Risarcimento danni incidente stradale con lesioni

Risarcimento danni incidente stradale con lesioni
Il post ti è stato utile?
di | 08-07-2019 | Assicurazioni RC Auto

Rimanere coinvolti in un incidente stradale è uno di quegli incubi che può trasformarsi in una brutta realtà per ogni automobilista. L’ultimo rilevamento Istat, relativo all’anno 2017, ha indicato in 174.933 i sinistri stradali con lesioni a persone in Italia. Distrazione alla guida, mancato rispetto della precedenza e velocità troppo elevate sono le cause principali. Viaggiare sicuri è un obiettivo da perseguire, ma che ad oggi continua a essere utopia. Se si rimane coinvolti in un tamponamento, la prima cosa da fare è mantenere la lucidità. Ma una volta compilata la constatazione amichevole sul posto, come ottenere il risarcimento danni di un sinistro stradale con lesioni?

Risarcimento danni da sinistro stradale: l’iter da seguire

Il tamponamento è l’incidente più comune tra due automobili. Dopo aver verificato le proprie condizioni di salute, i due guidatori compilano e firmano la constatazione amichevole. A questo punto si attiva la procedura di indennizzo diretto: la vittima ottiene il risarcimento dalla propria compagnia, entro un mese dal momento in cui questa fa un’offerta di rimborso, che va approvata.

Cosa accade, però, se oltre ai danni all’auto ci sono anche lesioni fisiche? In questo caso la compagnia assicuratrice risarcisce il cliente entro 90 giorni dalla completa guarigione. Per guarigione si intende da quando un medico certifica che il guidatore si è ristabilito. Se oltre ai danni alla vettura, il sinistro ha provocato lesioni che superano il 9% di invalidità permanente, l’indennizzo spetta alla compagnia del responsabile dell’incidente seguendo la procedura ordinaria.

Risarcimento incidente stradale: ordinanza 2330/2019

Fino al 2019 se l’assicurato avanza un’unica richiesta per danni all’auto e lesioni fisiche, la compagnia risarciva tutto dopo la guarigione. Chiamata a giudicare un sinistro avvenuto nel 2004, attraverso l’Ordinanza 2330 del 29/01/2019, la Terza Sezione Civile della Corte di Cassazione ha dato una nuova chiave di lettura. Se, al momento della domanda per i danni all’auto, l’assicurato non è guarito, i giudici consigliano di presentare due richieste distinte: subito quella relativa ai danni auto e in seconda battuta quella per le lesioni fisiche. In questo modo, anche in ragione delle cifre in gioco (spesso si parla di migliaia di euro per le lesioni), si riesce a ottenere in tempi rapidi almeno il primo indennizzo spettante.

Risarcimento delle lesioni gravi: come fare

Riepiloghiamo a questo punto i passi da seguire per ottenere il risarcimento danni incidente stradale con lesioni.

  • Constatazione amichevole. A questo punto saranno i medici a valutare se le lesioni siano gravi (sotto il 9% di invalidità)
  • Fare richiesta per i danni all’automobile, valutati da un esperto attraverso una perizia
  • Presentare la domanda per le lesioni appena viene certificata l’avvenuta guarigione. Occorre ricordare che per le ferite serve la perizia medico-legale di parte

A incidere sulla richiesta sono vari fattori, quali età, reddito e professione del soggetto danneggiato. Per convenzione viene assegnato un importo per ogni punto di invalidità permanente. Una volta eseguiti questi passaggi, l’automobilista si sottopone alla perizia medico-legale degli specialisti della compagnia. Ricevuta l’offerta, il danneggiato può accettare la proposta e ottenere il rimborso. Altrimenti può provare a trattare per arrivare a un compromesso con la controparte. In ultima istanza può insistere e andare per vie legali, lasciando che sia il giudice a determinare l’indennizzo.

Il miglior modo per evitare di incappare in un incidente stradale è quello di viaggiare con prudenza. E di farlo rispettando tutte gli obblighi, tra cui quello di sottoscrivere una regolare assicurazione auto. Cliccando qui potrai accedere alle offerte più interessanti sul mercato e scegliere quella giusta per te. Dopo aver compilato i campi richiesti, riceverei un preventivo gratuito che potrai valutare in tutta calma. Prima di convalidarlo avrai infatti due mesi di tempo per capire se si tratta davvero della scelta giusta per te.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti
02 20011111

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.