Recuperare credito da sim scaduta

Recuperare credito da sim scaduta
5 (100%) 1 vote
di | 31-08-2017 | Cellulari, Telefonia, TIM, TRE, Vodafone, Wind

Chi ha cambiato operatore mobile con la portabilità sa bene che, oltre a mantenere lo stesso numero di telefono, può anche recuperare il credito residuo che si aveva con la vecchia compagnia (al netto di eventuali sovraccosti), facendo un’esplicità richiesta al momento del cambio compagnia. Molto meno chiaro, invece, è il caso su cui vogliamo discutere in questo spazio: è possibile recuperare credito da sim scaduta?

Cos’è una SIM scaduta?

Prima di rispondere a questo domanda, cerchiamo di capire cosa si intende per sim scaduta: si tratta di una scheda telefonica che dopo 12 mesi di inattività a livello di ricariche (cioè la sim non viene ricaricata da oltre un anno) smette di funzionare. Successivamente la sim rimane attiva un altro mese ma solo per ricevere (sia chiamate che sms). Tuttavia non tutti sanno che è possibile riattivarla nel caso in cui si fosse ancora interessati a non perdere definitivamente il numero, effettuando una specifica richiesta all’operatore: in questo modo è possibile anche recuperare l’eventuale credito presente sulla sim card scaduta.

Alcuni operatori, inoltre, prevedono altre forme di recupero del credito, senza dover necessariamente ricorrere alla riattivazione della sim scaduta. Ma andiamo con ordine e vediamo quali sono le possibilità messe a disposizione dalle principali compagnie telefoniche per recuperare credito da sim scaduta.

SIM TIM scaduta: come recuperare il credito

TIM specifica sul sito ufficiale che i clienti possono richiedere gratis la riattivazione della scheda scaduta entro massimo 11 mesi dalla scadenza effettiva. Basterà compilare e inviare via fax (numero 800 600 119) il modulo che trovate qui in basso, allegando ad esso una fotocopia di un vostro documento di identità.

MODULO RIATTIVAZIONE SIM TIM SCADUTA

In alternativa potrete recarvi presso un negozio TIM e un addetto dello store vi aiuterà ad effettuare I passaggi per il recupero della scheda. In entrambi i casi il credito residuo presente prima della scadenza sarà riaccreditato e sarà subito disponibile.

Se, invece, non avete intenzione di riattivare la sim ma solo di recuperare il credito, dovrete effettuare una richiesta di restituzione o trasferimento del traffico acquistato e non utilizzato, attraverso il modulo di richiesta di restituzione o trasferimento del traffico acquistato e non utilizzato, che dovrà essere spedito, insieme alla copia di un documento d’identità, all’indirizzo

TIM Servizio Clienti
Casella Postale 555
00054 Fiumicino (RM)

Se preferite utilizzare Internet, è disponibile lo stesso modulo in modalità precompilata su TIM.it, da girare all’operatore tramite la sezione Assistenza.

Recuperare credito da sim scaduta Vodafone

La procedura di riattivazione di una sim con Vodafone è leggermente diversa: se sono passati oltre 3 mesi dalla scadenza sarà necessario recarsi direttamente su un Vodafone store ed effettuare la richiesta, altrimenti è sufficiente contattare il servizio clienti Vodafone e attendere qualche giorno per la riattivazione.

Se non volete riattivare la scheda ma solo recuperare il credito potete farlo utilizzando il modulo per la richiesta di rimborso del traffico Vodafone trovate nell’area clienti Vodafone, da inviare via fax all’800 034 642 oppure tramite posta ordinaria all’indirizzo

Casella Postale 190
10015 Ivrea (TO)

Nel caso di restituzione senza riattivazione della sim potrebbe essere previsto un costo di 6 euro per l’operazione, che verrà detratto direttamente dal credito da rimborsare. Anche con Vodafone la sim può essere riattivata solo entro i 12 mesi successivi alla scadenza, poi non sarà più possibile farlo.

Recupero credito Wind

Se avete una sim Wind scaduta da meno di 12 mesi potete decidere di riattivarla acquistando una nuova scheda dell’operatore e inviando il modulo per la riattivazione del numero Wind al seguente indirizzo

Casella Postale 14155
Ufficio Postale Milano 65
20152 Milano MI

Se, invece, volete recuperare solo il credito residuo, potrete inviare una raccomandata allo stesso indirizzo con i vostri dati anagrafici (nome, cognome, codice fiscale), i dati della sim disattiva, la copia di un documento d’identità e le modalità con cui ricevere il rimborso (su altra sim Wind, su bonifico bancario o tramite assegno).

SIM Tre scaduta: come recuperare credito

Se siete possessori di una sim Tre scaduta e volete recuperare il credito con la riattivazione della scheda potete contattare il servizio clienti Tre oppure recarvi presso un 3 Store tra i numerosi sparsi su tutto il territorio nazionale. La sim, come già visto per gli altri operatori, non deve essere scaduta da più di 12 mesi.

Per ottenere la restituzione del credito residuo senza necessariamente riattivare la sim, invece, basterà compilare un modulo apposito per la richiesta restituzione credito Tre e inviarlo tramite raccomandata a

CASELLA POSTALE 133
00173 Cinecittà Roma

In alternativa è possibile inoltrarlo via fax al numero 800 179 600. Il credito sarà restituito via bonifico bancario o con assegno. Come scrive l’operatore sul proprio portale ufficiale, “la conversione in denaro del credito sarà possibile se la disattivazione della SIM è avvenuta dopo il 04/03/2007. Il costo dell’operazione è di 10 euro”.

Recuperare credito da sim scaduta, quindi, è possibile e le procedure sono abbastanza semplici da seguire. Potete addirittura riattivare la sim non più funzionante, ma solo se si effettuerà la richiesta nei 12 mesi successivi all’effettiva scadenza. Alcune compagnie, inoltre, prevedono dei costi per il recupero del credito in forma di denaro e non di traffico su altra sim.

Se volete avere maggiori informazioni, se avete dubbi sulle varie procedure o se volete condividere la vostra esperienza in merito al tema del recupero credito da sim scaduta, lasciateci un commento qui in basso.

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV