Enel: attenzione alle email truffa, nessun credito da riscuotere

Enel: attenzione alle email truffa, nessun credito da riscuotere
4.5 (90%) 2 votes
di | 16-04-2018 | Enel, News e Varie

Nell’ultimo periodo, Enel ha ricevuto diverse segnalazioni riguardanti l’invio di email che hanno, come mittente, un indirizzo equivocabile con quello di un’azienda del Gruppo o di un’azienda incaricata. Il contenuto è allettante, ma ingannevole: parla di un credito da riscuotere. Per evitare ai propri clienti spiacevoli sorprese, Enel ha diffuso una nota che disconosce il messaggio e invita alla massima attenzione.

Si tratta di una delle sempre più frequenti email di phishing. Vi spieghiamo di cosa si tratta e come fare per evitare spiacevoli conseguenze.

Sommario

Cosa sono le email di phishing e chi colpiscono

Il phishing è una tecnica del crimine informatico, che ha come obiettivo quello di reperire, con l’inganno, informazioni sensibili agli utenti di servizi di posta elettronica. Grazie a una comunicazione che simula mittente e aspetto delle comunicazioni standard di aziende famose, chiedendo l’inserimento di dati personali, password o altre informazioni sensibili. In altri casi, i messaggi di posta elettronica vengono inviati con l’intento d’installare un virus o un malware (software dannoso) sul computer dell’utente.

Solitamente, queste email sono accompagnate da messaggi particolarmente accattivanti (vincita di un premio, somme di denaro a disposizione…).

I cyber criminali inviano questi messaggi a una vasta lista d’indirizzi raccolta attraverso altre azioni di pirateria informatica, con l’intento di arrivare anche nella casella di posta di un reale cliente Enel (in questo caso), che sarà più propenso a leggere la comunicazione. A questo punto, l’utente distratto o poco pratico delle insidie del web, può rilasciare i propri dati o compiere l’azione alla quale è invitato (scaricare un file o seguire un link), offrendo il fianco agli hacker.

Cosa può succedere?

Le conseguenze, per chi cade nella rete dei pirati informatici, possono essere piuttosto spiacevoli. Dal furto d’identità all’accesso al conto bancario, dal semplice malfunzionamento del dispositivo con il quale si è aperto il link (PC o smartphone) a una perdita di controllo dello stesso. Per sapere cosa fare nel caso in cui si fosse caduti nella trappola, continuate a leggere questo approfondimento.

Cosa dice Enel

Con un comunicato stampa, Enel sottolinea che nessuna società del Gruppo, né le società incaricate, hanno inviato email relative a crediti da riscuotere. L’invito da parte della società è di non cliccare su nessun indirizzo web per la conferma dei dati.

Inoltre, è possibile chiedere conferme e chiarimenti per eventuali comunicazioni sospette, contattando il numero verde Enel Energia (800.900.860).

Come evitare le truffe via email

Le forniture di luce e gas non sono gli unici ambiti nei quali è possibile incappare in frodi telematiche. Banche, abbonamenti Pay Tv e mobile: ovunque ci sia la possibilità di reperire dati personali e accessi ad aree riservate è un ambito che richiede attenzione.

Le mail di phishing o le altre mail inviate con intenti malevoli possono essere evitate osservando poche e semplici regole:

  • Dotarsi di un antivirus sempre aggiornato;
  • Aprire solo le email di cui si conosce l’indirizzo del destinatario e il cui contenuto non è sospetto;
  • Non scaricare documenti da mail di destinatari sconosciuti;
  • Non cliccare su indirizzi di siti web se non si è più che sicuri di cosa si sta facendo;
  • Prima di rilasciare dati personali online, controllare sempre l’indirizzo della pagina nella quale ci si trova: il dominio deve essere affidabile;
  • Evitare di aprire email con, in oggetto, frasi eclatanti che fanno riferimento a vincite, a eredità o a rimborsi di cui non sapete nulla.
  • In caso di dubbi, contattate il mittente prima di aprire il messaggio.

Ho cliccato: cosa faccio?

Se pensate di essere stati vittima di una frode, la prima cosa da fare è quella di mettere al sicuro quanto possibile. Se vi siete accorti di aver rilasciato informazioni sul conto correte o sulla carta di credito, contattate subito la vostra banca e chiedete consigli.

Il passo successivo è quello di far analizzare il vostro dispositivo da un programma anti-virus anti-malware. Può tornare utile anche informare il provider di posta elettronica per prevenire che il vostro indirizzo di posta elettronica o la vostra rubrica possano venire utilizzati per diffondere altre email con intenti hacker.

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV
0321.085995

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.