energetici.

Le indagini per accertare eventuali responsabilità legate ai rincari proseguono, mentre il TAR della Lombardia ha confermato la decisione di bloccare gli aumenti delle tariffe dell’energia elettrica scattati lo scorso 1 luglio, respingendo in questo modo il ricorso dell’AEEGSI. I giudici hanno spiegato che le iniziative intraprese dall’Authority “per contenere i rilevati fenomeni distorsivi non hanno ancora ottenuto alcun effetto utile soprattutto atto a tutelare, quantomeno provvisoriamente, una vastissima platea di utenti vulnerabili”.

In aprile le anomalie che si sono registrate nei servizi di dispacciamento sono costate al sistema dell’energia elettrica quasi 300 milioni di euro, una cifra che ha determinato automaticamente rincari nelle bollette degli italiani. All’origine del problema sta la minor redditività degli impianti nel momento in cui l’offerta di energia elettrica ha superato la domanda. A causa di questo eccesso di produzione, i prezzi sempre più bassi dell’energia hanno portato a strategie finalizzate a influenzare il bilanciamento zonale, permettendo agli operatori di effettuare sbilanciamenti volontari.

I provvedimenti dell’Authority

Per risolvere questa situazione l’Autorità ha deciso di introdurre alcune modifiche all’MSD (Mercato per i Servizi di Dispacciamento) che interesseranno grossisti, trader, venditori, piccoli e grandi produttori e infine anche i produttori da rinnovabili su piccola scala.

L’AEEGSI ha modificato il meccanismo di adattamento dei prezzo in caso di sbilanciamento, vale a dire i prezzi riconosciuti per l’energia utilizzata per il mantenimento in equilibrio del sistema. Le nuove regole prevedono disincentivi economici per i singoli operatori che cerchino di trarre vantaggio da comportamenti di sbilanciamento volontari.

Come ha spiegato l’AEEGSI in una nota stampa, “chi avrà condotte anomale, oltre una predefinita ‘banda’ di tolleranza previsione-effettivo, non solo non avrà vantaggi economici, ma anzi verrà penalizzato. Per i grandi produttori termoelettrici la banda di tolleranza è già annullata. Potranno così essere evitati anche i cosiddetti fenomeni di arbitraggio, cioè gli acquisti di energia all’ingrosso nel Mercato del giorno prima in eccesso rispetto ai veri consumi necessari per i propri clienti, rivenduti ad un costo maggiorato nel più redditizio mercato del dispacciamento”.

Come evitare costi anomali in bolletta

In attesa che le Autorità trovino una soluzione permanente, i costi anomali in bolletta dei mesi passati possono essere un’occasione per rivalutare il contratto energetico. Su ComparaSemplice.it puoi confrontare tutti i fornitori sul mercato nazionale e verificare se il tuo contratto sia effettivamente quello che rispecchia al meglio le tue esigenze di utilizzo e risparmio. Puoi inoltre recensire il tuo fornitore, così da condividere la tua esperienza con quella degli altri utenti e aiutarli nella scelta del miglior fornitore di energia e gas.

Confronta le migliori offerte di Luce e Gas

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV