Mercedes-Benz Classe A 2018: evoluzione totale

Mercedes-Benz Classe A 2018: evoluzione totale
5 (100%) 2 votes
di | 09-02-2018 | Auto, News e Varie

Mercedes-Benz ha finalmente mostrato una delle auto più attese del 2018. La nuova Mercedes-Benz Classe A. Anche se il precedente modello (eccola qui, ancora disponibile a noleggio a lungo termine) non rimane solo un bel ricordo. La Casa della Stella va dunque a rinnovare completamente uno dei suoi best seller, rinnovandola, o forse dovremmo dire rivoluzionandola, completamente. Sono stati rivisti gli esterni, gli interni e soprattutto arriva un nuovo motore e tanta tecnologia. Andiamo dunque ad analizzare una delle autovetture più vendute degli ultimi anni, ricordandovi che arriverà nella primavera (i preordini si apriranno a marzo) e che sarà disponibile a noleggio a lungo termine.

Mercedes-Benz Classe A 2018: linee ben definite

Alla sua quarta generazione, la nuova Mercedes-Benz Classe A vanta degli esterni completamente rivisti, soprattutto nella zona anteriore, con quest’ultimo decisamente più spiovente rispetto alla precedente versione. Proprio sul muso, notiamo i nuovi fari Multibeam LED (più piatti e schiacciati) ed un cofano maggiormente disteso e “pianeggiante”. Non manca l’ormai nota, nonché segno distintivo del marchio, mascherina Matrix con la Stella sita esattamente al centro. In generale, la cura del design ed il muso anteriore, portano la nuova Classe A al vertice della categoria in tema Cx, qui con un valore di appena 0,25!

I passaruota sono ora più grandi e appena più “bombati” ed in generale, guardando la Classe A di lato, si nota una linea particolarmente somigliante alla nuova CLS. Questo sempre grazie alle cinque porte e al nuovo design, ma in ogni caso si riscontra un concetto di berlina hatchback, più schiacciata e “lunga”. In tema di misure (pari a 4,41 x 1,79 x 1,44 metri), infatti, è più lunga di ben 12 cm, nonché più larga e alta di 1 cm. Cresce anche il passo, di 2,9 cm ed il bagagliaio che tocca quota 370 litri (29 in più). Quanto al posteriore, troviamo una nuova forma dei fanali, comunque sdoppiati.

Mercedes-Benz Classe A 2018: strumentazione digitale

Sulla nuova Mercedes-Benz Classe A è stata data particolare attenzione agli interni. La Casa di Stoccarda dà l’addio alla vista e rivista classica plancia, per dotare la vettura di una strumentazione a doppio diplay widescreen sospeso e verticale. Le misure di questo, vanno da 7 pollici ad un massimo di 10,25 pollici. Una strumentazione sicuramente da provare, innovativa, singolare. Ancora tecnologia, arriva dall’illuminazione dell’ambiente: si parla di ben 64 colori diversi! Un esempio, sono proprio le bocchette di aerazione (la forma ricorda le turbine dei jet) illuminate e decisamente singolari.

La verà novità è però il nuovissimo sistema multimediale denominato MBUX, dotato di intelligenza artificiale. Questa tecnologia è in grado di apprendere i comandi vocali in linguaggio naturale. L’attivazione? Vi sarà sufficiente pronunciare la frase “Hey Mercedes“, per avere tutta l’attenzione per voi! Come se non bastasse, MBUX è in grado di visualizzare tutta una serie di parametri online da solo, come ad esempio il costo dei carburanti e gli eventuali parcheggi. Chiaramente non mancano poi i comandi touch che si attivano tramite il touchscreen e via touchpad della console sita al centro (naturalmente non mancano i classici pulsanti al volante). In tema “connessioni”, abbiamo il Mercedes me connect che proietta le funzioni del navigatore. Le informazioni si basano su diversi parametri grazie al Car-to-X, capace di trasmettere da un veicolo all’altro azioni quali frenate di emergenza e intervento dell’ESP. Non manca l’analisi di eventuali incidenti lungo la strada.

Sempre in tema di interni, citiamo i sedili, che possono essere riscaldati e climatizzati aspiranti, optional e particolari che vantano automobili di categoria superiore. I tecnici tedeschi sono poi intervenuti con particolare attenzione, sul tema dell’insonorizzazione. L’abitacolo è dunque più “isolato” e vi è una forte riduzione del fruscio aerodinamico, anche grazie al basso Cx di cui sopra.

Mercedes-Benz Classe A 2018: due motorizzazioni a benzina ed un Diesel

Mercedes-Benz ha deciso di dotare la nuova Classe A di tre diverse motorizzazioni. Questo, in fase di lancio, dato che poi sicuramente sarà ampliata, come ad esempio la versione a quattro ruote motrici 4Matic. Tutti a quattro cilindri in linea e con filtro antiparticolato, saranno due benzina ed un gasolio. Quanto ai benzina, la novità è un 1.4 Turbo (M 282) già visto sulla A200 capace di 163 CV di potenza massima e 250 Nm di coppia.  Sarà disponibile sia con il cambio manuale a 6 rapporti che un automatico a doppia frizione 7G-DCT. Quanto allo scatto da 0 a 100 Km/h, la Classe A con questa motorizzazione impiega a seconda del cambio, 8,0 o 8,2 secondi. La velocità massima è dichiarata in 225 km/h. La scheda parla di un consumo medio dichiarato fino a 5,1 l/100 km.

Salendo di uno scalino, sempre a benzina, troviamo la Classe A 250 7G-DCT. Il motore è un 2 litri (M 260) che sviluppa ben 224 CV di potenza e 350 Nm di coppia massima. Il consumo combinato è stimato in 6,0 l/100 km. Sempre in tema prestazioni, parliamo di 250 km/h di velocità massima, mentre lo scatto da 0 a 100 km/h è di 6,2 secondi. Quanto al motore a gasolio, abbiamo la Classe A 180 d 7G-DCT. Il motore è il nuovo 1.5 Diesel (OM 608) che sviluppa 116 CV di potenza e 260 Nm di coppia. Interessanti i consumi medi, stimati in appena 4,1 l/100 km. Scende leggermente la velocità massima, dichiarata in 202 km/h e peggiorano i dati nello 0/100 km/h, stimati così in 10,5 secondi.

Mercedes-Benz Classe A 2018: assistenza alla guida incrementata

Per la nuova Mercedes-Benz Classe A 2018 abbiamo una assistenza alla guida decisamente incrementata rispetto al precedente modello. L’auto di serie è dotata di assetto comfort ribassato di 15 mm su tutte le versioni, ma soprattutto vanta la regolazione Dynamic Select che consta in ben quattro programmi di marcia. Vi è poi naturalmente la possibilità di avere le sospensioni regolabili attive. I sistemi di assistenza alla guida sono diversi, ma sicuramente il più interessante è il cruise control adattivo Distronic, così come l’assistenza alla frenata attiva che troviamo all’interno del pacchetto Pre-Safe Plus. Omologata solo per alcuni Paesi, vi è poi l’assistenza attiva al cambio di corsia attivabile con la freccia. Abbiamo già citato i fari anteriori denominati Multibeam LED (optional): questi si adattano automaticamente in marcia in base alle condizioni del traffico. Il colore della luce è simile a quella diurna. Sempre in tema di fari, abbiamo i LED High Performance per le versioni Business, Sport e Premium. Per l’entry level Classe A Executive, i fari sono alogeni.

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV
0321.085995