Vodafone: rimborso per hotspot ma in arrivo nuova rimodulazione

Vodafone: rimborso per hotspot ma in arrivo nuova rimodulazione
3.5 (70%) 4 votes
di | 24-07-2018 | Cellulari, Telefonia, Vodafone

Non è passato molto tempo dall’annuncio di Vodafone sulla gratuità della funzione hotspot per tutti i propri clienti mobili, sia Ricaricabili che in Abbonamento: già dal mese scorso, infatti, gli utenti dell’operatore possono finalmente sfruttare la connessione dati della propria offerta e condividerla senza pagare l’esosa tariffa Internet base (ben 6 euro al giorno) o mantenere attiva l’opzione Vodafone Exclusive.

Sommario

Rimborsi in vista per i clienti

Ma in questi giorni arriva un’altra novità positiva: l’operatore ha deciso di rimborsare tutti quei clienti che hanno utilizzato la funzione nel periodo precedente al 20 giugno, a partire dal 26 febbraio 2018.

Secondo quanto dichiarato dalla compagnia, quindi, verrà erogato un rimborso pari alla cifra complessiva spesa per il servizio di condivisione del traffico dati: i clienti interessati al rimborso verranno informati tramite sms (per gli abbonati, invece, arriverà la comunicazione in fattura), dove verranno indicate anche le modalità con cui verrà riaccreditata la spesa.

Aumento di quasi 2 euro al mese per alcune tariffe

Purtroppo, però, non è tutto rose e fiori per gli utenti dell’operatore: Vodafone Italia, infatti, ha annunciato che a partire dal 3 agosto alcune offerte verranno rimodulate includendo minuti illimitati verso tutti i fissi e i cellulari (nazionali e quando ci si trova in un Paese UE) ma il costo delle stesse aumenterà di 1,99 euro in più al mese dal 3 settembre prossimo.

Nella comunicazione pubblicate sul sito ufficiale non vengono ancora svelate le tariffe che saranno soggette all’aumento ma, come sempre in questi casi, l’utente sarà libero di disdire il contratto o passare ad altro operatore senza costi o penali. Anche per quanto riguarda la rimodulazione è previsto l’invio di sms informativi ai clienti a cui verrà applicata.

Scelta che avvantaggerà Ho. Mobile?

Una scelta, questa, che arriva in un periodo difficile per gli operatori tradizionali, in particolare dopo l’arrivo di Iliad in Italia: non a caso Vodafone ha deciso di lanciarsi, seppure indirettamente, nel mercato a basso costo attraverso l’offerta Ho. Mobile. Il rischio è di ritrovarsi con una tariffa “killer” in casa che spinga sempre più clienti a passare dalla compagnia “madre” a quella virtuale, stufi di aumenti e di rimodulazioni frequenti.

Ho. Mobile, infatti, non avrebbe alcuna intenzione di aumentare il canone della propria offerta (ne avevamo parlato nell’articolo dedicato proprio al canone bloccato per sempre di Iliad e Ho.), secondo quanto dichiarato dallo stesso operatore, e la formula a “zero vincoli e trasparenza” del piano tutto compreso proposto è oggettivamente più allettante rispetto a quanto proposto oggi da Vodafone.

Che cosa accadrà, quindi? Vodafone cercherà di rendere più competitivo il proprio listino o si accontenterà di un “travaso” di clienti inesorabile verso Ho. Mobile o altre compagnie ad ogni rimodulazione? Attendiamo di avere le prime informazioni sul numero di utenti Ho. Mobile raggiunto e un aggiornamento dei numeri di Vodafone per capire se il problema esiste davvero o se si tratta solamente di un’impressione.

0321.085995