Osservatorio AgCom: un italiano su quattro ha la fibra Internet

Osservatorio AgCom: un italiano su quattro ha la fibra Internet
5 (100%) 1 vote
di | 17-04-2018 | Internet ADSL e Fibra, News e Varie

Crescono gli accessi alla rete Internet, diminuiscono gli italiani che ricorrono alle tecnologie xDSL (come l’ADSL) e aumentano coloro che navigano con tecnologia di qualità superiore (soprattutto fibra). In un anno, le connessioni ultrabroadband, con velocità superiore ai Mbit/s, sono cresciute di 12 punti percentuali, raggiungendo il 27% delle connessioni totali. È questa la situazione dipinta dall’ultimo rapporto dell’Osservatorio sulle Comunicazioni di AgCom. Uno scenario che mette in luce quanto anche evidenziato nel nostro punto sul mercato: sempre più italiani vogliono connessioni performanti.

Andiamo a vedere, nel dettaglio, quanto è emerso dallo studio di AgCom.

Sommario

Accessi a Internet da rete fissa sono in crescita

È il quinto trimestre consecutivo che si registra una crescita degli accessi a Internet da rete fissa. A fine 2017 si possono contare circa 16,6 milioni di utenti connessi, con una crescita su base annua di oltre un milione di unità.

Secondo i dati dell’Osservatorio, TIM si è confermato l’operatore con maggior quota di mercato (45,6%). Quota che aumenta se si considera il solo segmento ultrabroadband (fibra ottica); in questo caso si parla del 48% dello share. Wind Tre, Fastweb e Vodafone si spartiscono la gran parte di quanto rimane con quote comprese tra il 14% e il 15%.

Diminuiscono gli accessi ADSL, ma aumenta la fibra ottica

Complice una maggiore copertura delle reti in fibra ottica e un appiattimento dei prezzi delle offerte per Internet ADSL e quelle in fibra ottica, i consumatori si stanno spostando verso le connessioni più performanti. Lo dimostra il calo di accessi alla rete con tecnologia broadband, controbilanciato dall’aumento di accessi con tecnologie più performanti. Per la tecnologia xDSL nel 2017 si sono persi 1,31 milioni di accessi; d’altra parte si sono guadagnate 2,33 milioni di unità che accedono alla rete con linee ultrabroadband. Nella maggior parte dei casi si tratta di linee FTTC o FTTH.

Aumentano anche gli utenti che scelgono le soluzioni Fixed Wireless Access (FWA), probabilmente per ottenere le migliori performance di connessione anche dove non arriva la fibra. A dicembre 2017, questo tipo di accessi hanno superato un milione di accessi.

Le prestazioni sotto la lente: a che velocità navigano gli italiani?

Nonostante le promesse dei provider, è raro che le connessioni raggiungano la velocità nominale. Lo può dimostrare un semplice speed test da postazione fissa. Tuttavia, al di là di quelle che sono le performance reali, le utenze Internet vengono suddivise, principalmente, in broadband e ultrabroadband.

Cosa rivela il rapporto dell’Osservatorio sulle Comunicazioni dell’AgCom sulle prestazioni delle connessioni Internet degli italiani? Le linee broadband che superano i 10 Mbit/s sono circa 67%. Gli accessi con tecnologia ultrabroadband (oltre i 30 Mbit/s), invece, superano il 27% del totale. Quello che rimane sono le connessioni fino a 10 mega.

0321.085995