Emergenza Coronavirus: distacchi e bollette sospese? Facciamo chiarezza

di | 13-03-2020 | Energia, News e Varie
Emergenza Coronavirus: distacchi e bollette sospese? Facciamo chiarezza

Nel susseguirsi di notizie legate all’emergenza Coronavirus, si è parlato anche di sospensione delle bollette e delle procedure di distacco per morosità di energia elettrica, gas e acqua. Tuttavia, non sempre gli articoli su questo tema sono di semplice lettura e capire cos’è già in vigore e cosa è rimasto proposta può essere difficile. Facciamo un po’ di chiarezza, dunque, su quanto finora definito e sulle iniziative dei singoli operatori del settore per venire incontro a cittadini e imprese in difficoltà.

Sommario

Distacchi per morosità di energia elettrica, gas e acqua: rimandati al 3 aprile per disposizioni Arera

Le procedure di sospensione di erogazione di luce, gas e acqua per morosità che hanno a oggetto utenze di famiglie e piccole imprese sono rimandate a dopo il 3 aprile prossimo. Con questa disposizione, l’Arera dà un po’ di ossigeno ai soggetti in difficoltà, risparmiando loro l’ulteriore aggravio rappresentato dalla perdita di un servizio fondamentale nel momento in cui se ne ha più bisogno.

Verranno ri-alimentate anche quelle utenze che sono state soggette a distacco o limitazione a partire dal 10 marzo scorso.

Per il momento, i provvedimenti ufficiali si fermano qui. Tuttavia, la costituzione di un conto presso la Cassa per i servizi energetici e ambientali con disponibilità fino a 1 miliardo, fa prevedere ulteriori misure a sostegno dei consumatori in sofferenza.

Stop alle bollette nei primi Comuni “zona rossa”: ancora in valutazione

Nel decreto legge 9 del 2020 si prevedeva la possibilità d’interruzione del pagamento delle fatture per i servizi di luce, gas, acqua e rifiuti. Un provvedimento rivolto ai consumatori e alle imprese dei territori interessati dall’originaria zona rossa. Tale misura risulta ancora al vaglio dell’Autorità.

Rinvio del pagamento delle bollette: una decisione a discrezione del fornitore

Il rinvio del pagamento delle bollette può essere d’aiuto in un momento di difficoltà per tutta l’economia. Soprattutto quando si parla di fatture particolarmente elevate. Questo provvedimento, ad oggi, è stato proposto su base volontaria da alcuni fornitori del settore energia e gas. Le prerogative per fruirne, dunque, variano da operatore a operatore. Vediamo quanto è già stato reso pubblico.

Clienti Iren: dilazione di 30 giorni o rateizzazione

Iren ha scelto di alleggerire il disagio dei propri clienti, offrendo la possibilità di chiedere il rinvio del pagamento della bolletta (spostando la data di esigibilità di 30 giorni) o, in alternativa, di chiedere rateizzazioni per i tre mesi successivi. L’opportunità è rivolta ai clienti dei mercati gas, luce e teleriscaldamento, per quelle bollette che sono in scadenza da oggi (13 marzo), fino al 30 aprile prossimo.

Le bollette con importi superiori a 4.500 euro possono essere soggette a piani di rateizzazione ad hoc.

Clienti Acea: rinvio pagamento per difficoltà economiche

Con il comunicato del 12 marzo, il fornitore luce, gas e acqua notifica che, oltre alla sospensione delle procedure di distacco o limitazione del servizio, dà la possibilità ai clienti in difficoltà economica (non meglio specificata) di rinviare il pagamento delle bollette. Per maggiori informazioni si rimanda ai siti www.gruppo.acea.it, www.acea.it e www.servizioelettricoroma.it, oltre che alle piattaforme digitali MyAcea e l’area clienti del Servizio Elettrico Roma.

Clienti Hera: dilazione di 30 giorni o rateizzazione

Così come Iren, Hera ha stabilito la possibilità di dilazionare il pagamento delle bollette che arriveranno fino a fine aprile o la rateizzazione del pagamento in tre rate mensili. Per le fatture più ingenti (4.500 euro), ci saranno piani di rateizzazione specifici. Per maggiori informazioni si può fare riferimento alla pagina web dedicata http://www.gruppohera.it/covid19.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.