Soluzioni Internet Senza ADSL: Internet mobile

Soluzioni Internet Senza ADSL: Internet mobile
2 (40%) 1 vote
di | 30-03-2017 | Cellulari, Internet ADSL e Fibra, Telefonia

State cercando delle soluzioni Internet senza ADSL perché non volete o non potete sfruttare la linea fissa tradizionale (ADSL o fibra ottica)? Allora potreste prendere in considerazione la connessione Internet mobile: con il 3G e il 4G, infatti, si possono avere delle prestazioni e delle velocità soddisfacenti, in grado di sostituire, anche se in parte, una normale rete fissa.

Ma perché “solo in parte”? Bisogna entrare nel dettaglio per capire meglio cosa può offrire e cosa non può offrire una rete in mobilità rispetto all’ADSL o alla fibra. Nelle prossime righe cercheremo di rispondere a questa domanda, prendendo in considerazione non soltanto le performances, ma anche altri importanti aspetti di questa connettività.

Soluzioni Internet senza ADSL: cosa offre l’Internet mobile

Già da qualche anno le compagnie telefoniche offrono degli interessanti servizi in banda larga mobile: a partire dal 3G e dai suoi sviluppi, siamo arrivati alle reti LTE e LTE Advanced, in attesa del prossimo passo in avanti, ossia il 5G. Con le reti HSPA/HSPA+, ormai presenti su quasi tutto il territorio nazionale (anche se la copertura varia da operatore a operatore), possiamo raggiungere delle velocità importanti, dai 7,2 Mbps fino ad oltre 42 Mbps in download e oltre 5 Mega in upload.

Ancora più interessanti sono le reti LTE/LTE+, in costante diffusione ma non ancora capillari nel nostro Paese, che offrono una banda da oltre 70-100 Mega, fino ad arrivare a velocità ancora superiori (200-300 Mbps) nelle versioni più avanzate. L’upload può toccare addirittura i 30-50 Mega.

Copertura e prestazioni in Italia

Secondo i dati resi noti da OpenSignal, la rete 4G Vodafone è la prima in Italia: si registra una copertura di oltre il 71% del territorio nazionale e una velocità media in download di 34,36 Mbps. E’ prima anche nella velocità media del 3G, che sfiora i 7 Mega. Al secondo posto in termini di estensione della rete LTE troviamo TIM, con poco più del 68% dell’area coperta e una velocità media di 23,68 Mbps (in 3G a 5,87 Mega).

Per quanto riguarda la velocità in 4G, 3 Italia supera TIM di poco (25,06 Mbps, mentre in 3G si attesta a 5,87 Mega), ma la copertura dell’LTE di H3G non supera il 40%. Con Wind, invece, la velocità media in 4G è di quasi 19 Mega (5,67 Mega in 3G), mentre la copertura è del 38%. Ricordiamo che 3 e Wind hanno stretto un accordo commerciale per la nascita di un unico operatore, WindTre, quindi nei prossimi mesi le cose potrebbero cambiare sensibilmente.

Attualmente gli operatori virtuali che offrono la banda larga mobile in 4G in Italia sono PosteMobile (rete Wind), Fastweb Mobile (rete TIM), CoopVoce (rete TIM) e Green Mobile (rete Wind). Altri MVNO, come ad esempio Tiscali Mobile e 1Mobile, offrono comunque una buona HSPA, con velocità oltre i 7-14 Mega.

Insomma, la connettività mobile in 3G e 4G può essere una valida alternativa in termini di prestazioni rispetto alla rete Internet da fisso.

Limiti dell’Internet mobile

Pur tenendo conto di questi dati, dobbiamo anche prendere in esame degli aspetti di non poco conto che, a nostro avviso, rendono una connessione Internet mobile sì un’alternativa, ma non totalmente in grado di sostituire del tutto una linea ADSL o in fibra.

Dati limitati

Il primo punto è rappresentato dal limite dei dati a disposizione: in Italia gli operatori mobili non offrono delle tariffe Internet mobile “flat”, con traffico illimitato, o quantomeno con un numero di GB sufficienti a rendere relativamente libera la fruizione dei contenuti online. Attualmente abbiamo assistito ad un incremento dell’offerta dati mobile, ma siamo in media sui 5-6 GB ogni 4 settimane (solo un operatore, 3 Italia, offre attualmente una tariffa con 30 GB al mese a prezzi contenuti).

Probabilmente l’Internet mobile può essere vista come una delle soluzioni Internet senza ADSL, anche dal punto di vista del risparmio, ma purtroppo non è possibile avere la stessa libertà di utilizzo di una rete fissa: con un numero limitato di GB dovrete fare attenzione al consumo eccessivo, magari usando meno streaming audio/video ad alta definizione, giocando online o effettuando aggiornamenti o archiviazioni in cloud.

Se, però, il traffico dati mobile della vostra offerta è più che sufficiente per le vostre necessità, perché magari non utilizzate spesso questi servizi particolarmente esosi di banda, allora è senza dubbio un servizio da prendere in seria considerazione.

Meno stabilità

Un altro punto a sfavore della rete Internet mobile è sicuramente la stabilità: sia chiaro, oggi le connessioni da smartphone, tablet e dispositivi mobili sono affidabili e non si hanno troppi problemi, ma la linea fissa offre ancora garanzie maggiori. Lo scambio dati via cavo o attraverso la fibra è generalmente più costante e meno incline a cali prestazionali (ovviamente con tutte le eccezioni del caso, a seconda delle aree e della copertura).

Pur tenendo conto di tutto ciò, però, potreste trovarvi in aree non eccezionali dal punto di vista della rete fissa, dove le connessioni Internet mobile offrono invece un servizio di qualità: in questi casi valutate la possibilità di scegliere l’alternativa 3G/4G.

Come utilizzare il 3G/4G

Se tra le soluzioni Internet ADSL l’Internet mobile è quella che più vi soddisfa, allora dovrete dotarvi di dispositivi che supportano questa tipologia di connettività (ormai tutti gli smartphone e i tablet in commercio consentono di connettersi almeno in HSPA+, quindi se avete acquistato un terminale negli ultimi 2-3 anni non dovreste avere problemi).

Dovrete, inoltre, verificare se la vostra sim card supporti l’LTE (se volete sfruttare la rete 4G del vostro operatore): se avete dei dubbi, chiedete delle informazioni all’assistenza clienti della vostra compagnia telefonica oppure recatevi direttamente presso un negozio dell’operatore. La sostituzione di una vecchia sim con una SIM con supporto per il 4G potrebbe comportare il pagamento di un costo (in media sui 5-10 euro).

Se volete sfruttare la connessione Internet mobile del vostro smartphone anche su altri dispositivi, come ad esempio laptop, tablet, computer fissi, consolle, altri cellulari, etc… potete utilizzare la funzione hotspot sul vostro device oppure acquistare un hotspot portatile (anche la chiavetta Internet, ormai poco utilizzata, potrebbe essere un buon acquisto se utilizzate la connessione solo su un computer, tenendo in considerazione del prezzo molto più conveniente che in passato).

La connessione internet mobile è una delle soluzioni Internet senza ADSL disponibili, ma non certo l’unica: per avere Internet senza copertura ADSL si potrebbe optare, oltre che sulla fibra ottica, anche su altri servizi, come ad esempio il WiMax (Linkem è l’operatore che in Italia offre questo servizio), l’Internet satellitare (più impegnativo dal punto di vista dei costi, ma un’opzione da tenere in considerazione nel caso in cui si viva in aree scarsamente raggiunte da altri tipi di connettività) o gli hotspot Wifi pubblici.

0321.085995