Hotspot TIM non funziona: che cosa fare

di | 12-06-2020 | Cellulari, TIM
Hotspot TIM non funziona: che cosa fare

Tutte le offerte TIM con Internet incluso comprendono l’hotspot gratuito, opzione che permette di condividere la connessione dati con altri dispositivi sfruttando la rete Wifi. In alcuni casi, però, potreste avere dei problemi nell’uso di questa funzione (fortunatamente molto rari), ad esempio non si riesce a vedere la rete generata oppure ci si connette al Wireless generato dallo smartphone ma non si riesce a navigare.

Solitamente, quando l’hotspot TIM non funziona, il problema potrebbe è legato all’APN: vediamo come impostare correttamente questi parametri, sia che utilizziate un iPhone di Apple, sia che possediate un telefono Android (Samsung, Huwei, Xiaomi, Google Pixel, etc…).

Sommario

Parametri APN TIM corretti

APN è l’acronimo di Access Point Name: in pratica è un parametro che indica l’accesso ad Internet allo smartphone, un dato necessario affinché il telefono possa collegarsi alla rete. Nella maggior parte dei casi le impostazioni vengono settate automaticamente non appena si inserisce la sim dell’operatore. Potrebbero però verificarsi dei casi in cui, provando a connettersi con l’hotspot, venga visualizzato il messaggio “Internet non disponibile” oppure non si riesca proprio ad effettuare il collegamento Wifi.

I parametri APN TIM corretti sono i seguenti, validi per qualsiasi dispositivo possediate (Android o iOS):

  • Nome: a scelta (potete scrivere anche solo “TIM”)
  • APN: ibox.tim.it (oppure iphone.vodafone.it se avete un dispositivo Apple)
  • MCC: 222
  • MNC: 01
  • Tipo APN: default, supl.

Sul sito ufficiale TIM specifica che su “APN” si possono inserire anche altri indirizzi (ovviamente uno a scelta), ad esempio:

  • wap.tim.it
  • unico.tim.it

Ma come bisogna configurare correttamente questi parametri, nel modo più semplice possibile?

Procedura guidata APN TIM

Nell’area Assistenza del sito dell’operatore è disponibile una pagina “Configura il tuo dispositivo”: bisognerà cliccare sulla la marca del dispositivo posseduto e successivamente scegliere il modello: vi ritroverete in un’area con una serie di guide suddivise per argomento.

Nella sezione “Collegamento al Mac o al PC” è presente l’opzione “Impostazione hotspot con PC”, con tutte le istruzioni per impostare correttamente questa funzione. Anche se si parla di “PC” la guida vale per il collegamento di tutti i dispositivi via Wifi.

Hotspot TIM non funziona su iPhone: cosa fare

Se il vostro modello di iPhone non è presente nella procedura guidata o se non riuscite ad accedervi, potete entrare su Impostazioni/hotspot personale e verificare che la funzione sia abilitata. Se volete impostare un nuovo APN perché la condivisione non funziona, potete seguire le seguenti istruzioni:

  1. seguire il percorso Impostazioni/cellulari/opzioni dati cellulare/Reti dati cellulari;
  2. inserire i parametri dell’APN TIM che trovate all’inizio di questa guida e digitate l’indirizzo APN anche sull’area “hotspot personale” (non sono necessari nome utente e password);
  3. tornare indietro per rendere attive le modifiche.

Hotspot TIM non funziona su Android: cosa fare

Se, invece, possedete uno smartphone Android non disponibile nella pagina di configurazione guidata, potete provare a modificare o creare un nuovo APN in questo modo:

  1. andare su Impostazioni/Rete e Internet/Rete mobile/Avanzate/Nomi punti di accesso;
  2. modificate l’APN presente cliccandoci sopra o, se volete crearne uno nuovo, cliccate sui tre puntini in alto a destra della schermata e poi su “Nuovo APN”;
  3. inserire correttamente i parametri APN TIM visti in precedenza;
  4. scegliere nuovamente i tre puntini in alto per salvare le nuove impostazioni.

Dopo aver selezionato l’APN appena creato, la connessione dati dovrebbe funzionare senza problemi e di conseguenza anche l’hotspot.

Ricordiamo che Android non è una piattaforma identica su ogni smartphone o tablet: molti produttori, infatti, preferiscono cambiare l’interfaccia scegliendo una UI proprietaria oppure la versione installata potrebbe non essere l’ultima disponibile. Tuttavia la procedura che abbiamo visto, basata su una versione di Android “pura”, dovrebbe essere abbastanza simile per ogni terminale. Se avete qualche difficoltà potete consultare il manuale delle istruzioni del vostro dispositivo o controllare sul sito del produttore (in particolare nell’area Supporto).

Quando l’hotspot TIM non funziona quindi, è molto probabile che le impostazioni APN siano errate o che addirittura non siano presenti. Se, però, il problema continua a persistere anche dopo aver seguito passo passo le istruzioni in questa guida, potrebbero esservi altre cause: contattate il servizio clienti della compagnia per poter ricevere tutto il supporto necessario (il numero di riferimento è il 119) e scoprire i motivi del disservizio.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.