Aprile 2018: positivo l’andamento del noleggio lungo termine

Aprile 2018: positivo l’andamento del noleggio lungo termine
5 (100%) 2 votes
di | 11-06-2018 | Auto, News e Varie

Il noleggio a lungo termine non fa altro che migliorare a livello di dati di immatricolazione e le statistiche, lo confermano. Agli italiani piace, e si vede. In tanti sanno come funziona, ed hanno capito i vantaggi che questo offre. Non ci stiamo inventato nulla, visto che i dati pubblicati da DataForce, parla di fatti. Andiamo dunque a vedere come si sta evolvendo questo “fenomeno”, fornendovi i dati delle immatricolazioni fino al maggio 2018.

Sommario

Quasi 172.000 vetture in quattro mesi: + 6,45 %

DataForce parla della bellezza di 171.725 vetture immatricolate contro le 161.320 dello stesso periodo, ovvero da gennaio ad aprile 2018. In sostanza, se preferite le percentuali, possiamo riassumere il tutto in un + 6,45%. Stabili, invece, le immatricolazioni aziendali dirette poiché la flessione è limitata al 2,10%. Insomma, tutto questo per dire che il mercato del noleggio a lungo termine è più che in forma, confermando una crescita importante, in linea con quella dell’anno passato, che ha sigillato un pazzesco +21%. Se poi andiamo più nello specifico, troviamo gli operatori generalisti Top in un ulteriore incremento (+22%), e quelli Captive, in crescita del 20%.

Da segnalare poi, un imporatante incremento per il noleggio a lungo termine dedicato ai privati, che fanno registrare un positivissimo + 5,54%. Del resto, ne abbiamo parlato spesso dei vantaggi relativi ai privati, e qui troverete tutte le risposte sul tema.

Noleggio a breve termine: + 2,42%, niente male…

Per quanto concerne il noleggio a breve termine, segnaliamo un altro dato positivo, più stabile rispetto ai mesi passati, ma con comunque un + 2,42%. Tutto così positivo? Diciamo che le auto-immatricolazioni dei concessionari registrano una lieve discesa dopo molti mesi di continuo positivo, con un – 6,49%, tutto però a favore delle loro demo uso noleggio che segnano un pazzesco +123%. In ogni caso, il ricorso alle auto-immatricolazioni delle Case automobilistiche è stato maggiore rispetto al 2017, con un bel +25,5%.

Questione di… segmenti

Andando ancora più nello specifico, dopo un forte e costante inizio anno in crescita, a marzo il comparto dei veicoli commerciali leggeri aveva rallentato, dato riconfermato per la mensilità di aprile che registra un -8,6%. Nulla di grave in ogni caso, visto che il saldo del cumulato annuo è appena in flessione, visto il -0,52%. 11.379 pezzi per aprile 2018, contro i 12.449 del 2017. I privati segnano circa 400 unità, che diventano oltre 500 per le aziende. Specifichiamo in ogni caso che se i primi hanno una market share del 20%, le aziende contano circa il 45%, con i primi in flessione e le seconde in deciso aumento.

Quanto agli autocarri, aprile ha chiuso con 2.764 pezzi, ovvero un -0,5%. Per quanto concerne il segmento del noleggio a breve termine, le immatricolazioni del mese in oggetto, contano una flessione quantificabile in un 22,19%. In controtendenza, invece, il numero delle auto-immatricolazioni delle concessionarie che confermano un +34,13%). Dato esattamente opposto, per quello delle Case: -32,40%.

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV
0321.085995