Aumenti TIM Mobile da febbraio: +2€ al mese su alcune offerte, ma 20GB in più

di | 18-01-2022 | Cellulari, TIM

Con un comunicato ufficiale diramato ieri, TIM annuncia nuovi aumenti su alcune offerte di telefonia mobile dell’operatore, con rincari fino a 2€ al mese a partire da febbraio. Vediamo nel dettaglio le motivazioni dell’azienda e quali saranno effettivamente i profili coinvolti nella rimodulazione.

Aumenti TIM Mobile da febbraio: +2€ al mese su alcune offerte, ma 20GB in più
Confronta

Dopo gli aumenti WINDTRE già annunciati qualche settimana fa e che entreranno in vigore dal 20 gennaio, ora è il turno di TIM: la prima rimodulazione del 2022 di questo gestore entrerà a pieno regime il 28 febbraio al primo rinnovo valido e coinvolgerà, stando alle informazioni rilasciate dalla compagnia, “un numero limitato di offerte mobili per Clienti Ricaricabili, non più in commercializzazione

La causa dell’aumento sarebbe da imputare a “esigenze legate all’evoluzione delle piattaforme”, ma non vengono forniti ulteriori dettagli in merito. Nessuna info neppure sulle tariffe soggette a rimodulazione: l’operatore fa sapere che in questi giorni i clienti coinvolti verranno informati via sms, IVR, sito ufficiale e attraverso il servizio clienti 119.

Sommario

Aumenti TIM mobile febbraio 2022: cosa cambia

In sostanza le offerte soggette alla rimodulazione subiranno un aumento sul costo del canone di 2€ al mese, IVA inclusa: secondo alcune indiscrezioni circolate sui forum e sulle chat di settore, pare che siano coinvolte nell’aumento alcune delle più note tariffe winback lanciate nei mesi scorsi, a partire dai piani con canone di 7,99€ al mese.

C’è, comunque, un aspetto positivo legato alla rimodulazione: il traffico dati delle offerte, infatti, verrà incrementato di ulteriori 20GB al mese, che andranno così a sommarsi alle soglie “standard”. Ovviamente non vi saranno cambiamenti per i clienti Telecom Italia su fisso che hanno attivato TIM UNICA: in questi casi, infatti, i giga sulla linea mobile resteranno illimitati.

Cosa fare per evitare gli aumenti TIM di febbraio

Se non volete accettare le nuove condizioni contrattuali dell’offerta mobile soggetta ad aumento, sappiate che è possibile esercitare il diritto di recesso, previsto dal Codice delle Comunicazioni Elettroniche: in questo modo si potrà decidere di passare ad un altro operatore o disattivare la linea senza pagare alcuna penale o contributi di disattivazione.

È possibile presentare la richiesta di cessazione del servizio entro il 31 marzo 2022, compilando il modulo direttamente online da questa pagina (è necessario loggarsi con le credenziali MyTIM).

In alternativa potete scaricare il modulo TIM per la cessazione del servizio e inviarlo via PEC, insieme alla fotocopia di un documento di identità e del codice fiscale, all’indirizzo recesso_linee_mobili@pec.telecomitalia.it.

Tra gli altri canali disponibili per esercitare il diritto di recesso vi segnaliamo il numero 119 dell’assistenza clienti TIM oppure i negozi dell’operatore sparsi su tutto il territorio nazionale.

Se avete acquistato a rate un dispositivo o un servizio in abbinamento all’offerta soggetta a rimodulazione ma volete comunque disdire il contratto, potete farlo: dovrete però scegliere se pagare le rate residue in un’unica soluzione oppure mantenere le scadenze stabilite al momento dell’acquisto.

TIM specifica, infine, che “nel caso in cui il Cliente abbia acquistato un prodotto tramite finanziamento, in caso di disattivazione dell’offerta o di cessazione della linea o di passaggio ad altro operatore, il piano di rimborso contrattualmente previsto non subirà alcuna variazione”.

Le rimodulazioni TIM mobile di febbraio 2022, quindi, avranno quantomeno il vantaggio di incrementare il traffico dati disponibile mensilmente, un aspetto non di poco conto per chi utilizza spesso lo smartphone connesso. In alternativa, avrete la possibilità di cambiare operatore o disattivare il servizio senza costi, anche oltre la data di applicazione dell’aumento.

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.