Come collegare il tablet alla TV: la guida

Come collegare il tablet alla TV: la guida
4 (80%) 6 votes
di | 20-02-2019 | Cellulari, TV

State seguendo la partita della vostra squadra del cuore o un film su tablet ma state pensando a come collegare il tablet alla TV per godere di uno schermo più ampio e per condividere il contenuto con tutta la vostra famiglia? Si tratta di un’opzione possibile, grazie ad alcuni strumenti acquistabili nei negozi o nei siti di elettronica ad un prezzo contenuto. In alcuni casi, a seconda del tipo di televisore posseduto, potrebbe non essere nemmeno necessario l’acquisto di alcun accessorio.

Come vedremo, quindi, potrete collegare tablet ad un televisore con cavo o sfruttando il Wifi senza avere particolari conoscenze tecniche e le procedure saranno sostanzialmente le stesse che avevamo visto in occasione della nostra guida su come connettere lo smartphone alla TV. Ma partiamo subito e vediamo come scegliere la soluzione ideale.

Sommario

Come collegare il tablet alla TV senza fili

Se non volete avere dei cavi di mezzo, allora è necessario scegliere tra una delle possibilità che sfruttano la rete senza fili. In alcuni casi la TV stessa che possedete potrebbe supportare delle tecnologie ad hoc, in altri sarà necessario acquistare un adattatore.

DLNA

Lo standard DLNA (Digital Living Network Alliance) permette di connettere TV e tablet senza problemi ed è una tecnologia abbastanza diffusa, presente in molti dispositivi Android e smart TV. Basterà associare il tablet al televisore e sarà possibile godere dei contenuti audio e video sull’ampio display.

Tuttavia il DLNA ha un limite importante: vi sono delle incompatibilità su alcuni formati e, inoltre, non è possibile trasmettere in tempo reale ciò che si sta facendo con il tablet sullo schermo della TV (il cosiddetto mirroring): ad esempio, non sarà possibile visualizzare un film o una partita che state guardando da browser o da app specifiche.

Miracast

Si tratta di un’altra tecnologia senza fili, più completa della precedente, che permette ai dispositivi di connettersi tra loro senza fili in modo diretto (senza dover passare da una Wifi, comune, come accade, ad esempio, per dispositivi come il Chromecast di Google). Purtroppo, però, non è uno standard molto comune: verificate che sia il tablet (solo se Android, poiché i dispositivi Apple non supportano il Miracast) sia la TV abbiano tale supporto e seguite le istruzioni che vi verranno fornite una volta effettuata la connessione.

Se il tablet è compatibile ma la TV non lo è, potrete acquistare degli adattatori ad hoc che potranno essere collegati facilmente all’ingresso HDMI. Attraverso il Miracast potrete effettuare il mirroring dello schermo.

Google Chromecast

E a proposito di accessori da collegare al televisore, ecco un sistema particolarmente apprezzato e utilizzato per collegare il tablet alla TV: stiamo parlando del Google Chromecast, un piccolo dispositivo lanciato sul mercato da qualche tempo e che permette di trasmettere vari contenuti senza fili, gestendo il tutto da tablet, compatibile con le piattaforme desktop e mobili più diffuse (ovviamente Android e iOS sono comprese). Per quanto riguarda gli iPad, la trasmissione dati è più limitata rispetto alla controparte dei tablet Android, come i Huawei, i Samsung, gli Asus, etc…, ma rimane comunque un prodotto valido e ben fatto. È compatibile con diversi servizi, come ad esempio Netflix, DAZN, Spotify, YouTube, Infinity, etc…

L’utilizzo è molto semplice: basterà collegare sia il tablet che la TV alla stessa connessione dati e seguire le poche istruzioni per la configurazione del servizio. Il costo di Google Chromecast parte da meno di 40 euro per la versione compatibile con il Full HD, mentre costa un po’ di più (sui 70 euro) per la variante dotata del supporto per il 4K.

Apple AirPlay

Come collegare il tablet Apple alla TV sfruttando il massimo dalla piattaforma iOS e dai servizi della mela? I possessori di un decoder Apple TV potranno connettere senza fili il proprio iPad al televisiore, attraverso la rete proprietaria AirPlay, ad una qualità molto alta. Si potrà godere di contenuti audio, video, del mirroring dello schermo, etc…

Il costo dell’Apple TV, purtroppo, non è super economico: sui canali di e-commerce più noti la si trova a partire da 160 euro o poco meno. Certo, è possibile anche trovare dei prodotti meno cari e sulla carta compatibili con questo sistema, ma Apple non fornisce alcuna garanzia di funzionamento o supporto ufficiale.

Come collegare il tablet alla TV con un cavo

E veniamo, infine, ai metodi più “tradizionali”, ossia connettere il tablet ad un televisore tramite cavo. Come potrete immaginare, su Internet e nei negozi è possibile trovare tantissime alternative, sia fornite dalle stesse case produttrici dei dispositivi che state utilizzando, sia da terzi. Quale scegliere, quindi? Non è possibile poter fare una scelta precisa, ma il nostro consiglio è di essere sicuri che il cavo in questione supporti il mirroring e che il vostro televisore sia dotato degli ingressi necessari (HDMI o USB). I prezzi di questi accessori sono variabili: si parte da 10-15 euro per quelli più economici, fino ad arrivare a cavi da 30 euro.

Ovvio, però, che l’uso del Wifi e delle altre tecnologie senza fili citati in precedenza siano più comodi e “certificati”: ad esempio, acquistando una Chromecast o una Fire Stick e utilizzandole con dispositivi compatibili siete certi che il sistema funzionerà, mentre con un cavo, a meno che di modelli specifici e prodotti da aziende note (generalmente più cari e dal costo spesso simile alle “chiavette” TV), potreste rischiare di aver fatto un acquisto inutile.

Il nostro consiglio, quindi, è di scegliere cavi MHL certificati, leggendo con attenzione anche le recensioni degli utenti che li hanno acquistati e le informazioni tecniche, così da capire se possono davvero fare al caso vostro.

Ricordiamo, infine, che tutte le alternative che abbiamo visto su come collegare il tablet alla TV non comprendono gli abbonamenti alla offerte di TV Streaming, come ad esempio Netflix, DAZN, Amazon Prime Video, Infinity, Now TV, etc…: per poterli utilizzare, quindi, dovrete attivarli singolarmente.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti
02 20011111

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.