Assicurazione RCA: come mantenere la classe di merito dopo sinistro

Assicurazione RCA: come mantenere la classe di merito dopo sinistro
5 (100%) 5 votes
di | 13-11-2018 | Assicurazioni, RC Auto

Con il meccanismo Bonus-Malus delle polizze RCA, ogni incidente con colpa fa aumentare la classe di merito e, dunque, il costo dell’assicurazione auto. Questo vale anche per i sinistri di lieve entità. È possibile mantenere la classe di merito RCA dopo un incidente con colpa? La risposta è affermativa: andiamo a vedere com’è possibile evitare l’aumento del premio assicurativo ma, prima, approfondiamo la conoscenza della formula Bonus-Malus.

Sommario

Bonus-Malus: come funziona

Ogni assicurato RCA viene classificato con una classe di merito universale (CU) certificata dall’Attestato di rischio. Esistono 18 classi di merito che vanno da quella dell’automobilista più virtuoso (CU 1) a quella del conducente più prono a incidenti (CU 18). La classe d’ingresso nel sistema assicurativo (come nel caso dei neopatentati o di chi sottoscrive una polizza per la prima volta) è la CU 14.

Al verificarsi di un sinistro con colpa, la classe di merito sale di livello, andando a incidere sul rischio al quale la compagnia assicurativa si espone assicurando il soggetto incidentato. Questo si riflette, poi, direttamente sul valore della polizza da corrispondere per la copertura assicurativa del veicolo.

Quanto aumenta la classe di merito dopo sinistro con colpa

A seguito di un incidente con colpa, la classe di merito sale di due posizioni. Tuttavia, la penalizzazione viene applicata quando la percentuale di colpa complessiva riconosciuta, nell’arco dei 12 mesi, supera il 50%. Ciò significa che, qualora l’assicurato causasse due sinistri nei 12 mesi precedenti il rinnovo dell’assicurazione, le loro percentuali di rischio andrebbero sommate. Nel caso del superamento del 50% di colpa complessiva, l’attestato di rischio riporterà due classi di merito superiori e il premio assicurativo aumenterà di conseguenza.  Ciò indipendentemente dall’entità economica dei sinistri.

Di quanto aumenta il premio all’aumentare della classe di merito? Ciò dipende da diversi fattori e non è, dunque, possibile stabilire una regola generale.

Da non confondere la classe universale con la classe interna

Quando si parla di classe di merito universale, si fa riferimento a una classificazione valida per tutte le compagnie assicurative. Nel caso in cui si voglia cambiare assicuratore, si potrà mantenere la CU acquisita negli anni.

Può esistere, poi, un’altra classificazione dell’assicurato, a uso interno della compagnia, che può servire per assicurare il “congelamento” della classe di merito in caso di sottoscrizione di clausole particolari (come Bonus protetto), garantire scontistiche o per incentivare la fedeltà dell’assicurato. Questa tipologia di classe non può essere fatta valere all’infuori della compagni assicurativa di appartenenza.

Come evitare di far aumentare la classe di merito a seguito d’incidente con colpa

Alcuni contratti RCA prevedono la possibilità, per l’assicurato, di rimborsare alla compagnia assicurativa il rimborso del danno causato in un sinistro. Tecnicamente, questa procedura si chiama “derubricazione del sinistro“. Si può accedere all’iter tramite il servizio di Stanza di compensazione – Rimborso del sinistro del Consap.

I sinistri riscattabili per evitare l’aumento di classe di merito sono quelli liquidati e contabilizzati con risarcimento diretto, “per i quali non risultino pendenti altre partite di danno”.

Esistono, poi, alcune tipologie di incidenti stradali per i quali non è possibile procedere con il riscatto. Li elenchiamo di seguito:

  • collisione tra più di due veicoli;
  • sinistri in cui il danno è limitato a persone o a cose;
  • sinistri con collisione con ciclomotore di cilindrata pari o inferiore a 50cc (sprovvisti di targa);
  • in caso di franchigia.

Cos’è la derubricazione del sinistro?

Si chiama derubricazione del sinistro quella procedura che permette di riscattare i sinistri con colpa, al fine di evitare l’aumento del premio assicurativo come conseguenza dell’aumento della classe Bonus-Malus.

Mantenere la classe di merito dopo incidente: quando conviene ricorrere al rimborso

Com’è facile intuire, la procedura di derubricazione del sinistro risulta conveniente nei casi di incidente stradale con lievi danni all’auto coinvolta. Infatti, l’avanzamento della classe di merito avverrà anche nel caso in cui il danno riscontrato risulti di poche centinaia di euro comportando, però, un incremento del premio assicurativo per i prossimi anni. Più precisamente, l’incremento del premio assicurativo a seguito del malus causato dal sinistro potrà permanere per minimo due anni, qualora in questo tempo l’assicurato dimostri di essere un conducente virtuoso, evitando di causare altri incidenti stradali e, dunque, recuperando i due livelli persi la propria classe di merito.

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV
0321.085995

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.