Le ultime novità in materia di Rc Auto

Le ultime novità in materia di Rc Auto
Il post ti è stato utile?
di | 16-09-2015 | Assicurazioni, Leggi Norme Regole, News e Varie

Stanno per cambiare davvero tante cose per quanto riguarda la disciplina della Rc Auto in Italia, in particolare in materia di sanzioni e controlli.

Ma andiamo con ordine e partiamo dalle contravvenzioni. Grazie ad alcune modifiche al codice della strada, non sarà necessaria la contestazione immediata sulla scopertura assicurativa del veicolo, se rilevata con telecamere, e non ci vorrà la pattuglia sul posto (l’accertamento potrà essere totalmente automatico).

E poi il discorso della scatola nera, la cui installazione sui veicoli porterà a significativi sconti per gli assicurati del nostro Paese. Gli sconti sui premi non dovranno essere inferiori ad una soglia minima stabilita dall’Ivass, recita ora la normativa, che in un primo momento invece non parlava di cifre precise, ma di un generico “sconti significativi”, la cui entità rimaneva a totale discrezione delle compagnie di assicurazione stesse.

La percentuale di sconto sarà più alta per le regioni a maggiore tasso di sinistrosità. Le agevolazioni scatteranno all’esistenza di 3 condizioni vincolanti simultanee: l’ispezione preventiva del veicolo (a spese dell’assicurazione), l’installazione della scatola nera e l’installazione del meccanismo di blocco del motore in caso di ubriachezza. L’installazione della scatola nera e del blocco viene ora chiaramente spiegato come siano a carico totalmente delle compagnie di assicurazione. Altra modifica importante, i risultati ed i dati raccolti dalla scatola nera dovranno essere fruibili a tutte e 2 le parti, quindi ad automobilisti compresi. E se le compagnie di assicurazione non applicheranno gli sconti previsiti dalla legge? Riceveranno una sanzione amministrativa che va dai 5 mila ai 40 mila euro per la violazione dell’obbligo di sconto stesso.

Infine cambia anche la normativa sui testimoni presenti ad un sinistro. C’è più tempo per indicarli  e segnalarli: per la precisione c’è tempo fino alla lettera di richiesta di risarcimento del danno, o dell’invito alla negoziazione assistita o alla richiesta esplicita dell’assicurazione.

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV
0321.085995