Enel, Acea e A2A: l’Antitrust indaga sulla gestione dei clienti in maggior tutela

Enel, Acea e A2A: l’Antitrust indaga sulla gestione dei clienti in maggior tutela
4 (80%) 1 vote
di | 12-05-2017 | News e Varie

L’Antitrust ha avviato un’istruttoria nei confronti delle società del settore energia Enel, A2A e Acea. Il sospetto è che abbiano utilizzato i dati della propria clientela del servizio di maggior tutela, per riconquistare i clienti passati ad altro fornitore su mercato libero.

Una strategia che violerebbe le norme della concorrenza, poiché avvantaggerebbe le tre società (attualmente in posizione dominante) rispetto alle concorrenti in un momento delicato del mercato.

Il momento delicato del mercato dell’energia: il tramonto della maggior tutela e i numeri del mercato

Nel giro di un anno (o due, secondo le ultime intenzioni del Governo), il regime di maggior tutela è destinato a terminare il proprio ruolo nella fase transitoria verso il mercato libero dell’energia.

Questo, per le società di fornitura di luce e gas, significherà rimettere in gioco 4 milioni di contratti: il 68% delle famiglie italiane, attualmente sotto contratto principalmente con Enel, A2A e Acea, saranno costrette a passare al mercato libero.

La condotta abusiva di Enel, Acea e A2A sotto istruttoria: ecco in cosa consisterebbe

L’istruttoria dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato è stata avviata a seguito di diverse segnalazioni da parte di altre società operanti sul mercato libero (come Green Network ed Edison) e dal’Aiget: l’associazione che raccoglie oltre 50 operatori del mercato italiano di energia e gas.

La strategia anti-concorrenziale di cui sono accusate le tre società si sostanzia nell’impiego di dati anagrafici e di fatturazione dei clienti residenziali e delle piccole aziende ottenuti in regime di maggior tutela, utilizzando il patrimonio informativo per riacquisire la clientela passata ad altro fornitore o per mettere in pratica azioni di ostacolo al libero sviluppo del mercato.

Perché Enel, Acea e A2A detengono la posizione dominante nel mercato tutelato

Secondo quanto previsto dal regime a maggior tutela, le cui tariffe vengono definite dall’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico, il concessionario per la distribuzione dell’energia elettrica è l’unico attore che può fornire il servizio di maggior tutela su base territoriale. Ciò significa che Enel ha l’esclusiva su buona parte del territorio nazionale, A2A ha l’esclusiva sul territorio di Milano e Acea su Roma.

La completa liberalizzazione del mercato porterà le tre società a mettere in gioco una leadership attualmente definita per legge.

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.