Quanti giga consuma Netflix? Consigli per risparmiare banda

Quanti giga consuma Netflix? Consigli per risparmiare banda
5 (100%) 4 votes
di | 17-10-2018 | TV

Guardare contenuti video in streaming è ormai una consuetudine per buona parte di chi possiede uno smartphone o table: Netflix è senza dubbio uno dei servizi di maggior successo, grazie ad una formula particolarmente vincente (costo mensile contenuto, zero vincoli, primo mese gratuito) e ad esclusive davvero molto interessanti. Tuttavia l’utilizzo di un servizio del genere necessita di un traffico dati importante e questo aspetto diventa cruciale se si vuole accedere all’enorme catalogo di contenuti in mobilità: ecco perché è indispensabile sapere quanti giga consuma Netflix e quali sono i trucchi migliori per risparmiare dati.

Sommario

Quanto consuma Netflix in streaming

Di questo tema ci eravamo già occupati qualche tempo fa, con la pubblicazione di uno speciale dedicato a quanti GB consuma un film: avevamo visto che i fattori che influenzano il consumo sono diversi, dalla risoluzione del contenuto stesso al tempo in cui si rimane a guardarlo. Il servizio statunitense non fa eccezione: quanti giga consuma un episodio di una serie tv o un film dipende dalle stesse variabili.

Sul sito ufficiale e sull’app di Netflix troviamo le informazioni sul consumo di dati a seconda della qualità video, calcolato per 1 ora di utilizzo:

  • qualità video minima: 0,3 GB all’ora;
  • qualità video standard (SD): 0,7 GB all’ora;
  • qualità video alta (HD): 3 GB all’ora;
  • qualità video Ultra HD: 7 GB all’ora.

Come potete notare, quindi, più la qualità del video è alta, più GB verranno consumati, pur guardando lo stesso contenuto della stessa durata. Facendo un rapido calcolo, se si vuole guardare la propria serie preferita in HD, per un paio di episodi al giorno, in 5 giorni (generalmente le serie Netflix contano circa 10 episodi a stagione) potreste consumare ben 30 GB. Per questo è consigliabile rinunciare all’alta definizione quando si ha un traffico dati limitato e puntare su una qualità standard, ottima comunque per i display di smartphone e tablet (per sapere come fare vi rimandiamo all’ultimo paragrafo di questo articolo).

Fortunatamente oggi possiamo avere delle ottime offerte per smartphone e tablet che possono prevedere addirittura 50 GB di dati a costi contenuti, anche in 4G. Grazie ad un traffico Internet mobile generoso, quindi, posso godere della visione dei contenuti esclusivi senza preoccuparmi troppo di quanto consuma Netflix su iPhone, su Android o su altre piattaforme connesse in 3G o LTE.

Quanti giga consuma Netflix in download

Finora abbiamo parlato di streaming, ma ricordiamo che su Netflix è possibile scaricare molte serie, film e altri contenuti per poterli guardare anche offline, attraverso l’app ufficiale (disponibile gratuitamente per Android e iOS). Basterà cliccare sul pulsante dedicato che trovate a lato del contenuto desiderato e il download avrà inizio. Il consumo, come per lo streaming, varia a seconda della qualità e della durata del video.

 

Come risparmiare dati con Netflix

Insomma, abbiamo capito quanti giga consuma Netflix e cosa influenza il traffico dati: ma c’è un modo per risparmiare sul consumo o per guardare Netflix senza consumare giga? Ecco una serie di consigli molto utili per risparmiare dati e sfruttare al massimo le stesse funzionalità del servizio per godere dei contenuti senza rischiare di rimanere senza Internet.

Quanti giga consuma Netflix in Wifi?

Se avete la possibilità di connettervi ad una rete senza fili come il Wifi di casa, potete utilizzare tale connessione per usufruire di Netflix o per scaricare offline le puntate della serie che state seguendo. In questo modo eviterete di utilizzare i dati della vostra offerta mobile, che sfrutterete solamente in caso di stretta necessità. Ma quanto consuma il servizio su rete Wireless? A livello di GB l’uso dei dati da parte di Netflix non cambia rispetto a quanto abbiamo visto precedentemente: tuttavia il Wifi di una rete ADSL o fibra di casa è generalmente illimitato e, quindi, il consumo del traffico Internet non è un problema.

Quanto consuma Netflix su hotspot mobile?

C’è, però, da fare una distinzione tra connessione Wifi da rete fissa e Wifi generato da un hotspot mobile: in quest’ultimo caso, infatti, si tratta generalmente di una linea dati di un’offerta cellulare, con un limite di GB mensile. Pur riconoscendolo come Wifi, quindi, lo smartphone e/o il tablet connessi consumeranno il traffico presente nella sim inserita sul dispositivo che funge da hotspot. Quanti giga consuma Netflix su hotspot mobile, quindi? La quantità e le variabili che incidono sull’uso dei dati sono le stesse viste all’inizio ma, al contrario del Wireless di casa, in questo caso è importante tenere sotto controllo i consumi, soprattutto se si ha una soglia limitata, privilegiando la rete fissa quando possibile e provando a limitarne l’uso, magari cambiando manualmente la qualità video dei programmi.

Come cambiare la qualità video su Netflix

Netflix imposta di default un sistema di consumo dati a seconda del display e della connessione che si sta utilizzando. Se volete consumare meno traffico, potete comunque cambiare questa opzione, attraverso il menu Account/Il Mio Profilo/Impostazioni di riproduzione. Vi ritroverete in una schermata come questa e potrete decidere quale consumo dati impostare. Potrete anche disattivare l’autoplay, per evitare che il sistema riproduca automaticamente l’episodio successivo non appena quello precedente è concluso.

Come cambiare la qualità del download su Netflix

Anche sul download è possibile scegliere una qualità standard, anziché l’alta definizione. Questa opzione è presente solo sull’app per smartphone e tablet e può essere modificata andando sul menu Impostazioni App dell’applicazione ufficiale. Come potete vedere qui in basso, oltre alla qualità video, potrete decidere se “bloccare” il download solo su rete Wireless ed eliminare i contenuti già scaricati (ad esempio episodi già visti ma ancora presenti sulla memoria del dispositivo).

Come scegliere delle tariffe con più Giga

Se effettuate un confronto gratuito delle offerte cellulari di questo periodo vi accorgerete che sono tante le compagnie ad offrire un bundle dati consistente a meno di 10 euro al mese. Se avete ancora vecchie tariffe con pochi GB, questo potrebbe essere il momento giusto per cambiare piano e/o operatore telefonico.

Quanto costa Netflix oggi

Se non avete più dubbi su quanto consuma Netflix e state pensando di attivare un abbonamento al servizio, vogliamo ricordarvi quanto costa Netflix attualmente: il primo mese è gratis per tutti i nuovi clienti, poi avrà un costo di 7,99 euro al mese per la versione base (1 schermo SD, accesso su un solo dispositivo), 10,99 euro al mese per quella Standard (HD disponibile, accesso su due schermi alla volta) e 13,99 euro mensili per l’abbonamento Premium (HD e Ultra HD disponibili, accesso su quattro schermi alla volta).

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV
0321.085995