Cos’è il conducente abituale nell’assicurazione auto?

di | 11-10-2019 | Assicurazioni RC Auto
Cos’è il conducente abituale nell’assicurazione auto?

Hai sentito parlare di conducente abituale ma non sai cosa vuol dire e che effetti potrebbe avere sull’importo del premio assicurativo o sulle garanzie della tua polizza auto? Se hai letto la nostra guida sulla differenza tra conducente e assicurato oppure quella sui diversi soggetti della RC Auto, allora saprai già che, quando si stipula un’assicurazione auto, la legge italiana prevede la possibilità di intestare la polizza a una persona diversa dal proprietario del veicolo. Allo stesso modo, il conducente dell’auto può benissimo essere una persona diversa dall’intestatario del contratto di assicurazione. Ci sono tuttavia alcune eccezioni a cui occorre fare attenzione quando si stipula una polizza auto. Nella guida che segue vedremo cosa si intende per conducente abituale; quando è obbligatorio inserirlo nella carta di circolazione e quando no; gli effetti dell’inserimento del conducente abituale nel contratto sull’importo del premio e quelli sulla copertura assicurativa.

Sommario

Cosa si intende per conducente abituale?

Con conducente abituale si intende la persona che guida il veicolo assicurato con maggior frequenza. Si tratta, in sostanza, della persona principale che utilizza il mezzo assicurato e può essere un soggetto diverso sia dall’intestatario del contratto di assicurazione che dal proprietario del veicolo. Un esempio tipico è quello di un marito titolare di una polizza auto e proprietario di un veicolo che viene però utilizzato principalmente dalla moglie o dai figli. Un altro esempio è quello di un’azienda titolare di una RCA e proprietaria di un parco auto i cui mezzi vengono però guidati dai dipendenti dell’azienda stessa. Come abbiamo già precisato, la legge italiana prevede la possibilità che una persona possa guidare un veicolo che non sia il suo, a patto che questa persona sia dotata di una patente di guida e a patto che il veicolo guidato sia coperto da un’assicurazione di responsabilità civile. Tuttavia, se nella maggior parte dei casi non è necessario indicare il conducente abituale né sul contratto di assicurazione né sulla carta di circolazione, esistono due casi particolari in cui è invece obbligatorio farlo. Vediamo quando la legge obbliga l’assicurato a indicare il conducente abituale sulla carta di circolazione.

Quando è obbligatorio inserire il conducente abituale nella carta di circolazione?

Il primo caso in cui la legge obbliga a indicare il conducente abituale sulla carta di circolazione, è quello in cui la polizza auto stipulata prevede l’opzione di guida esclusiva. La formula della polizza auto a guida esclusiva prevede che, alla guida del veicolo, possa esserci una sola persona ossia il conducente abituale. Tale persona deve essere indicata sia sul contratto di assicurazione che sulla carta di circolazione. Il vantaggio di questo tipo di assicurazione è che permette di risparmiare un bel gruzzoletto sull’importo del premio assicurativo. Lo svantaggio però è che, se si verifica un sinistro mentre alla guida c’era una persona diversa dal conducente abituale, si perde la copertura assicurativa. Il mezzo assicurato con guida esclusiva può quindi essere guidato solo dall’assicurato il quale non potrà mai prestare l’auto ad altre persone, né a familiari né ad amici. Nel caso in cui si verifichi un incidente la compagnia di assicurazione potrà avvalersi del diritto di rivalsa: cioè si farà rimborsare dalla persona assicurata l’indennizzo anticipato al danneggiato. L’altro caso in cui è obbligatorio inserire il nome del conducente sulla carta di circolazione è quello in cui si offre la propria auto in comodato d’uso per più di 30 giorni, sia a titolo gratuito che a pagamento. Un esempio è quello di una persona che parte per un periodo superiore a 1 mese e presta il proprio veicolo a un amico o a un parente. In tal caso è bene inserire il nominativo del conducente abituale sulla carta di circolazione in modo che, in caso di incidente o di multa, non vada a rimetterci il proprietario del mezzo.

Cosa si rischia

Se sei titolare di una polizza auto con formula di guida esclusiva e non procedi all’aggiornamento del nominativo del conducente abituale sulla carta di circolazione, oppure permetti a qualcun altro di guidare il veicolo per un periodo che supera i 30 giorni, il rischio è quello di una multa parecchio salata. L’art. 94 comma 3 del Codice della Strada recita:

“Chi non osserva le disposizioni stabilite nel presente articolo è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 705 a euro 3.526”.

L’altro rischio, forse ancora più grosso, riguarda la copertura assicurativa. Come abbiamo anticipato nel paragrafo precedente, nel caso in cui si dovesse verificare un incidente stradale mentre alla guida c’è una persona diversa da quella indicata come conducente abituale, non solo dovrai sborsare di tasca tua i soldi per il pagamento dei danni causati ma la compagnia di assicurazione potrà anche avvalersi del diritto di rivalsa.

Come procedere all’aggiornamento della carta di circolazione

Per aggiornare il libretto di circolazione con il nominativo del conducente abituale, occorre recarsi alla Motorizzazione presso gli sportelli del Dipartimento dei Trasporti. Come abbiamo precisato, l’obbligo di registrazione riguarda soltanto coloro che usano un veicolo intestato ad altri per un periodo che supera i 30 giorni. Sono esenti da tale obbligo i familiari conviventi. Una volta fatta la dichiarazione alla motorizzazione, questa rilascia un tagliando di aggiornamento che va quindi allegato alla carta di circolazione. Trattandosi di un semplice avviso e non di un passaggio di proprietà, l’operazione ha dei costi molto contenuti. Il costo per l’aggiornamento della carta di circolazione con il nominativo del conducente abituale si aggira infatti intorno alle 50 euro.

Credi che sia arrivato il momento di rinnovare la tua polizza auto? Vuoi risparmiare e stai pensando di sottoscrivere un’assicurazione auto con formula di guida esclusiva e  vuoi saperne di più? Allora, prima di decidere se restare con la tua attuale compagnia di assicurazione oppure passare ad una nuova, meglio valutare tutte le opzioni a tua disposizione. Scopri le migliori offerte dedicate all’assicurazione responsabilità civile cliccando sul nostro comparatore di tariffe qui in basso. Inserisci i tuoi dati anagrafici e quelli del veicolo da assicurare, le garanzie accessorie di cui hai bisogno e ottieni un preventivo gratuito e senza impegno ora.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.