Vodafone station con altri operatori: la guida per sbloccarla

di | 03-11-2021 | Internet ADSL e Fibra, Vodafone

Siete degli ex clienti Vodafone e avete ancora la Station in possesso? Molti degli utenti che hanno sottoscritto in passato un contratto con il modem in vendita abbinata vorrebbero usare l’apparato con un altro provider. Vediamo se ciò è fattibile e come bisogna fare.

Vodafone station con altri operatori: la guida per sbloccarla
Confronta

A partire da dicembre 2020 anche Vodafone ha deciso finalmente di semplificare e rendere più flessibile il contratto di rete fissa: dalla fine dello scorso anno il piano Internet casa del provider può essere sottoscritto senza alcun vincolo di permanenza, con l’attivazione gratuita e il modem in comodato d’uso.

La Vodafone Station di nuova generazione, quindi, può essere utilizzata senza costi per tutta la permanenza con l’operatore. Solo in caso di migrazione o dismissione del servizio è necessario restituirla, pena il pagamento di un contributo extra che andrà a sommarsi al costo di disattivazione.

Prima del dicembre 2020 le cose erano decisamente più complicate: per avere l’attivazione gratuita era necessario rispettare una permanenza minima di 24 mesi. Il modem, inoltre, era in vendita abbinata, con costo mensile azzerato a patto di mantenere l’offerta Internet Unlimited per 48 mesi. In caso di recesso anticipato, si sarebbero pagate le restati rate residue del modem.

Se state leggendo questo articolo è probabile che siate un ex cliente Vodafone in possesso di un router del gestore acquistato con la formula della vendita abbinata, desiderosi di sapere se può essere utilizzato con un servizio differente: vediamo nel dettaglio che cosa prevede la compagnia ed eventualmente come procedere.

Sommario

Vodafone Station con altri operatori: è possibile?

La risposta è si, è possibile usare la Vodafone Station con altri servizi Internet casa e quindi con altri provider. La delibera sul modem libero dell’AGCOM, oltre a sancire la libertà di scelta del cliente sull’acquisto o meno di un apparato tramite il gestore contestualmente all’attivazione di un’offerta, impone agli stessi provider di rendere il modem utilizzabile anche con servizi differenti, in maniera tale da non rendere inutile una spesa spesso onerosa come quella del router in vendita abbinata.

Il costo del modem con Vodafone sulle offerte precedenti a dicembre 2020 era compreso nel servizio Vodafone Ready, che prevedeva un contributo mensile di ben 6€ al mese. Tale spesa veniva inclusa nel canone a patto di rispettare i fatidici 48 mesi ma era dovuta nel caso in cui il cliente avesse deciso di recedere dal contratto in anticipo, costretto a dover pagare le rate residue mensili più il costo di disattivazione.

Tale spesa, per un totale di ben 288€, si rivelava comunque persa in caso di passaggio ad altro operatore, poiché la Vodafone Station poteva essere utilizzata solo con i servizi del provider. Un blocco software, che impediva al cliente di sfruttare l’acquisto con un servizio differente e che rendeva la Vodafone Station poco più di un soprammobile dal costo spropositato.

Fortunatamente le cose sono cambiate dall’inizio dell’estate 2019, quando Vodafone – anche se un po’ in ritardo rispetto a quanto stabilito dalla delibera AGCOM – ha deciso di rendere “sbloccabile” il dispositivo, rilasciando un aggiornamento firmare: vediamo come.

Vodafone Station con altri operatori: guida passo passo per come sbloccarla

Per sbloccare la Vodafone Station e poterla utilizzare con altri provider, la procedura da seguire è la seguente:

  • da browser, digitate l’indirizzo http://192.168.1.1 e premere il tasto Invio;
  • inserire le credenziali per l’accesso nel pannello di controllo;
  • in alto a destra, cambiare la voce “Modalità utente base” con “Modalità utente esperto” dal menu a tendina;
  • cliccare su Impostazioni;
  • cliccare su Modalità Modem Generico dal menu laterale;
  • Cliccare su “Passa a modalità modem generico”.

Dopo aver completato questa prima fase, è necessario seguire poche altre istruzioni per rendere la Vodafone Station finalmente utilizzabile anche con altri provider:

sempre dal pannello di controllo, entrare nella sezione Internet;

cliccare su Configurazione WAN nel menu laterale;

inserire i parametri del provider che si vuole utilizzare (solitamente vengono inviate dal gestore al momento dell’attivazione del servizio);

salvare le modifiche effettuate e riavviare il modem.

Da questo momento è possibile utilizzare la Vodafone Station con altri operatori.

ATTENZIONE: i passaggi e le voci del menu potrebbero variare a seconda della versione di Vodafone Station in vostro possesso. In alcuni casi potrebbe essere impossibile lo sblocco, ad esempio nelle prime versioni del modem. Per saperne di più vi invitiamo a contattare l’assistenza Vodafone al numero 190.

Se da una parte questa procedura consentirà agli ex clienti di utilizzare il modem Vodafone con altri servizi, dall’altra c’è da dire che l’apparato resterà comunque limitato: molte delle funzionalità presenti non saranno accessibili, poiché ottimizzate per il provider “originario”. Non solo: nemmeno le prestazioni potrebbero essere all’altezza di un modem “no brand” e per alcune questioni tecniche potrebbe non riuscire a garantire l’accesso pieno alla banda di una connessione oltre i 50 Mbps. Il problema della velocità non si pone se avete ancora una rete ADSL o una fibra “base” fino a 30 Mega di velocità.

Tuttavia, se riscontrate dei problemi durante la procedura di sblocco o nel funzionamento con altri gestori della Vodafone Station, vi invitiamo a contattare l’assistenza del provider: il numero di riferimento è come sempre il 190, attivo dalle 8 alle 22. Se chiamate da altro operatore, potete evitare il costo della telefonata contattando il numero gratuito 800 100 195.

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.