Disdetta ADSL: come fare domanda e quali sono i costi costi

di | 24-07-2019 | Internet ADSL e Fibra
Disdetta ADSL: come fare domanda e quali sono i costi costi

Richiedere una disdetta ADSL mantenendo la linea telefonica o per disattivarla definitivamente è diventata una pratica comune per tantissimi utenti: le motivazioni possono essere diverse, dalla fine di una promozione che riporta l’offerta sottoscritta a prezzo pieno alla volontà di abbandonare la rete fissa per passare a tecnologie differenti. Nei prossimi paragrafi scopriremo come presentare correttamente una domanda di disdetta e quanto costerà farlo con i principali operatori, ma prima cerchiamo di capire quando è necessaria la richiesta esplicita.

Sommario

Quando presentare una disdetta ADSL

Nella maggior parte dei casi, la migrazione da un operatore fisso ad un altro non comporta alcun obbligo da parte del cliente di presentare una domanda di disdetta: sarà il nuovo operatore, infatti, ad occuparsi di tutte le pratiche necessarie per la chiusura del vecchio contratto.

Se, invece, si vorrà chiudere definitivamente la linea o l’abbonamento ADSL senza passare ad altro, o se si vuole approfittare del diritto di ripensamento entro i primi 14 giorni dall’attivazione del servizio (solo in questo caso non sarà applicato alcun costo di disattivazione), si dovrà richiedere esplicitamente la disdetta del servizio.

Documenti necessari per la richiesta

Presentare una domanda di disdetta ADSL è un’operazione abbastanza semplice. I documenti da tenere a portata di mano, validi per qualsiasi gestore, sono i seguenti:

  • un documento di identità in corso di validità;
  • il codice fiscale;
  • il numero di telefono su cui è attiva l’offerta;
  • contatti di riferimento per le comunicazioni con la compagnia;
  • certificato di morte (solo in caso di disdetta per recesso);
  • codice di migrazione (per maggiori informazioni vi rimandiamo alla nostra guida dedicata al codice di migrazione);
  • modulo disdetta adsl generico o specifico, a seconda del provider.

Una volta raccolta tutta la documentazione necessaria, la si dovrà inviare nelle modalità richieste dal proprio operatore: ecco cosa prevedono i principali operatori telefonici.

Disdetta ADSL TIM (ex Telecom Italia)

Per presentare correttamente una disdetta TIM si dovrà compilare il modulo di recesso Telecom Italia scaricabile dal sito ufficiale dell’operatore e allegare ad esso una fotocopia del documento d’identità. La richiesta dovrà essere inviata con raccomandata A/R all’indirizzo TIM Servizio Clienti Residenziali, Casella Postale 111 – 00054 Fiumicino (Roma) o consegnata a mano presso un negozio dell’operatore.

Per quanto riguarda i costi, TIM addebiterà al cliente 5 euro in caso di portabilità oppure 30 euro in caso di dismissione della linea, più eventuali rate residue o costi di attivazione ancora dovuti se non si rispetterà il vincolo di permanenza di 24 mesi previsto dalle tariffe Telecom casa.

Se non avete la possibilità di recarvi in posta per inviare la richiesta, vi consigliamo di contattare l’assistenza clienti TIM per ottenere il supporto necessario.

Disdetta ADSL Vodafone

Per presentare una disdetta Vodafone in maniera corretta è possibile scegliere uno dei seguenti canali:

  • via Internet, compilando il modulo disdetta Vodafone online. È necessario loggarsi all’interno dell’Area Cliienti per poterlo visualizzare;
  • compilando un modulo di disdetta generico e inviarlo, insieme ad una copia del documento di identità, con raccomandata A/R all’indirizzo Servizio Clienti Vodafone c/o Casella Postale 190 – 10015 Ivrea oppure a Casella Postale 109 – 14100 Asti;
  • inviando il documento e la copia del documento attraverso la PEC all’indirizzo disdette@vodafone.pec.it;
  • recandosi personalmente presso un negozio Vodafone.

