Cala il costo del RC Auto in Italia

Cala il costo del RC Auto in Italia
Il post ti è stato utile?
di | 15-09-2015 | Assicurazioni, News e Varie

I dati parlano chiaro e confermano il trend di un periodo quest’ultimo del 2015 che vede calare il costo del RC auto in Italia. L’85% delle imprese del settore ha così potuto rilevare che il prezzo della copertura assicurativa – al netto delle imposte e del contributo al Servizio Sanitario Nazionale – è calato dai 399 euro del giugno dello scorso anno ai 372 euro dello stesso mese del 2015: il valore assoluto di questa diminuzione può essere considerato pari al 6,9%.

Un’indagine effettuata dall’ANIA – Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici – mette in luce il calo del costo del Rc auto in Italia in relazione ai rinnovi assicurativi. Dunque l’indagine non menziona tutti i nuovi contratti effettuati dalle compagnie e né quelle situazioni in cui i clienti decidono di cambiare compagnia. Il dato rilevante è comunque incentrato su un fattore,  il calo del costo del Rc auto infatti in Italia si verifica con costanza dal 2012: -3,4% nel giugno 2013, -5,0% nel giugno 2014 e -6,8% nel giugno 2015

In realtà tutto questo era già stato previsto dall’IVASS – Istituto di Vigilanza fra le Imprese Assicuratrici – che ha diffuso i risultati dell’indagine IPER sui prezzi praticati nella RC Auto nel primo trimestre 2015. Da questi dati è emerso che l’ammontare medio nel periodo gennaio-marzo è considerabile pari a 457 euro, con la metà del numero degli assicurati che paga più di 412 euro!

In pratica negli ultimi tre anni, l’importo medio del calo del valore assoluto considerando tutti i veicoli è di euro 63.
Il mercato delle polizze assicurative del resto, soprattutto per quanto riguarda le RC Auto sta subendo notevoli e rapidissimi cambiamenti, basti pensare a tutte le compagnie che solamente online effettuano preventivi e vendono polizze. L’Rc Auto per quanto riguarda il web è d’altronde la polizza “più tipica” e tutto il comparto digitale in ambito assicurativo, al di là di alcune polemiche, negli ultimi mesi sta registrando ottimi risultati in termini di fatturato.

Vediamo nel dettaglio i dati rappresentativi tenendo presenta la variazione trimestrale in riferimento alle province che hanno registrato i maggiori ribassi:3,3% a Milano, 3,2% a Bologna, 3% a Roma, 2,9% a Napoli e 2,6% a Palermo. Nelle stesse città, la variazione annuale è stata pari rispettivamente a -7,5%, -7,1%, -7,4%, -8,3% e -6,6%.

ComparaSemplice non è soltanto acqua, luce, internet e gas è molto ma molto di più! Con ComparaSemplice puoi risparmiare anche confrontando i prezzi delle compagnie assicurative.
Grazie a consulenti esperti e affidabili, puoi usare il nostro per confrontare tutti i piani tariffari presenti sul mercato, ed anche esprimere la tua opinione sui tuoi fornitori attuali: facilitiamo lo scambio di informazioni fra clienti perchè possano aiutarsi vicendevolmente.

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV
0321.085995