Sinistro stradale: responsabilità civile, responsabilità penale

di | 22-05-2020 | Assicurazioni RC Auto
Sinistro stradale: responsabilità civile, responsabilità penale

Quando si resta coinvolti in un sinistro stradale, nella maggior parte dei casi il rischio che si corre è quello di essere dichiarati responsabili civilmente dell’incidente. A volte però, a seconda della tipologia del danno causato, può succedere che, oltre alla responsabilità civile, ci venga imputata anche la responsabilità penale del sinistro. E le conseguenze possono essere disastrose. Per questo motivo è molto importante accertare nella maniera più precisa possibile le dinamiche e le cause dell’incidente. Da queste dipendono infatti non solo gli interessi personali ma anche quelli economici delle persone coinvolte. Qual’è il significato di responsabilità civile e quello di responsabilità penale? Che differenza c’è tra le due? Vediamo insieme nella guida che segue cosa si intende esattamente con responsabilità civile e responsabilità penale e quali possono essere le diverse conseguenze sugli assicurati.

Responsabilità civile e penale di un sinistro stradale: le differenze

Come qualsiasi assicurato sa, l’acronimo di RCA indica l’assicurazione sulla Responsabilità Civile Auto. Si tratta di una polizza connessa agli incidenti stradali che ha l’obiettivo di garantire un giusto risarcimento a quelle persone che subiscono un danno in seguito a un sinistro. Per poter parlare di responsabilità civile, tuttavia, il danno deve essere contro le cose o contro gli animali. Cosa succede però nel caso di incidenti con feriti? Oppure nel caso in cui ci siano dei decessi? In questi casi si parla invece di responsabilità penale. Quindi in conclusione, la responsabilità civile di un sinistro stradale consiste nell’obbligo di risarcire il danno causato in seguito alla violazione di un contratto o di una legge. La responsabilità penale si verifica quando il sinistro stradale porta alla commissione di un reato e quindi alla violazione di una legge penale. Vediamo ora nel dettaglio quali sono le conseguenze e i rischi collegati alla responsabilità civile e quelli collegati alla responsabilità penale.

Le conseguenze della responsabilità civile dei sinistri stradali

Passiamo ora in rassegna le conseguenze e i rischi collegati alla responsabilità civile dei sinistri stradali. Trattandosi di una violazione di un contratto o di una norma derivante dalla legge – in questo caso specifico il contratto della polizza auto e il Codice della Stradala responsabilità civile ha come unica conseguenza il pagamento di un risarcimento in denaro. La responsabilità civile quindi non può mai diventare un reato e l’indennizzo copre solo i danni alle cose o agli animali. La responsabilità civile, inoltre, può essere a carico sia del conducente della vettura che del suo proprietario. Non grava sul proprietario solo quando questi può dimostrare che la circolazione del veicolo è avvenuta a sua insaputa o contro la sua volontà. L’assicurato responsabile del sinistro ad esempio può anche accordarsi con la persona che ha subito il danno sull’importo del risarcimento e, per evitare un aumento del premio assicurativo, può anche decidere di pagare di tasca propria il danno. Infine, nel caso in cui a seguito dell’incidente non ci sono vittime, l’assicurato non è obbligato a chiamare le forze dell’ordine.

Le conseguenze della responsabilità penale dei sinistri stradali

E per quanto riguarda le conseguenze e i rischi legati alla responsabilità penale degli incidenti stradali? In questo caso le cose si complicano un pò. Trattandosi di un reato che viola una legge del Codice Penale, la responsabilità penale di un sinistro stradale grava esclusivamente sulla persona responsabile del reato. Questo vuol dire che, se il conducente di un veicolo causa un incidente con feriti, la responsabilità penale dei danni provocati alle vittime cadrà soltanto su chi guidava il veicolo ma non sul suo proprietario. In sintesi, si è di fronte a una responsabilità penale quando si verificano i seguenti fatti:

  • quando vengono infrante norme derivanti dal Codice Penale;
  • quando l’incidente stradale ha causato danni fisici alle persone;
  • quando si commette un omicidio che può essere di natura colposa, preterintenzionale o dolosa.

Vista la gravità delle conseguenze, se nella responsabilità civile l’unico rischio è quello del pagamento di un risarcimento in denaro, nella responsabilità penale oltre al pagamento di un indennizzo monetario troviamo anche il rischio della reclusione in carcere. Si esclude invece una responsabilità penale degli incidenti stradali quando il sinistro è involontario o quando è provocato da calamità naturali o da cause di forza maggiore.

Responsabilità civile e penale di un sinistro stradale: chi paga?

Come sappiamo, chiunque voglia mettersi alla guida di un veicolo è obbligato dalla legge a stipulare una polizza auto. Qualsiasi vettura a motore, per poter circolare, deve essere dotata di una RCA ossia di un’assicurazione Responsabilità Civile Auto. Come si deduce dall’acronimo quindi, la copertura assicurativa riguarda esclusivamente la responsabilità civile di un sinistro stradale e non la sua responsabilità penale. La polizza di assicurazione RCA risarcisce soltanto i danni civili causati a persone, cose o animali. Questo vuol dire che, se provoco un incidente e causo danni fisici a una persona o addirittura il suo decesso, il pagamento dell’indennizzo spetta a me? Soltanto nel caso in cui le forze dell’ordine rilevino una responsabilità penale. In tutti gli altri casi sarà la compagnia di assicurazione a risarcire i danni entro i massimali previsti dalla legge. In conclusione l’assicurazione RCA non copre:

  • i danni derivanti da responsabilità penale;
  • le sanzioni amministrative pecuniarie derivanti dalla violazione del Codice della Strada.

Per quanto riguarda i massimali previsti dalla legge, questi vengono aggiornati ogni 5 anni e corrispondono a un importo di € 6.070.000,00 per i danni biologici alle persone e di € 1.220.000,00 per i danni alle cose o agli animali.

Responsabilità penale dei sinistri stradali: i casi più comuni

Chiariamo ora quali sono i casi più comuni in cui si rischia una responsabilità penale in seguito a un incidente stradale. Le circostanze più frequenti sono: l’omicidio stradale; la guida in stato di ebbrezza e l’omissione di soccorso. Per quanto riguarda l’omicidio stradale – escludendo l’omicidio di natura preterintenzionale e quello di natura dolosa – si parla in questi casi principalmente di omicidi stradali di natura colposa, ossia avvenuti contro la volontà del conducente. In questi casi costituiscono un’aggravante: la guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di stupefacenti; l’eccesso di velocità; la guida senza patente o senza assicurazione auto; l’attraversamento della strada con semaforo rosso; la guida contromano; la fuga dei conducenti coinvolti nel sinistro.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.