Sky partite Champions: torneo confermato fino al 2024, tutte le novità

di | 10-02-2021 | SKY

Gli appassionati di sport sono già in fermento per la prossima stagione, che porterà a cambiamenti importanti nella visione degli eventi in Tv.

Sky partite Champions: torneo confermato fino al 2024, tutte le novità
Confronta

Vuoi sapere se potrai vedere su Sky le partite di Champions League nella prossima stagione? I calciofili sanno bene che alla fine della stagione in corso si chiude il triennio di diritti in possesso della pay Tv, situazione che inevitabilmente rimette tutto in discussione. L’emittente con sede a Milano in zona Santa Giulia è però consapevole di come il calcio, e la Coppa dalle Grandi Orecchie in modo particolare, sia determinante per spingere gli utenti a confermare il proprio abbonamento e ha così deciso di puntare ancora sul trofeo continentale più importante.

L’annuncio arrivato in queste ore è davvero importante: sono stati infatti acquisiti  i diritti di trasmissione fino al 2024 per gran parte dei match, a cui si aggiungono l’Europa League e la neonata UEFA Conference League, che saranno invece visibili integralmente.

Sommario

Sky partite Champions: ufficiale il quadro dei diritti fino al 2024

Abbiamo ormai superato il giro di boa di questa stagione, ma per gli appassionati diventa importante non solo sapere come finirà, ma anche conoscere come poter fare per poter seguire gli eventi in Tv. A partire dalla prossima annata, infatti, scatta infatti un nuovo triennio che porta a una diversa assegnazione dei diritti rispetto a quanto accaduto finora. Il momento in cui viene comunicata la decisione ufficiale finisce però per essere particolarmente temuto proprio perché si teme di dover sottoscrivere un nuovo abbonamento e sottoscrivere spese aggiuntive. Gli abbonati a Sky possono però stare tranquilli: sarà infatti la pay Tv a trasmettere le gare di Champions League nel triennio 2021-2024, ovvero fino alla fine della stagione 2023-2024.

Nel caso della massima competizione europea saranno 121 su 137 le partite trasmesse dall’emittente (nel panorama televisivo spicca la novità Amazon, che punta ad arricchire il suo palinsesto con lo sport). Ma non è finita qui. Gli utenti Sky potranno infatti seguire anche tutta l’Europa League (282 partite a stagione), a cui si aggiunge la neonata Europa Conference League. Ma che cos’è l’Europa Conference League? Si tratta di una nuova competizione europea, che va ad aggiungersi alle già note Champions ed Europa League, a cui parteciperanno 184 squadre.

Di queste, dovrà essercene almeno una per ognuna delle 55 federazioni Uefa e 46 provenienti dalla Champions o dall’Europa League. È prevista, al pari degli altri tornei, una fase a gironi, a cui si potrà accedere solo dopo avere superato tre turni di qualificazione e uno spareggio. È l’UEFA, il massimo livello calcistico a livello continentale a stabilire quali siano i club che possono parteciparvi. Nel caso, dell’Italia, questo posto spetta alla sesta classificata in Serie A. Chi riuscirà a conquistare il trofeo avrà diritto a un posto nella fase a gironi dell’Europa League successiva. Si giocherà il giovedì, stesso giorno previsto per l’Europa League.

Sky partite Champions e non solo: l’offerta europea sulla pay Tv sempre più ricca

Grazie all’acquisizione delle tre manifestazioni calcistiche continentali la pay Tv avrà in palinsesto ben 403 partite per ognuna delle tre stagioni, finali comprese. Questo non può che essere motivo di orgoglio per Sky, che sa bene quanto lo sport, e il calcio in modo particolare, possa essere considerato il fiore all’occhiello dell’offerta predisposta per gli abbonati. “Sky racconterà il sogno europeo delle squadre italiane e degli altri grandi club d’Europa, con la qualità e le tecnologie innovative che esaltano ancora di più la spettacolarità delle sfide, le azioni e i gol dei grandi campioni” – si legge nella nota ufficiale.

Gli utenti interessati avranno la possibilità di vedere i match anche tramite Now Tv, la piattaforma in streaming predisposta per chi desidera essere libero dai vincoli tipici di un abbonamento, quali ad esempio il rinnovo automatico o la necessità di comunicare la disdetta. In questo caso, infatti, è possibile attivare il ticket dedicato che può avere durata Giornaliera, Settimanale o Mensile e farlo esclusivamente quando è in programma un evento che si ritiene interessante e che non si vuole perdere. Non si corre così il rischio di dover sostenere spese nel lungo periodo, né si deve sottoscrivere alcun contratto.

E cosa accadrà per la Serie A?

È invece ancora tutta da decidere il destino della Serie A, che si avvia alla conclusione del binomio Sky-DAZN (al momento Sky trasmette sette partite del massimo campionato a giornata, mentre tre sono visibili sulla piattaforma in streaming, ormai sempre più apprezzata anche in Italia).

La decisione definitiva sull’assegnazione dei diritti Tv sembrava essere a un passo, ma è stata ulteriormente rimandata. Se tutto andasse come da programma, ogni dubbio potrebbe essere risolto entro la fine della settimana.

Al momento, a sorpresa, sembra essere proprio DAZN a partire con una posizione di vantaggio. La Tv online ha infatti presentato l’offerta più elevata (840 milioni per 7 partite in esclusiva e 3 in coabitazione, per queste la proposta di Sky si è fermata a 750 milioni, ma è stata ritenuta troppo bassa). L‘offerta di Sky sarebbe la più vantaggiosa degli utenti. Se accettata, infatti,permetterebbe di tornare all’antico: sulla pay Tv, infatti sarebbero visibili tutte le 10 gare di campionato, senza la necessità per gli utenti di stipulare un ulteriore abbonamento. La Lega avrebbe comunque modo, se interessata, di  diffondere gli incontri sul web con un proprio canale Tv, un progetto a cui sta lavorando ormai da qualche tempo.

L’auspicio degli utenti, che sono però spesso i primi a farne le spese e a dover mettere il mano al portafoglio, è che si possa raggiungere un’intesa che possa non solo accontentare le varie emittenti, ma che non costringa a dover sottoscrivere addirittura tre o quattro abbonamenti per non perdere nemmeno un incontro. Il rischio, almeno per ora, non può essere escluso del tutto.

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.