Vacanze organizzate su internet: report Doxa su cosa sceglie il consumatore italiano

Vacanze organizzate su internet: report Doxa su cosa sceglie il consumatore italiano
Il post ti è stato utile?
di | 24-06-2015 | Come risparmiare, Internet ADSL e Fibra, News e Varie

Ormai gli italiani, anche per organizzare le vacanze, si affidano a internet. Tutte le informazioni relative a luoghi, trasporti, tariffe e quant’altro, vengono infatti trovate in rete e le ricerche vengono effettuate soprattutto da mobile.
A sottolineare questo fenomeno è uno studio realizzato da Doxa per l’Osservatorio Europcar. La ricerca, chiamata “Stili di vacanza degli italiani”, fa emergere che il 64% delle famiglie italiane naviga sul web sia per decidere dove andare che per prenotare.

Alcuni esempi? Moltissime persone utilizzano TripAdvisor per farsi un’idea su alberghi, ristoranti e attrazioni. Il celebre portale di viaggi vanta infatti la più grande comunità di viaggiatori e contiene oltre 150 milioni di recensioni e opinioni. Per prenotare gli hotel invece, la maggior parte degli utenti utilizza Booking.com, ovvero il leader mondiale nelle prenotazioni alberghiere online.

Per quanto riguarda i pacchetti vacanza, molti si affidano a Govolo e Opodo, due agenzie di viaggi specializzate nella vendita di biglietti aerei, soggiorni, pacchetti trasporto + hotel, hotel, offerte lusso, etc. Infine SkyScanner, Kayak e Volagratis sono i tre motori di ricerca di voli più utilizzati al mondo per confrontare in tempo reale le offerte di oltre 300 compagnie aeree low cost e di bandiera in pochi e semplici clic.

Tornando alla ricerca Doxa, dal campione analizzato, risulta che quest’anno partiranno per le ferie il 54% dei nostri connazionali, con un trend che si conferma in crescita dopo il punto più basso toccato nel 2012 (43%). Di questi, Il 40% effettua la prenotazione entrando nei siti degli operatori specializzati, il 39% chiede aiuto ad amici e parenti mentre solo il 31% sia affida ad agenzie turistiche o associazioni.

Per quanto riguarda le mete più gettonate, troviamo come al primo posto il mare (68%), seguito da montagna o collina (13%), città d’arte (11%), campagna(3%), località termali e infine i laghi (1%).
Tra Italia ed Estero vince ovviamente il Belpaese, con un 74% contro 18% (ancora indeciso l’8% degli intervistati al momento dell’elaborazione). In vetta nella lista delle regioni troviamo la Puglia(15%), mentre in fondo ci sono Valle d’Aosta, Basilicata e Friuli Venezia Giulia (1%). Oltre confine grande successo per la Francia (15%) seguita da Spagna (12%) e Grecia (10%). La durata media delle vacanze sarà di 12,5 giorni.

Crisi o non crisi è internet ancora una volta a dare un po’ di sollievo alle tasche di un consumatore italiano sempre più in cerca di offerte valide a basso costo. Non a caso il crollo del fatturato delle agenzie viaggi tradizionali è davanti agli occhi di tutti, un trend questo che non sembra poter subire variazioni almeno per i prossimi 5/10 anni.

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV