In Brasile il fotovoltaico arriva nelle favelas in risposta ai rincari della bolletta

In Brasile il fotovoltaico arriva nelle favelas in risposta ai rincari della bolletta
Il post ti è stato utile?
di | 12-02-2016 | Energia, News e Varie

Nella favela di Babilonia a Rio de Janeiro non devono aver preso benissimo il rincaro della bolletta della luce imposto dal governo brasiliano, così invece di perdersi in inutili proteste hanno ideato e realizzato uno stupendo progetto totalmente dedicato al fotovoltaico che ha saputo riunire i migliori tecnici e elettricisti della zona per creare degli impianti fotovoltaici in grado di soddisfare il bisogno energetico di una delle favelas più popolate della metropoli.

Secondo in molti gli ultimi rincari della bolletta rappresentavano una vera e propria ingiustizia e un provvedimento concreto secondo gli abitanti della zona andava preso nel modo più rapido possibile.
Revolusolar è l’associazione che è stata creata da parte degli abitanti di Babilonia che hanno investito in ben due impianti fotovoltaici che dovrebbero secondo le previsioni degli esperti ripagare l’esborso in circa 6 anni. L’investimento è stato coperto da un programma di microcredito che a Rio de Janeiro già sovvenziona alcune strutture all’interno delle favelas, i due impianti sorgeranno per l’esattezza sui tetti di una locanda e di un ostello.

Una sfida importantissima per uno dei luoghi più disagiati del continente latino americano che cerca nel fotovoltaico non solo un riscatto in termini energetici e ambientali ma un qualcosa di più sostanzioso tanto che l’energia elettrica prodotta da questi impianti sarà del tutto gratuita per tutti gli abitanti della zona!

Riguardo ai prezzi dell’elettricità, c’è da dire che a Rio sono quasi raddoppiati negli ultimi anni e un numero crescente di famiglie all’interno di Babilonia non poteva che non maturare l’interesse a diventare produttore di energia. Queste sono state le premesse per raggiungere l’obiettivo importantissimo di istituire la prima cooperativa di energia rinnovabile in Brasile.

In Brasile non esiste ancora un larghissimo uso di impianti decentralizzati. Lo scorso novembre ANEEL, l’agenzia dell’energia elettrica nazionale, poteva contare solo su 1.285 piccole unità capaci di generare elettricità, peraltro quasi tutte solari, la stessa autorità prevede che tra una decina d’anni il numero salirà a circa 1,2 milioni.

Risparmia con le centinaia di interessantissime offerte e promozioni del comparatore di tariffe online più conveniente sul mercato:

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV
0321.085995