IRS Mutui: Cos'è e come si calcola l'indice IRS?

Cos’è l’IRS?

L'Eurirs, o anche più semplicemente IRS, è il tasso interbancario di riferimento utilizzato come parametro di indicizzazione dei mutui a tasso fisso. Viene diffuso giornalmente dalla Federazione Bancaria Europea e consiste in una media ponderata dedei tassi applicati da un paniere di banche operanti nell'Unione Europea per la realizzazione dell'Interest Rate Swap. Rappresenta una sorta di tutela richiesta dalle banche per via dell'invariabilità del tasso di interesse che caratterizza questa tipologia di mutui. Semplificando possiamo dire che il tasso EURIRS è un po' la controparte dell'Euribor di cui si tiene conto in caso di mutui a tasso variabile.

L'IRS, acronimo di Interest Rate Swap, rappresenta quindi il costo a cui gli istituti di credito europei si scambiano denaro. L'Eurirs come anticipato è un tasso che cambia a cadenza giornaliera e può essere consultato per scadenze da 1 a 50 anni, a seconda della durata del mutuo casa aperto. Al tasso IRS, nel calcolo della rata del mutuo, va poi aggiunto lo spread, ovvero il margine di guadagno dell'istituto bancario.

Ma perché le banche devono tutelarsi con l'Eurirs? La spiegazione in realtà è piuttosto semplice e dipende dal concetto di mutuo a tasso fisso: per una banca concedere mutui per milioni di euro, a un tasso fisso, sarebbe una grave perdita in caso di innalzamento dei tassi negli anni successivi (ad esempio senza andare molto lontano dopo cinque anni). Nel momento in cui il costo del denaro diventa superiore al valore della rata, i mutui a tasso fisso diventano infatti molto convenienti per i clienti ma non per la banca stessa.

Per ridurre il rischio della concessione di mutui a tasso fisso è quindi nato l’Interest Rate Swap. Si tratta di un accordo, un contratto tra una banca e un investitore (solitamente un'altra banca), che si accolla il rischio di un'eventuale variazione negativa dei mercati dove:

  • i due soggetti si accordano su una cifra che fa da base per l’IRS. Nessuna delle due banche versa i soldi all’altra, ma si tratta solo di una cifra su cui verranno calcolati gli interessi;
  • Alle scadenze pattuite, la banca paga all'investitore gli interessi calcolandoli sul tasso Euribor di quel giorno

La banca B, nelle stesse date, paga alla banca A gli interessi sulla somma pattuita usando un tasso fisso già pattuito in partenza dalle due bancheL'utilizzo dell'indice IRS assicura pertanto la banca di avere sempre dei margini di guadagno dalle rate del mutuo visto che, in caso di mancata convenienza diretta, entra in gioco il sostegno del tasso IRS. L'IRS è infatti un .

Per semplificare possiamo quindi affermare che l' Interest Rate Swap è stato quindi introdotto per evitare perdite derivanti dai tassi fissi, soprattutto quelli a lunga scadenza.

Come viene calcolato l'IRS?

Il valore del tasso IRS viene calcolato tenendo conto delle oscillazioni dei mercati obbligazionari e degli accordi presi con soggetti che decidono di accettare i rischi di tali mercati. I dati ottenuti vengono graficizzati in modo da costruire uno storico annuale. L'IRS viene pertanto calcolato facendo la media di questi dati relativi alle quote swap, ossia le quote di interessi, su un periodo di tempo di 15 anni. Come si può intuire quindi il calcolo dell'Eurirs non è immediato. Ma perché il periodo considerato è di quindici anni? Il motivo è semplice: dato che l'Eurirs ha lo scopo di mettere le banche in una posizione di ragionevole sicurezza statistica, le banche fanno una previsione di rischio cercando di proporre tassi corretti, ma che non comportino loro troppe perdite. Per fare la previsione dell'andamento dei tassi si basano quindi sul periodo precedente, ipotizzando che nel giro dei successivi 15 anni, le fluttuazioni del mercato vadano a ricalcare "ciclicamente" lo stesso andamento. La scelta dei quindici anni come valore sul quale determinare la media permetterebbe quindi di determinare un parametro sicuro in grado di valutare eventuali oscillazioni di breve durata per garantire una valore medio altamente attendibile e ripetibile. Per fare un esempio pratico, ipotizziamo che il dato medio dell'IRS dei 15 anni precedenti sia pari al 3% e che lo spread, al momento della firma del mutuo, sia dell'1,50%: la banca proporrà al proprio cliente un mutuo a tasso fisso, con eventuali finestre di rinegoziazione, del 4,50%.

Tassi IRS: quali sono le tipologie?

Come anticipato non si parla solo di IRS a 15 anni. L'Interest Rate Swape può essere rilevato anche con scadenze diverse che vanno da 1 anno fino a 50 anni (IRS 50A): in questo modo la banca può accettare di stipulare mutui a tasso fisso prendendo ad esame l'Eurirs specifico in riferimento alla durata corrispondente del mutuo. Di seguito l'elenco dei principali indici IRS presenti e consultabili:

  • IRS 1A
  • IRS 2A
  • IRS 3A
  • IRS 4A
  • IRS 5A
  • IRS 6A
  • IRS 7A
  • IRS 8A
  • IRS 9A
  • IRS 10A
  • IRS 11A
  • IRS 12 A
  • IRS 15A
  • IRS 20 A
  • IRS 25A
  • IRS 30A
  • IRS 35A
  • IRS 40A
  • IRS 45A
  • IRS 50A

Qual è il valore Eurirs Oggi?

Descrizione Fixing Data Fixing Pr. Data Pr.
IRS 1A 2,80% 29/11/2022 2,84% 28/11/2022
IRS 2A 2,86% 29/11/2022 2,92% 28/11/2022
IRS 3A 2,77% 29/11/2022 2,83% 28/11/2022
IRS 4A 2,70% 29/11/2022 2,76% 28/11/2022
IRS 5A 2,66% 29/11/2022 2,71% 28/11/2022
IRS 6A 2,64% 29/11/2022 2,69% 28/11/2022
IRS 7A 2,63% 29/11/2022 2,67% 28/11/2022
IRS 8A 2,64% 29/11/2022 2,67% 28/11/2022
IRS 9A 2,64% 29/11/2022 2,67% 28/11/2022
IRS 10A 2,67% 29/11/2022 2,68% 28/11/2022
IRS 11A 2,68% 29/11/2022 2,71% 28/11/2022
IRS 12A 2,69% 29/11/2022 2,70% 28/11/2022
IRS 15A 2,67% 29/11/2022 2,67% 28/11/2022
IRS 20A 2,48% 29/11/2022 2,49% 28/11/2022
IRS 25A 2,28% 29/11/2022 2,28% 28/11/2022
IRS 30A 2,11% 29/11/2022 2,11% 28/11/2022
IRS 40A 1,85% 29/11/2022 1,86% 28/11/2022
IRS 50A 1,68% 29/11/2022 1,68% 28/11/2022