Periodo di tolleranza (comporto) RC Auto: si torna ai 15 giorni

di | 28-09-2020 | Assicurazioni RC Auto

Se da una parte il premier Conte ha deciso di prorogare lo stato di emergenza al 15 ottobre 2020, la stessa cosa non si può dire di alcune misure che erano state varate dal Governo a sostegno delle famiglie italiane. È il caso del periodo di tolleranza della RC Auto, meglio conosciuto come periodo di comporto, che – a partire dal 1° agosto del 2020 – è tornato a essere di 15 giorni e non più di 30. Il decreto Cura Italia del 17 marzo 2020 aveva prolungato il periodo di tolleranza delle polizze auto allo scopo di aiutare le persone in difficoltà economica a fronteggiare l’emergenza dovuta alla diffusione del Covid-19. Ma cosa è il periodo di tolleranza delle RC Auto? Cosa dice la legge a questo proposito? Scopriamo insieme, nella guida che segue, tutto quello che c’è da sapere sul periodo di comporto delle assicurazioni auto.

Sommario

Il decreto Cura Italia e il periodo di tolleranza RCA

Il decreto Cura Italia varato dal Governo Conte il 17 marzo del 2020 per fronteggiare la crisi dovuta al diffondersi del Covid-19 stabilisce all’art. 125 comma 2 che:

“Fino al 31 luglio 2020, il termine […] entro  cui l’impresa di assicurazione è tenuta a mantenere operante la garanzia prestata con il contratto assicurativo fino all’effetto  della  nuova polizza, è prorogato di ulteriori quindici giorni”.

In sostanza, il decreto legge aveva prorogato i termini per la scadenza delle polizze auto da 15 a 30 giorni. Tutte le auto e le moto con la polizza in scadenza potevano usufruire di un periodo di copertura esteso di ulteriori 15 giorni. Ecco un paio di esempi pratici. Polizza auto in scadenza il 1° luglio? Periodo di comporto garantito fino al 31 luglio. RCA in scadenza il 31 luglio? Copertura assicurativa garantita fino al 30 agosto. A partire dal 31 luglio 2020 però si è tornati alla normalità e il periodo di tolleranza RCA è nuovamente tornato a essere di 15 giorni.

Periodo di comporto RCA: cosa dice la legge?

La legge che di prassi regola il periodo di comporto è il Codice delle Assicurazioni Private. L’art. 170 bis comma 1 della normativa stabilisce che:

“Il contratto di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti ha durata annuale […] si risolve automaticamente alla sua scadenza naturale e non può essere tacitamente rinnovato […]. L’impresa di assicurazione è tenuta ad avvisare il contraente della scadenza del contratto con preavviso di almeno trenta giorni e a mantenere operante, non oltre il quindicesimo giorno successivo alla scadenza del contratto, la garanzia prestata con il precedente contratto assicurativo fino all’effetto della nuova polizza”.

La polizza RC Auto per legge ha durata annuale; non può essere rinnovata se non dietro esplicita richiesta dell’assicurato e, alla sua scadenza, la compagnia di assicurazione è obbligata a garantire la sua copertura per ulteriori 15 giorni.

Cos’è il periodo di tolleranza RC Auto

Il periodo di tolleranza RCA – conosciuto anche come periodo di comporto – si riferisce al periodo che intercorre tra la scadenza di una polizza auto e i successivi 15 giorni. Quando la nostra RC Auto scade e decidiamo di non rinnovarla – perché magari abbiamo deciso di passare ad un’altra compagnia di assicurazione oppure perchè abbiamo deciso di liberarci dell’auto – l’assicurato ha diritto alla copertura assicurativa per ulteriori 15 giorni. In termini pratici questo vuol dire che, nei 15 giorni successivi alla scadenza della RCA, l’assicurato può liberamente e regolarmente circolare. In caso di sinistro stradale, infatti, ha ancora diritto al risarcimento da parte della compagnia di assicurazione. Unico prerequisito per poter usufruire di questo periodo di tolleranza? Essere in regola con il pagamento del premio assicurativo. Attenzione però! Il periodo di comporto vale solo per l’assicurazione responsabilità civile e non per le eventuali garanzie accessorie incluse nella polizza.

Come funziona il periodo di comporto

La copertura assicurativa è garantita per 15 giorni a partire dalla data di scadenza della polizza. Questo significa, ad esempio, che se la RCA scade il giorno 1 del mese, la copertura è attiva fino alle ore 23:59 del giorno 16 del mese. Durante questo periodo, l’assicurato è in regola sia con il Codice della Strada che con la compagnia di assicurazione. Di conseguenza, se questi viene fermato dalla Forze dell’Ordine può serenamente esibire il certificato dell’assicurazione scaduto senza incorrere in nessun tipo di penale. Anche in caso di incidente, l’assicurazione è obbligata di fatto a risarcire gli eventuali danni subiti. I 15 giorni di tolleranza vengono concessi automaticamente senza che l’assicurato debba fare nulla. Il periodo di comporto è valido però solo per le polizze annuali o semestrali e non per quelle provvisorie. La copertura aggiuntiva non include tutte le garanzie accessorie.

Cosa succede se si circola senza polizza dopo il periodo di comporto?

L’assicurato sorpreso a circolare senza assicurazione dopo il periodo di tolleranza dovrà fare i conti con quanto stabilito dall’articolo 193 del Codice della Strada. Le forze dell’ordine possono infatti multare il trasgressore per un importo compreso tra gli 848 euro e i 3.396 euro, oltre ad applicare la sanzione accessoria del sequestro del mezzo. E’ possibile ottenere una riduzione della sanzione se si provvede a sottoscrivere e a pagare una polizza auto entro i 15 giorni successivi alla fine del periodo di comporto. Ricordiamo, infine, che la sanzione raddoppia se l’automobilista viene sorpreso a commettere lo stesso reato per almeno due volte nell’arco di 2 anni. In questo caso non solo gli verrà anche sospesa la patente di guida ma sarà anche soggetto al fermo amministrativo del veicolo per 45 giorni. Per riavere il mezzo, l’assicurato dovrà pagare tutte le spese sostenute dalle autorità per il prelievo, il trasporto e la custodia.

ll servizio di comparazione tariffe di Comparasemplice.it ti consente di confrontare in maniera totalmente gratuita i prezzi delle polizze auto delle migliori compagnie di assicurazione presenti sul mercato e di richiedere velocemente un preventivo. Vuoi sapere come risparmiare sulla tua RCA? Vuoi maggiori dettagli sul tipo di  assicurazione auto più adatta alle tue esigenze e al tuo portafogli? Cosa stai aspettando allora? Inserisci i tuoi dati qui sotto e ottieni un preventivo adesso.

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.