PAY TV: Lo streaming video ne aumenta i ricavi

PAY TV: Lo streaming video ne aumenta i ricavi
Il post ti è stato utile?
di | 19-05-2015 | News e Varie, TV

C’è una forte connessione tra il consumo dello streaming video e l’incremento del valore di mercato della pay tv. L’utente che accede a tutta una serie di servizi online di streaming è colui che è maggiormente intenzionato ad acquistare i pacchetti premium dei vari operatori per usufruire di contenuti esclusivi.

Quante volte vi sarà capitato nel cimentarvi in uno dei migliaia di siti e/o players video (legali e non legali) capaci di trasmettere online partite di calcio, film e serie tv? Tantissime volte! Questa fame di contenuti secondo uno studio di TNS che ha analizzato attentamente 25 mila famiglie americane riguardo alle loro abitudini ‘televisive’ mette in evidenza come sia proprio questa tipologia di utente a desiderare in maggior modo la tv a pagamento.

Una Pay Tv che può essere fruita sul web come dalla tv stessa, secondo Tns poco importa, l’utente affezionato allo streaming ha una mentalità di fruizione dei contenuti, sviluppata nel tempo, ed è infatti disposto a pagare di più degli altri per vedere soddisfatti i proprio gusti in tema di contenuti multimediali.

TNS ha peraltro mostrato come questi utenti sono stati coloro che inizialmente hanno maggiormente sostenuto i contenuti video presenti su Youtube e su Amazon, per poi avventurarsi nell’infinito mondo dello streaming online, anche a pagamento e per fortuna spesso e volentieri attraverso player legali.

Chi credeva che Youtube spazzasse via le tv tradizionali, ha dovuto dunque smentirsi grazie all’inversione di tendenza di un pubblico sempre più sofisticato che anzi ricerca in un nuovo tipo di contenuto in streaming live e on demand il suo prossimo e futuro abbonamento da sottoscrivere.

Web Tv

Nascono come funghi le web tv. E’ questo un altro fenomeno online del momento. Per chi ama lo sport, le serie tv, la cucina e addirittura per chi vuole imparare l’inglese online ci sono ormai tantissime emittenti di piccole e grandi dimensioni che producono contenuti di ottima qualità in maniera talvolta completamente gratuita.

Stiamo parlando di Sportube.tv, GoalScout, Alice tv, per citarne giusto alcune, facilmente riconoscibili tra le altre cose poiché spesso utilizzano il dominio .tv. Piccoli fenomeni in streaming dunque che crescono giorno dopo giorno in relazione all’espansione del fenomeno del momento che vede un consumatore sempre più affamato di contenuti, un consumatore molto “binge” in grado di divorare e digerire quantità di contenuti online che solo dieci anni fa nessun produttore al mondo si sarebbe mai immaginato. Sono piccole realtà che sono anche disponibili sul digitale terrestre oppure  a seconda del caso specifico per mezzo della piattaforma Sky.

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV