Superamento massimale assicurazione: cosa succede?

di | 27-03-2020 | Assicurazioni RC Auto

Quando si stipula una RCA, ci si assicura contro i danni subiti o causati ad altri nell’eventualità di un incidente stradale. Tali danni possono essere sia di natura biologica contro le persone che di natura materiale contro le cose. In entrambi i casi, la legge ha stabilito che – in caso di sinistro – le compagnie di assicurazione sono obbligate a risarcire l’assicurato fino a un massimo di € 1.220.000,00 per i danni alle cose e di € 6.070.000,00 per i danni alle persone. Si tratta di quelli che, nel linguaggio tecnico delle RCA, vengono definiti massimali. Come abbiamo visto, gli importi di questi massimali sono stabiliti per legge e costituiscono le cifre minime al di sotto delle quali le compagnie di assicurazione non possono stipulare un contratto. Cosa succede però quando il valore del danno supera quello del massimale garantito dalla polizza auto? In caso di superamento del massimale dell’assicurazione come dobbiamo comportarci? Scopriamolo nella guida che segue.

Sommario

Massimale assicurazione: cosa dice la legge?

Come abbiamo spiegato nella nostra guida sui massimali per l’anno 2020, la legge che regola gli importi minimi che una compagnia di assicurazione deve garantire ai suoi assicurati in caso di sinistro stradale, è il Codice delle Assicurazioni Private. L’art. 128 dal titolo “Massimali di garanzia” al comma 1 recita:

“Per  l’adempimento dell’obbligo di assicurazione per la responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti, il contratto è stipulato per somme non inferiori ai seguenti importi: a) nel caso di danni alle persone un importo minimo di copertura pari ad euro 5.000.000 per sinistro, indipendentemente dal numero delle vittime; b)  nel caso di danni alle cose un importo minimo di copertura pari ad euro 1.000.000 per sinistro, indipendentemente dal numero delle vittime […]”.

E poi al comma 3:

”Ogni cinque anni dalla data dell’11 giugno 2012 […] gli importi […] sono indicizzati automaticamente secondo la variazione percentuale indicata dall’indice europeo dei prezzi al consumo (IPCE) […]. L’aumento effettuato è arrotondato ad un multiplo di euro 10.000”.

Dunque ogni 5 anni i massimali stabiliti dalla legge vengono adeguati e fino al 2022 il loro ammontare sarà pari a € 1.220.000,00 per i danni alle cose e di € 6.070.000,00 per i danni alle persone. Cosa succede però quando i danni causati dal sinistro hanno un valore superiore ai massimali garantiti dalle compagnie di assicurazione? Scopriamolo insieme.

Superamento massimale assicurazione: cosa succede?

Come abbiamo visto, i massimali garantiti dall’art. 128 del Codice delle Assicurazioni Private, hanno un valore molto elevato. Nonostante questo, non è detto che nella vita non possa capitare la sfortuna di causare danni il cui valore superi il massimale dell’assicurazione auto. Soprattutto nell’infelice caso in cui l’incidente lasci dietro di sè feriti gravi o addirittura morti. Cosa succede in queste circostanze? L’assicurato responsabile del sinistro dovrà sborsare di tasca propria la differenza tra la quota risarcita dalla polizza e il valore totale del danno causato. Facciamo un esempio. Se il valore del danno provocato corrispondesse a € 10.000.000,00, la RCA sarà obbligata a pagare alla vittima un indennizzo pari a € 6.070.000,00 mentre la restante quota- ossia € 3.930.000,00 – resterà a carico del conducente o del proprietario del veicolo responsabile del sinistro.

Cosa fare se la RCA non paga o paga in ritardo l’indennizzo?

Esiste però una situazione particolare, nota in giurisprudenza come “mala gestio, di cui occorre essere a conoscenza.  Si tratta di una circostanza nella quale la compagnia di assicurazione viola i suoi doveri di correttezza, diligenza e buona fede e si rende responsabile per inadempimento di un’obbligazione pecuniaria. Se, dopo un incidente stradale, la polizza ritarda il pagamento dell’indennizzo alla vittima o non lo paga affatto senza un valido motivo, l’eventuale aumento dell’importo dovuto agli interessi di mora maturati, deve essere coperto dalla RCA stessa anche nel caso in cui il massimale viene superato.

Superamento massimale assicurazione: come tutelarsi?

Nel caso in cui l’assicurato desideri aumentare il massimale garantito dalla polizza auto ha tutto il diritto di chiederlo. Tuttavia, visto l’alto rischio per le compagnie di assicurazione, non è detto che la richiesta venga accettata. Oltre a questo, le assicurazioni non hanno nessun obbligo a rilasciare polizze con massimali più elevati o addirittura illimitati. Infine, ricordiamo che a un massimale più alto corrisponde sempre il pagamento di un premio più cospicuo. Passiamo in rassegna, nel paragrafo che segue, alcune delle migliori compagnie di assicurazione che offrono la possibilità di estendere l’importo dei massimali garantiti nelle polizze auto. Ecco alcune delle migliori compagnie di assicurazione che offrono la possibilità di ottenere dei massimali più alti.

Aumento massimale polizza auto: le migliori offerte

Prima.it rappresenta una delle compagnie di riferimento nel settore delle RCA in Italia. Offre un’ampia gamma di polizze auto dedicate a tutti i veicoli a motore e permette di scegliere diversi livelli di protezione pensati per proteggere gli automobilisti da qualsiasi tipo di imprevisto. Per quanto riguarda i massimali, i clienti di Prima.it possono scegliere di innalzare gli importi garantiti fino a un massimo di € 10.000.000 per i danni alle persone e € 5.000.000 per i danni alle cose. La compagnia di assicurazione Linear, appartenente al Gruppo Unipol, si distingue, all’interno del mercato italiano delle RCA, per il suo alto grado di personalizzazione e flessibilità. Accettando di pagare un premio più alto, i clienti di Linear  possono decidere di aumentare l’importo dei massimali fino a un massimo di € 25.000.000 per sinistro sia per i danni alle persone che per i danni alle cose. Se sei interessato a innalzare l’importo del massimale dovuto come risarcimento in caso di sinistro stradale, un’altra compagnia di assicurazione che offre questa possibilità è Quixa. L’azienda non specifica le somme massime che è disposta a offrire come indennizzo in caso di incidente, riservandosi la possibilità di valutare singolarmente caso per caso.

ComparaSemplice.it permette di trovare la polizza auto più conveniente grazie al confronto delle tariffe delle migliori compagnie di assicurazione presenti nel mercato online delle RCA.  Clicca su nostro comparatore di preventivi qui in basso e trova l’offerta più adatta alle tue esigenze e, soprattutto, al tuo portafogli.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.