Tipologie di auto elettriche in commercio nel 2020 e cosa vedremo nel 2021

di | 05-09-2020 | Auto, News e Varie
Tipologie di auto elettriche in commercio nel 2020 e cosa vedremo nel 2021

Le auto elettriche stanno lentamente entrando nel mercato automobilistico. Sono modelli un po’ “particolari”, perché sono costosissimi, non hanno ancora l’autonomia di una automobile a combustione fossile… Ancora, il rifornimento non è certo veloce, e molto altro ancora. Insomma per il momento, i pro, sono meno dei contro. In ogni caso però, lo sviluppo sta andando avanti e chi usa l’auto principalmente in città e vanta un box con la presa elettrica dedicata, potrebbe aver trovato la soluzione. Quali sono le tipologie di auto elettriche in commercio? Esattamente come le auto normali, ci sono SUV, utilitarie ed altro. Vediamo di elencare tutte quelle che sono attualmente in vendita.

Auto elettriche: autonomia e ricarica batteria

Come detto, il tallone d’Achille di queste auto è l’autonomia, piuttosto scarsa e che viene influenzata dalla temperatura esterna. Più fa freddo infatti, e meno strada si potrà percorrere. Chiaramente lo stile di guida fa un’ulteriore differenza, poiché se si effettuano accelerazioni brusche, le velocità elevate e le andature poco costanti, la batteria aumenta l’autonomia. Un po’ come il serbatoio della benzina, più la batteria è grande, più avremo autonomia. E’ il caso, ad esempio, delle Tesla Model X e Model S. Queste montano una batteria da 100 kWh che consente fino a 632 Km di autonomia per la versione Long Range.

Veniamo ora alla ricarica, altro problema delle auto elettriche. Oggi, non è più come diversi anni fa, poiché la ricarica può essere effettuata in casa (garage), in ambienti privati (al lavoro, al supermercato, etc…) o su suolo pubblico tramite le colonnine dell’ENEL. Le tempistiche di ricarica possono variare in base a due fattori: la capacità della batteria le modalità di ricarica dell’apparecchio stesso. Solitamente la ricarica avviene tramite dei connettori. Il più comune è la spina Mennekes di tipo 2 (corrente alternata) e la spina CCS (ricarica veloce in corrente continua).

Le tedesche

Iniziamo con le auto tedesche, in ordine alfabetico con Audi per prima, che prevede la e-tron in quattro versioni: la e-tron 50 313 CV da 73.100 euro, la e-tron 55 408 CV da 85.100 euro, la e-tron SPB 50 313 CV da 75.400 euro e la e-tron SPB 55 408 CV da 87.400 euro. BMW ha in gamma la i3 e la i3 s, con la prima da 170 CV al costo di 40.600 euro e la seconda da 184 CV da 44.400 euro. Mercedes-Benz per ora ha solo la EQC da 408 CV da 76.839 euro, così come Mini, con la Mini Cooper SE da 184 CV da 33.900 euro.

Opel ha invece la Corsa-e da 136 CV da 30.800 euro. Porsche ha in gamma la Taycan 4S da 435 CV per 111.636 euro, la Taycan Turbo 680 CV da 159.338 euro e la Taycan Turbo S 761 CV da 193.498 euro. Abbiamo poi la Volkswagen con la e-up! da 83 CV da 23.350 euro e la e-Golf da 136 CV da 32.950 euro. Chiudiamo con la smart che ha tre vetture a listino: fortwo EQ 82 CV da 25.027 euro, fortwo cabrio EQ 82 CV da 28.394 euro e forfour EQ 82 CV da 25.649 euro.

Le altre europee

Abbiamo ora le altre auto elettriche europee, ad iniziare dalla DS 3 Crossback E-Tense da 136 CV da 39.600 euro. Segue la Jaguar I-Pace 400 CV con prezzi a partire da 82.460 euro e la Peugeot con la e-208 136 CV da 33.600 euro e la e-2008 136 CV da 38.050 euro. Altra Casa francese, la Renault, che offre la Zoe R110 109 CV da 25.900 euro (con noleggio batterie escluso) e la Zoe R135 CV 136 CV da 27.700 euro (noleggio batterie escluso). Non manca il Kangoo Maxi Combi Z.E. da 40.083 euro. C’è poi Seat, con la piccola Mii electric 83 CV da 23.250 euro e la cugina Skoda, con la Citigoe IV 83 CV da 22.300 euro. L’Europa “termina” con la Volvo XC40 Recharge Pure Electric 408 CV da 59.600 euro.

Corea e Giappone, ma non solo

Le altre proposte vedono un costruttore coreano, due giapponesi ed uno… americano! Potrebbe sembrare una barzelletta, ma iniziamo con il primo, ovvero Hyundai. Il costruttore prevede la Ioniq Electric 136 CV da 41.200 euro e la Kona EV offerta in due versioni: 39 kWh 136 CV da 38.300 euro e 64 kWh 204 CV da 43.300 euro. Le giapponesi sono rappresentate da Nissan, con la Leaf 40 kWh 150 CV da 36.700 euro e la Leaf e+ 218 CV da 44.775 euro. Non manca un veicolo commerciale: la e-NV200 Evalia 109 CV da 45.460 euro. L’altra, vera e propria intrusa, poiché è ad idrogeno, è la Toyota Mirai da 154 CV da 78.750 euro.

Capitolo a parte merita Tesla, poiché nasce come solo costruttore di vetture elettriche. In gamma ha tre modelli, che ora vedremo: Model 3 RWD da 287 CV da 50.480 euro, la Model 3 Dual Motor da 351 CV da 57.920 euro e Model 3 Performance da 462 CV da 64.590 euro. C’è poi la Model S Long Range da 423 CV e da 89.880 euro, disponibile anche in versione Model S Performance da 613 CV e da 106.680 euro. Infine, non manca la Model X Long Range: da 423 CV e da 95.380 euro, ma è disponibile anch’essa nella versione più potente, la Model X Performance da 680 CV e da 111.880 euro.

Nel 2021?

Le auto elettriche in uscita per il 2021, dovrebbero essere una decina. La prima è la Dacia Spring (una sorta di Duster), una low cost sotto i 20.000 euro. Ancora Renault, con la Twingo Z.E. con 82 CV, mentre la novità forse più interessante dal punto di vista prestazionale è la Seat el-Born: 204 CV e quasi 400 km di autonomia. Ci sarà poi la Skoda Enyaq iV, offerta in diverse potenze. Altra novità attesissima è il primo SUV elettrico Volkswagen, la ID.4. Potremmo poi vedere la Nissan Arya, un ulteriore SUV, così come la BMW iX3 e la Audi Q4 e-tron. Forse… ci sarà anche la Maserati Grand Cabrio. Staremo a vedere.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.