Pay TV: Sky conquista il podio, con un utile che sale del 20%

Pay TV: Sky conquista il podio, con un utile che sale del 20%
Il post ti è stato utile?
di | 13-05-2015 | Mediaset, News e Varie, SKY, TV

Sky conquista il podio del mercato della tv satellitare a pagamento, con un utile che sale del 20%, un 2015 strepitoso per il gruppo di Murdoch che si lascia alle spalle una ventata di scetticismo che prevedeva anni di crisi per il colosso della tv a pagamento. Ma non è tanto lo slancio di Sky, è un po’ tutto il comparto Pay Tv che registra un aumento di utile, segno dell’ormai vera declinazione, sempre più a pagamento, della televisione e della fruizione dei contenuti multimediali.

C’è un +5% di ricavi per la tv satellitare a pagamento nei primi mesi del 2015 in Italia, il risultato è confortante se si pensa alla crisi subita negli ultimi anni. La crescita è dovuta da tutta una serie di circostanze che hanno finito per favorire quel genere di contenuto a pagamento che non sembrava potesse avere “molto futuro” dopo gli exploit sul web di piattaforme video gratuite come Youtube.

In Italia nei primi nove mesi dell’anno fiscale (quindi considerando un lasso di tempo che va dal primo luglio 2014 al 31 marzo 2015) Sky ha registrato un aumento degli abbonati (+12mila) e un miglioramento dell’utile operativo da 5 a 45 milioni di sterline: si tratta della miglior performance degli ultimi tre anni in un mercato che molti davano solo un paio d’anni fa per morto e sepolto.

SKY lo scorso anno ha effettuato una delle fusioni più mastodontiche nel mondo dei media, Sky Italia e Sky Germania sono diventate una cosa sola, con una massa di telespettatori da soddisfare pari a circa 20 milioni di utenti. L’operazione è stata guidata dal colosso britannico BSkyB che ha deciso infatti di comprarle entrambe e di trsformale in un’unica creatura capace di operare su vastissima scala a livello europeo (Germania, Italia, Austrian, Irlanda e Regno Unito). Una manovra questa, che sta portando enormi risultati in termini di share e di fatturato.

la tv satellitare di Rupert Murdoch ha così visto piano piano lievitare i ricavi del 5% raggiungendo 8,453 miliardi di sterline con l’utile operativo che si è attestato a 1,025 miliardi di sterline, in crescita del 20%. Nel terzo trimestre la tv satellitare è così cresciuta grazie alla forte crescita della domanda con 242mila nuovi clienti, il 70% in più su base annua, per complessivi 20,8 milioni di clienti.

Una delle vere novità della ribalta della tv satellitare a pagamento, è l’apprezzamento del pubblico, riguardo a tutta quella serie di contenuti che all’interno dei pacchetti sottoscritti in forma di abbonamento, si possono acquistare singolarmente.
La domanda per questo genere di contenuti è infatti cresciuta in tutti i paesi: la più alta crescita del terzo trimestre in undici anni si è registrata nel Regno Unito e in Irlanda (+41%); tasso di crescita record invece in Germania e Austria (+61%).

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV