Riduzione del Canone Rai: da 100 a 90€

Riduzione del Canone Rai: da 100 a 90€
Il post ti è stato utile?
di | 17-11-2016 | Canone RAI, News e Varie, TV

Buone notizie per gli amanti della televisione, è in arrivo la Riduzione del Canone Rai. Da gennaio 2017, quando la tassa sarà presente in bolletta fino a ottobre (dieci rate), il canone scenderà a 90 euro. La nuova Legge di Stabilità 2017 approvata dal Consiglio dei Ministri ha infatti approvato il piccolo sconto sul canone Rai che porterà il canone da 100 a 90 euro.
Per il resto nulla di nuovo all’orizzonte, la modalità di pagamento non cambia: il canone RAI resta in bolletta elettrica, con un importo aggiuntivo rispetto a quanto dovuto per la fornitura elettrica di 9 euro nei primi dieci mesi dell’anno (o 18 euro in caso di bolletta bimestrale).

Riduzione del canone Rai: la dilazione 2017

Contrariamente a quanto successo nel 2016, ossia da quando la tassa ha fatto la sua comparsa sulla bolletta elettrica, a partire dal mese di luglio, dal 2017 le rate saranno 10 (5 in caso di bollette bimestrali), da Gennaio ad Ottobre, e su ognuna di queste verrà spalmato lo sconto.

È utile ricordare che se non si fornisce una diversa dichiarazione: lo Stato presuppone la detenzione di un apparecchio televisivo per ogni contribuente che abbia una fornitura elettrica intestata e attiva.

Se non si possiede un apparecchio televisivo, per non pagare il canone RAI è sufficiente comunicarlo all’Agenzia delle Entrate attraverso un apposito modulo di autocertificazione utilizzando l’applicazione attiva sul sito dell’Agenzia, oppure attraverso il proprio intermediario delegato o inviando una raccomandata con ricevuta di ritorno. La comunicazione della mancata detenzione delle televisione deve essere inviata ogni anno per evitare di pagare il canone.

Se si è pagato il Canone Rai ma non si è in possesso di un apparecchio televisivo è sufficiente seguire queste indicazioni per ottenere il rimborso.

Rimborso Canone Rai: come presentare la domanda

È bene sottolineare che può richiedere il rimborso chi ha ricevuto erroneamente in bolletta un addebito relativo al Canone Rai pagando una somma non dovuta. Vediamo insieme chi è autorizzato a richiedere il rimborso.

• Chi richiede il rimborso o un componente della famiglia anagrafica che lo richiede è titolare dei requisiti di esenzione dal pagamento del canone Rai: 75 anni compiuti e reddito complessivo familiare non superiore a 6.713.98 euro. Per ottenere il rimborso il soggetto deve aver presentato l’apposita dichiarazione sostitutiva. (codice 1)

• Chi richiede il rimborso o un altro componente della famiglia anagrafica è esente per effetto delle convenzioni internazionali (diplomatici e militari stranieri per esempio) ed ha presentato l’apposita dichiarazione sostitutiva (codice 2)

• Chi richiede il rimborso ha pagato il canone Rai mediante l’addebito sulle fatture per energia elettrica e lui stesso o un altro componente della famiglia ha pagato il canone anche con modalità differenti (ad esempio attraverso l’addebito sulla pensione) (codice 3)

• Chi richiede il rimborso ha pagato il canone attraverso l’addebito sulle fatture per energia elettrica e lo stesso canone è stato pagato da un altro membro della famiglia anagrafica attraverso fatture di utenze elettriche a lui intestate (codice 4)

• Chi richiede il rimborso del canone RAI ha precedentemente presentato la dichiarazione di non detenzione di apparecchi televisivi da parte propria o dei componenti della sua famiglia anagrafica.

Se il richiedente ha motivazioni differenti da quelle sopraelencate, per richiedere il rimborso Canone RAI dovrà riassumerle nell’apposito spazio del modello indicando (codice 6). Dopo la richiesta di rimborso, L’Agenzia delle Entrate effettuerà i controlli sulle istanze presentate e in caso di parere positivo comunicherà all’impresa elettrica di effettuare il rimborso entro 45 giorni attraverso la bolletta successiva. Se il rimborso dell’impresa elettrica non va a buon fine, il pagamento verrà effettuato direttamente dall’Agenzia delle Entrate Direzione Provinciale 1 di Torino, Ufficio di Torino 1, S.A.T. – Sportello abbonamenti TV.

I programmi offerti dalla RAI non ti soddisfano più? Vuoi più canali con il quale intrattenere la tua famiglia durante le fredde sere invernali? Scopri quale è la Pay-TV più adatta alle tue esigenze.

Confronta tutte le offerte per la Pay-TV

 

0321.085995