Incidente stradale con cinghiale: a chi spetta il risarcimento?

di | 30-01-2021 | Assicurazioni RC Auto

In Italia esistono molte regioni dove la probabilità di restare coinvolti in un incidente stradale con un animale selvatico è molto alta. Uno dei sinistri più frequenti è l’incidente stradale con il cinghiale. Vediamo in questi casi come funziona il risarcimento.

Il nostro è un paese attraversato da una catena montuosa come quella degli Appennini: un ambiente naturale popolato da una grande varietà di animali selvatici che spesso sbucano all’improvviso sulla strada provocando incidenti che a volte possono risultare anche mortali. Uno dei sinistri più frequenti, tuttavia, è l’incidente stradale con il cinghiale. Cosa fare in questi casi? Come bisogna comportarsi in caso di sinistro stradale con un cinghiale? Ma, soprattutto, a chi spetta e come richiedere il risarcimento dei danni? Scopriamo, insieme, nella guida che segue, tutto quello che c’è da sapere sugli incidenti con animali selvatici: cosa dice la legge; come comportarsi; a chi e come richiedere il risarcimento dei danni subiti.

Sommario

Incidente stradale con cinghiale: cosa dice la legge?

La legge a cui fare riferimento in caso di incidente con un animale selvatico è la Legge n. 157 dell’11 febbraio 1992 dal titolo “Norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio”. Nello specifico, l’art. 1 comma 3 della normativa stabilisce che:

[…] Le regioni a statuto ordinario provvedono ad emanare norme relative alla gestione ed alla tutela di  tutte  le  specie  della  fauna selvatica  in  conformità  alla  presente  legge,  alle  convenzioni internazionali ed alle direttive comunitarie. Le  regioni  a  statuto speciale e le province autonome provvedono in  base  alle  competenze esclusive nei limiti stabiliti dai rispettivi  statuti […].

Sinistro stradale con animali selvatici: a chi spetta il risarcimento?

Come abbiamo visto dalla normativa vigente, dal momento che in Italia sono le Regioni ad avere la responsabilità oggettiva sulla tutela della fauna selvatica, in caso di incidente con cinghiale o altro animale, in teoria dovrebbe essere la Regione stessa a risarcire il danno subito dall’automobilista. Ma ottenere il risarcimento da parte della Regione richiede un lungo e complicato iter giudiziario il cui esito purtroppo non è sempre scontato. La legge stessa non parla mai nello specifico di risarcimento per i danni subiti da un veicolo causati dallo scontro con un animale selvatico. Dovrà essere, infatti, il conducente del veicolo coinvolto nell’incidente a dover dimostrare di aver fatto tutto il possibile per evitare l’incidente e di aver mantenuto un comportamento corretto alla guida. Gli unici casi in cui il conducente del veicolo può essere sicuro di poter ottenere un risarcimento dall’Ente che gestisce la strada dove è avvenuto il sinistro sono:

  • mancanza di segnaletica che indica la presenza di animali selvatici;
  • assenza di recinzione sul bordo della strada oppure recinzione danneggiata.

In tutti gli altri casi, chiedere il risarcimento danni alla Regione implicherà un lungo e costoso iter giudiziario il cui esito, come abbiamo già detto, è incerto.

La copertura assicurativa in caso di incidente con cinghiale

Cosa fare allora in caso di incidente stradale con cinghiale? Se non si è certi di ottenere un risarcimento da parte dell’Ente gestore della strada dove è avvenuto il sinistro, molto meglio, a nostro avviso, affidarsi a una compagnia di assicurazione. Soprattutto per tutti quegli automobilisti che per motivi vari sono costretti a percorrere strade di campagna o di montagna e non vogliano farsi cogliere impreparati nell’eventualità di una collisione contro un animale selvatico. Vediamo ora come funziona la copertura assicurativa nel caso di incidenti di questo tipo. Come sappiamo, la RCA obbligatoria copre solo i danni causati a terzi e non risponde quindi in caso di urto con un animale selvatico. Per ottenere un risarcimento da parte della compagnia di assicurazione occorrerà avere una delle seguenti polizze aggiuntive:

  • Assicurazione Kasko parziale
  • Assicurazione Kasko totale

Vediamole insieme nel dettaglio.

Assicurazione Kasko parziale

La polizza Kasko parziale è una garanzia accessoria che l’assicurato può decidere di aggiungere alla propria RCA e che copre i danni di cui il conducente non è responsabile. La copertura assicurativa della polizza Kasko parziale copre nei seguenti casi:

  • incidenti con cinghiale e altri animali selvatici;
  • danni causati da roditori;
  • danni ai vetri;
  • furto;
  • danni da eventi naturali;
  • danni causati dalla caduta di sassi;
  • danni causati dalla grandine.

Assicurazione Kasko totale

La polizza Kasko totale, invece, è una garanzia accessoria che l’assicurato può decidere di aggiungere alla propria RCA e che copre anche i danni di cui il conducente è responsabile. La Kasko totale è una copertura davvero completa poiché include – oltre al risarcimento dei danni coperti dalla Kasko parziale – anche la copertura per i danni causati dall’assicurato. Ad esempio se entriamo nel nostro garage e andiamo a sbattere contro la parete oppure quando tamponiamo un’altra vettura e la colpa è nostra.

Incidente stradale con animale selvatico: come comportarsi

Sapere come comportarsi e cosa fare nei momenti immediatamente successivi a un incidente con cinghiale o altro animale selvatico è molto importante. Le azioni che si intraprendono subito dopo il sinistro possono, infatti, fare la differenza per l’ottenimento del risarcimento dei danni subiti. La prima cosa da fare – come in qualsiasi incidente automobilistico – sarà fermarsi, attivare le luci di emergenza e posizionare il triangolo che, come sappiamo, è obbligatorio avere a bordo del veicolo. In sostanza, occorrerà prima di tutto mettere in sicurezza il luogo dell’incidente per evitare di peggiorare la situazione. Successivamente alla messa in sicurezza del luogo dell’incidente bisognerà obbligatoriamente chiamare le Forze dell’Ordine – Vigili Urbani, Polizia o Carabinieri – che dovranno rilasciare un verbale. Gli incidenti stradali con animali selvaggi sono soggetti all’obbligo di notifica da parte delle Forze dell’Ordine. Infine, terza e ultima cosa da fare, sarà chiamare la propria compagnia di assicurazione e avvisare dell’avvenuto sinistro.

Stai cercando un’assicurazione auto conveniente nel prezzo e completa nella copertura offerta? Vuoi sapere se è più conveniente una polizza Kasko parziale o totale? Chiedi un preventivo online su Comparasemplice.it. Bastano davvero pochi istanti. Inserisci i tuoi dati qui sotto e in soli 10 minuti avrai la possibilità di mettere a confronto decine di preventivi e di scegliere in tutta tranquillità l’offerta migliore per le tue esigenze e soprattutto per il tuo portafogli.

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.