Il costo per la disdetta Vodafone è pari a 29 euro per le offerte Internet e telefono (anche in caso di portabilità) oppure 19 euro per le tariffe solo voce, più eventuali rate residue e costi dovuti se si effettuerà la disdetta prima dei 24 mesi previsti dal contratto. Per maggiori informazioni e in caso di problemi sulle procedure sopraccitate, sarà necessario rivolgersi al servizio clienti Vodafone.

Disdetta ADSL Fastweb

Con questo provider bisognerà scaricare o compilare un modulo ad hoc per la disdetta presente sull’area MyFastweb. Il documento, insieme alla fotocopia del documento di identità, potrà essere:

  • spedito con raccomandata A/R all’indirizzo Fastweb SPA – Casella Postale 126 – 20092 Cinisello Balsamo (MI);
  • inviato tramite PEC all’indirizzo fwgestionedisattivazioni@pec.fastweb.it;
  • consegnato in un negozio Fastweb.

Il costo per la disdetta Fastweb è di 29,95 euro una tantum, sia per il passaggio ad altro operatore, sia per la disattivazione. Non è previsto alcun vincolo di permanenza.

Qualora vi fossero problemi o dubbi sulle procedure, è possibile contattare il customer care Fastweb.

Disdetta Wind Infostrada

Per quanto riguarda la chiusura di un contratto fisso Wind, è disponibile sul sito un modulo disdetta ADSL Infostrada da compilare e inviare, insieme alla copia di un documento d’identità valido:

  • via posta, con raccomandata A/R, a Wind Tre SPA – Servizio Disdette – Casella postale 14155 – Ufficio Postale 65 – 20152 Milano;
  • via PEC, all’indirizzo servizioclienti155@pec.windtre.it.

I costi di disdetta Wind variano a seconda dell’offerta e oscillano tra i 55 euro e i 94 euro una tantum, al netto di eventuali rate residue e di addebiti di sconti in caso di mancato rispetto dei 24 mesi di permanenza minima.

Per qualsiasi problema o dubbio è possibile contattare l’assistenza clienti Wind.

Disdetta ADSL Tiscali

Anche in questo caso è possibile scaricare sul sito ufficiale del provider il modulo disdetta Tiscali, il quale dovrà essere compilato e inviato con raccomandata A/R, insieme alla copia di un documento, all’indirizzo Ufficio Gestione Contratti – Località Sa Illetta – Strada Statale 195 km 2.300 -09123 Cagliari.

Se non avete modo di inviare la documentazione via posta, potrete contattare il servizio clienti Tiscali per poter trovare un sistema alternativo oppure potrete recarvi personalmente presso un negozio Tiscali.

Per quanto concerne i costi, Tiscali prevede un contributo pari ad una mensilità dell’offerta sottoscritta. Come per Fastweb, non vi è alcun vincolo minimo di permanenza da rispettare.

Tempi per la disdetta ADSL e modem

I tempi necessari per una disdetta ADSL sono variabili ma generalmente in poco più di due settimane la pratica verrà chiusa. È comunque consigliabile presentare la domanda almeno 30 giorni prima della data in cui si vorrà chiudere effettivamente il contratto.

I modem dell’operatore, se forniti in comodato d’uso, dovranno essere restituiti al provider seguendo le indicazioni stesse della società.

Abbiamo visto come funziona una disdetta ADSL e quali sono le modalità di presentazione della richiesta in base al provider. Se, invece, volete effettuare un passaggio ad altro operatore, sfruttando le numerose promozioni per i nuovi clienti, potrete confrontare gratis le tariffe ADSL del periodo oppure ottenere una consulenza senza costi o obblighi d’acquisto da parte di un esperto, scrivendo a info@comparasemplice.it oppure direttamente sulla live chat che trovate sulle pagine del nostro sito.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.