Gennaio 2018: bollette luce e gas in aumento

Gennaio 2018: bollette luce e gas in aumento
4.7 (93.33%) 3 votes
di | 29-12-2017 | Energia, Gas, News e Varie

Il nuovo anno si apre con bollette più salate. A gennaio 2018, infatti, ci troveremo le bollette di luce e gas incrementate del 5% o poco più. C’è da meravigliarsi? In parte. Analizzando i fattori che incidono sull’incremento delle tariffe di energia elettrica e metano, si scopre quali sono le cause stagionali.

I dati derivano dall’analisi effettuata dall’AEEGSI e pubblicati in un comunicato stampa diffuso oggi.

Rincaro bollette luce: +5,3%

L’aumento del prezzo dell’elettricità è il risultato di un insieme di fattori. La causa più diretta è l’aumento dei costi di approvvigionamento della materia prima. L’andamento del mercato all’ingrosso degli ultimi mesi hanno fatto saltare le stime di tendenza. Inoltre, la ripresa dei consumi, segno di un miglioramento dell’economia italiana, ha fatto aumentare la domanda, contestuale a una riduzione dell’offerta. L’incremento del costo dell’energia elettrica derivante dalle logiche di mercato è stato accompagnato da una crescita dei costi di dispacciamento, derivante da strategie energetiche nazionali e logiche di sistema.

Arriva, poi, a gennaio 2018, quell’aumento degli oneri a supporto delle imprese energivore. Un provvedimento che ha spinto l’AEEGSI a chiedere il rinvio dell’ultima fase della riforma tariffaria, per evitare rincari troppo pesanti per gran parte degli utenti. Il maggior onere è stato distribuito in modo da non gravare sui consumi inferiori ai 1.800 kWh/anno, per tutelare i clienti domestici più virtuosi e quelli più deboli.

Composizione bolletta luce I trimestre 2018

Quanto si spenderà di più per l’energia elettrica

Nel periodo che va da aprile 2017 a marzo 2018, la famiglia-tipo pagherà 535 euro: un aumento di ben 35 euro rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. L’incremento di spesa, per ciò che riguarda i primi mesi del 2018, come si è già detto, è stato moderato dall’intervento dell’AEEGSI, che ha scongiurato l’entrata in vigore dell’ultima fase della riforma tariffaria del mercato luce. Un’ipotesi che avrebbe portato un ulteriore aggravio a quelle che sono le fluttuazioni dei prezzi.

Rincaro bollette gas: +5%

Di poco inferiore al rincaro per la luce, quello per il gas naturale è legato a fattori stagionali. L’aumento delle quotazioni del gas dipendono direttamente dalla maggiore domanda del periodo invernale. I prezzi all’ingrosso sono stati influenzati anche dalla riduzione della capacità di trasporto del gasdotto TENP, che collega i giacimenti olandesi alla distribuzione italiana.

Composizione bolletta gas I trimestre 2018

Quanto si spenderà di più per il gas naturale

Facendo riferimento al periodo aprile 2017 – marzo 2018, l’AEEGSI stima una bolletta sui 12 mesi di 1.044 euro. Un incremento di 2,1% se confrontata con i dodici mesi precedenti. Si spenderanno 22 euro in più per la famiglia-tipo del mercato tutelato.

Come evitare gli aumenti dei prossimi mesi

Gli aumenti sopra indicati fanno riferimento ai clienti domestici in regime di tutela. Condizioni migliori possono essere trovate nel mercato libero, dove i prezzi di luce e gas sono generalmente più bassi del mercato tutelato. In più, le offerte a prezzi bloccati possono mettere al riparo dai rincari tariffari per un anno. La comparazione delle tariffe per l’energia elettrica e il gas naturale offre l’occasione di scegliere le offerte più convenienti e risparmiare, soprattutto in vista dei rincari previsti sul mercato tutelato.

Nel momento in cui saranno disponibili, gli utenti che non si sentissero pronti a lanciarsi nel mercato libero potranno valutare le offerte PLACET proposte dai vari fornitori luce e gas. Fondamentale sarà, anche in questo caso, la comparazione delle tariffe delle PLACET con quelle del mercato libero per individuare il risparmio.

0321.085995