Connessione LTE cosa significa

Connessione LTE cosa significa
Il post ti è stato utile?
di | 26-12-2017 | Cellulari, Telefonia

Se avete avuto a che fare con offerte Internet mobile o con tariffe smartphone con dati inclusi avrete sicuramente sentito parlare di connessione LTE: cosa significa questo termine? Anche se ormai è entrato a far parte della nostra quotidianità, non tutti sanno ancora cos’è e che cosa offre lo standard Long Term Evolution.

La connessione LTE è il tipo di rete che chiamiamo abitualmente anche 4G (nonostante, come abbiamo visto nell’articolo dedicato proprio alle differenze tra LTE e 4G, siano diventati sinonimi nell’uso comune a seguito del lancio commerciale): è l’evoluzione della rete mobile, dopo il 3G/3G+ (UMTS, HSPA e HSPA+), che permette di avere prestazioni notevolmente più alte rispetto alle precedenti.

Quanto è veloce il 4G

Grazie all’LTE si possono raggiungere delle velocità molto alte, sia in download che in upload: con il 4G standard, infatti, la velocità teorica è di 100 Mbps in download e 50 Mbps in upload. Tuttavia, grazie alle evoluzioni successive e l’arrivo del 4G+ (chiamato anche LTE-Advanced), la banda larga mobile riesce a raggiungere velocità di oltre 200, 300 e 400 Mbps. Più recentemente alcune compagnie mobili stanno testando le nuove connessioni 4,5G, una sorta di connettività “a cavallo” tra le attuali 4G e le future 5G, in grado di raggiungere i 500-800 Mbps in download: attualmente sono TIM e Vodafone gli operatori a sperimentare le prime soluzioni di questo tipo su alcuni grandi centri della penisola.

Classifica operatori LTE: quali sono i più veloci

Parlando di connessione LTE, però, dobbiamo ribadire ancora una volta che le prestazioni sono variabili a seconda della compagnia con cui si utilizza il servizio, della categoria del 4G e non raggiungeranno mai i dati teorici appena citati: come abbiamo visto sul nostro speciale relativo alla velocità del 4G in Italia, Vodafone e TIM rappresentano rispettivamente le compagnie più veloci, mentre Tre e Wind seguono, in attesa delle prime rilevazioni una volta completata l’unificazione delle reti delle due società.

Ecco la classifica aggiornata della velocità dell’LTE in Italia (i dati, diffusi dal sito OpenSignal, si riferiscono a maggio 2017):

1. Vodafone: 39,94 Mbps, con una latenza di 41,86 ms;

2. TIM: 28,33 Mbps, con una latenza di 38,42 ms;

3. Tre Italia: 24,91 Mbps, con una latenza di 50,59 ms;

4. Wind: 16,75 Mbps, con una latenza di 58,99 ms.

Gli investimenti di Vodafone su infrastrutture e ammodernamenti negli ultimi anni hanno consentito alla compagnia di ottenere un risultato interessante sulla velocità ma anche di avere la rete LTE più estesa d’Europa. TIM, tuttavia, può contare su una latenza minore e, quindi, su una risposta più rapida, nonostante una velocità media più bassa. Per quanto riguarda Wind Tre, invece, attendiamo i prossimi test, quando avremo un unico operatore sul mercato.

Ora saprete che cosa significa connessione LTE e quali sono le prestazioni del 4G nel nostro paese: Vodafone e Tre (e di conseguenza anche le compagnie virtuali che si appoggiano ad esse e che sfruttano le reti LTE, come ad esempio Fastweb Mobile) rappresentano mediamente le compagnie più veloci e performanti a livello nazionale e nelle città più importanti, ma anche Wind e Tre si difendono bene, garantendo comunque prestazioni interessanti.

Grazie all’LTE e alla banda larga mobile è possibile trovare sul mercato non solo delle offerte per cellulari e solo Internet mobile, ma anche delle tariffe 4G flat casa alternative alla classica ADSL o alla fibra ottica: se volete sapere quale soluzione fa maggiormente al caso vostro potete utilizzare gratuitamente e senza impegno il nostro comparatore di tariffe, in grado di farvi risparmiare notevolmente sulle vostre bollette di casa e del cellulare. Cosa state aspettando? Provatelo subito!

0321.085995